Come viaggiare di più spendendo di meno

Eventi

7 piatti emblematici del Mondo per Lonely Planet

2 minuti di lettura

Lonely Planet esce oggi con un delizioso articolo su cibo e destinazioni. Recentemente sul mio profilo twitter ho parlato di come, a mio avviso, sia essenziale conoscere un Paese, una destinazione anche attraverso i suoi piatti. Credo sia fondamentale mangiare tipico, mangiare locale sia che ci troviamo a Rimini, che in Spagna, che in Egitto o in Giappone.

Buffalo Wings: creato per il Superbowl questo piatto è fatto di mis e pollo, ali fritte ricoperte di una crema calda e piccante, e salsa al burro. Una bomab.

Peking Duck: il primo ristorante di anatra alla pechinese è stato aperto nel 1416 e offre ancora un’anatra spettacolare L’incredibile croccantezza della pelle l’anatra è creato in un processo che dura giorni.

Yorkshire Pudding: tradizionalmente cotto sotto la carne arrosto, è stato creato nel nord dell’Inghilterra come un modo economico per fare l’arrosto. Nel 2008, la Royal Society of Chemistry ha imposto che un budino non è un Yorkshire Pudding a meno che non sia almeno 10 cm di altezza. Ancora, altri dicono che uno Yorkshire Pudding vero deve essere servito a lei da una persona in possesso di Yorkshire, il temperamento brusco della zona, che si riflette nel grasso caldo e nella freschezza risultata dal budino.

Insalata di Niçoise: a Nizza la costa mediterranea è conosciuta come il luogo in cui “il pesce vive nel mare e muore nell’olio”. L’insalata nizzarda è fatta da acciuga, cuori di carciofi, pomodori e olive nere sono, gli altri ingredienti vengono contestati, ma tutti devono essere fortemente cosparsi di un buon olio d’oliva locale.

Nanaimo Bars: Questi tre piani tratta tradizionalmente implicano uno strato di biscotto al cioccolato e cocco, uno strato di glassa di burro alla vaniglia o crema al gusto e uno spesso strato di cioccolato. Per sedersi a uno dei caffè di Commercial Street Nanaimo su Vancouver Island e concedetevi è quello di rendere omaggio alla cucina casalinga delle donne chiamato variamente Mable, Mabel, Gioia e Joyce – ognuno dei quali pretendere di aver creato la ricetta originale degli anni ’50 .

Mole Poblano: i residenti di Puebla sono famosi per questa ricca salsa scura in genere comporta almeno 20 ingredienti (compresi i peperoncini assortiti e il cioccolato). Una storia popolare della sua origine coinvolge le suore del Convento di Santa Rosa. Erano povere ma ispirate da un angelo hanno iniziato a mescolare tra loro peperoncino, pane raffermo, noci e cioccolato e lasciate bollire per ore.

Granchio al peperoncino: è un paradiso, un vero melting pot asiatico che ha messo a punto molti dei piatti popolari della regione. Il granchio al peperoncino di Singapore è stato creato nel 1950 dai proprietari di Seafood Restaurant Palm Beach. Prendete una birra Tiger e trascorrere una serata lacerando il granchio nella sua succosa salsa dolce e salsa di peperoncino appiccicosa

2005 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è autrice e fondatrice del magazine Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. Per Viaggi Low Cost scrive ogni giorno tutto quello che trova di economico nei suoi numerosi viaggi.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Come Muoversi

Viaggiare in aereo con l'assistenza speciale, perché richiederla

Tutti i consigli per affrontare un viaggio più tranquillo e senza paura, tramite un servizio gratuito e necessario, ancora poco conosciuto. Ecco chi può richiedere l’assistenza speciale per i viaggi in aereo e come è possibile ottenerla.
Dove Dormire

Dove pernottare in viaggio: 6 soluzioni oltre Couchsurfing

Stanchi di hotel e bnb? Se siete viaggiatori liberi e ricercate lo spirito della condivisione, ecco il post che fa al caso vostro.
Destinazioni

Come risparmiare in viaggio, tre fattori da considerare

Risparmiare in viaggio non è una missione impossibile: ecco come prepararsi e quali fattori prendere in considerazione per il vostro budget.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.