Guilin - Guangxi Zhuang: paesaggi naturali meravigliosi e architetture tipiche

Guilin, sud della Cina: cosa vedere in un giorno

Guilin, sud della Cina: cosa vedere in un giorno

Guilin è una delle città cinesi più affascinanti: pronti a perdervi tra le meraviglie della prefettura e a passeggiare sulle sponde dei quattro Laghi?

di , | Cosa Fare

Booking.com

La prefettura di Guilin copre un’area di 28.000 chilometri quadrati, situata a nord-est della regione autonoma di Guangxi Zhuang, nel sud della Cina.
Abbiamo raggiunto Guilin con un volo diretto da Shanghai, causa tifoni il nostro aereo ha subito ritardo e così siamo arrivati a notte inoltrata. Al di fuori del piccolo aeroporto non è difficile prendere un taxi economico per farsi portare in città, che non dista molto.

Dove dormire a Guilin

L’hotel dove abbiamo pernottato per una notte è il Grand Bravo Hotel: aspettandoci qualcosa di tipico, in una città di dimensioni ridotte per gli standard cinesi (700.000 abitanti), siamo rimasti meravigliati nel ritrovarci in quest’albergo stile Emirati arabi: enormi hall di marmo bianco, camere spaziose e arredate con ogni genere di suppellettile degno di Versailles.

Guilin: Lo spettacolo delle montagne

Guilin possiede una delle più spettacolari topografie carsiche al mondo. Le montagne calcaree a forma di denti si presentano a grappolo o isolate come monoliti, spesso con grotte e qualche volta con buchi lungo la via, come la collina della proboscide d’Elefante o la collina della Luna a Yangshuo.

Cosa fare a Guilin

Abbiamo usato Guilin come base per visitare le risaie di longji (di cui parlerò in un articolo dedicato) e soprattutto per visitare l’attrazione principale di Guilin che è la crociera sul fiume Li: un percorso attraverso quest’unica riserva naturale che offre uno spettacolo unico al mondo per le caratteristiche sopra descritte.

Peccato che in quei giorni ci fosse un tifone sulla Cina, che ha innalzato il livello del fiume oltre alla soglia di sicurezza, quindi purtroppo la crociera è stata annullata. Abbiamo dirottato la visita sulla campagna circostante da cui si riesce ad assaporare, anche a piedi, la bellezza di questi scorci e abbiamo visitato un’altra grande attrazione di Guilin: la grotta del flauto di canne.

La Grotta del Flauto di Canne: Ludi Ya

La Grotta del Flauto di Canne (Ludi Yan), uno dei primi quattro siti turistici della città presente da più di 1200 anni, è un’affascinante galleria di formazioni calcaree ricca di numerosissime stalattiti, stalagmiti e rocce dalle forme meravigliose e bizzarre, rese ancora più belle da luci colorate.

Come raggiungere la Grotta del Flauto di Canne

La Grotta del Flauto di Canne è situata nella periferia nord-ovest della città di Guilin (a solo 4 km circa dal centro) e ci si arriva tranquillamente con un economico bus che parte dal centro, il numero 3 o il numero 213. L’entrata della grotta è situata a sud della Collina Guangming, nella strada Ludi, e costa 120 Yuan (15€ che non è poco per gli standard cinesi). La grotta è lunga quasi 240 metri ed il giro turistico dura circa un’ora. Lungo il percorso ad “U”, si osservano le rocce dalle forme più strane ascoltando la guida narrare storie interessanti sul loro conto e visualizzando con molta fantasia i personaggi descritti da queste storie.

Due Fiumi e quattro Laghi

Due Fiumi e quattro Laghi(Liang Jiang Si Hu) formano una pittoresca ed interrotta via d’acqua attraverso il centro della città. Le navi da crociera trasportano i turisti lungo la tratta sia di giorno che di sera. Vale la pena spendere pochi soldi per la crociera di un’ora e mezza dato che offre l’opportunità di vedere il tranquillo paesaggio di montagne e di acque di Guilin, insieme alla tradizionale architettura cinese.

La crociera sul Fiume Li

La crociera solitamente inizia da un molo vicino al Ponte della Liberazione di fronte al Parco delle Sette Stelle. Il battello percorre le acque cristalline del Fiume Li e costeggia un’isola verdeggiante fino alla Collina dei Colori Sovrapposti (Diecai Shan). Il battello viene sollevato da un sistema di chiuse fino al livello dei laghi cittadini: se il tour viene fatto di sera, questo e gli altri laghi sono magnificamente illuminati per far risaltare la forma degli alberi e delle architetture cittadine.

Una passeggiata sulle sponde dei laghi

Un altro modo per godere dello scenario dei laghi è percorrere a piedi le loro sponde. La passeggiata può essere fatta di giorno, ma soprattuto è emozionante di sera, essendo il lago ben illuminato con luci colorate e da cui spiccano le due splendide pagode: della luna e del sole. Lungo la passeggiata, se vi fermate alle 20 di fronte l’esclusivo Hotel Waterfall, l’intero lato opposto dell’hotel si trasforma in una cascata artificiale per circa mezz’ora. La passeggiata serale può proseguire per le vie centrali della città, non estremamente caotiche ma divertenti, e che pullulano di persone e di negozietti tipici. Quella sera ci siamo fermati in un Irish Pub, per ritornare un po’ alle origini, bere birra irlandese e mangiare un’ottima pizza!

Dopo cena torniamo in hotel e l’indomani ci muoviamo per raggiungere una zona limitrofa, immersa in questa splendida riserva naturale: Yangshuo.

Booking.com

© 2017 - Riproduzione riservata

Mini guida

Tokyo, cosa vedere nella metropoli del Giappone

Mini guida di Tokyo, cosa vedere in 5 giorni

Tokyo è una città che mi ha molto sorpreso, è enorme e comunque funzionale, i mezzi sono puliti e le strade farebbero invidia a qualsiasi altra...