Elefanti giganti e mostri marini: le Machines de l'Ile a Nantes - Viaggi Low Cost

Elefanti giganti e mostri marini: le Machines de l’Ile a Nantes

Elefanti giganti e mostri marini: le Machines de l’Ile a Nantes

di , | Cosa Fare

Booking.com

Un bellissimo elefante scolpito nel legno e nel ferro, alto 12 metri e pesante 50 tonnellate, che all’improvviso comincia ad andare a spasso per la città mentre barrisce e sputa acqua, voi riuscite a immaginarvelo?

Gia a vederlo gigantesco e tranquillo nel suo box era abbastanza impressionante, non vi dico poi quando si è messo a camminare! I bambini sono letteralmente impazziti (ci si può anche salire) e la voglia di seguirlo è stata immediata, è venuta un po’ a tutti. Ci sembrava di assistere agli spettacoli del cinema di fine ottocento, o di stare in uno di quei circhi di una volta…

L’elefante è l’esemplare più eclatante delle Machines de l’Ile, insieme ai mostri marini, le creature degli abissi, il grande airone: sono vere e proprie macchine animate, colorate e in movimento.

L’idea di costruire le Machines è venuta al geniali artisti François Delarozière Pierre Orefice, che hanno realizzato questo grande progetto e disegnato ogni singola macchina. Lo stile è quello degli schizzi di Leonardo da Vinci, ispirati al mondo immaginato da Jules Verne (nato a a Nantes!) e i suoi universi fantastici di Ventimila leghe sotto i mari. E’ incredibile come siano riusciti a creare un’atmosfera e un mondo dal sapore supertecnologico e insieme retrò.

Ogni esemplare è un capolavoro di ingegneria e di arte: si può visitare l’intero percorso creativo e le officine dove vengono realizzate le macchine, che poi sono gli ex cantieri navali di Nantes, dato che ci troviamo proprio sulle banchine della Loira.

Si possono anche provare le giostre e i caroselli che invece dei classici “cavallucci” ospitano degli splendidi mostri marini (noi ci siamo limitati ad ammirarle!) e per i più coraggiosi, si può anche salire sul megaelefante…i bambini apprezzeranno. 

Ogni attrazione ha la sua biglietteria, e costa sui 5-7 euro. Personalmente visiterei le gallerie e non mi perderei l’elefante, che esce per le sue passeggiate più volte al giorno: all’entrata della biglietteria trovate tutti gli orari dello show – che cambiano di giorno in giorno. Molto carino e colorato anche il bookshop, con tanti oggettini ispirati al mondo di Jule Verne e alle Machines.

Nelle gallerie vedrete anche i prossimi progetti in lavorazione, come il grande albero animato, e potrete provare a “volare” con i prototipi delle macchine. Non so se l’avete intuito, ma Les Machines de l’Ile di Nantes mi hanno entusiasmato, ed è solo una delle tante sorprese che Nantes ha in serbo.

Booking.com

© 2012 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

48 ore a Parigi, tour di 3 giorni low cost

Weekend a Parigi? Cosa vedere in tre giorni

Un weekend a Parigi è un sogno. Diciamoci la verità, Parigi è sempre una delle mete europee più belle. Per quanto i francesi possano più o meno...