Sharm el Sheik, aeroporto e documenti - Viaggi Low Cost

Sharm el Sheik, aeroporto e documenti

di , | Come Muoversi

Dato che a breve mi troverò a Sharm per vacanza, inizio a prendere informazioni e a condividerle. Se vi capiterà di andare a Sharm avrete sempre un post utile e aggiornato sull’argomento.

Iniziamo: capitolo documenti. Per Sharm el Sheikh, vacanza turistica, quindi viaggio, è possibile portare con sé o il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi, quindi non è possibile entrare con la scadenza del passaporto a 5 mesi di distanza, oppure anche con la carta d’identità valida per l’espatrio che sia di almeno 2 mesi dalla scadenza. Per la carta d’identità è obbligatorio presentare anche due foto formato tessera necessarie ad ottenere il visto, senza le foto non viene rilasciato il visto, quindi attenzione.

Altra notizia importante è la carta d’identità con cedolino di proroga, chiunque si presenti con questo certificato non otterrà il visto di ingresso al Paese, anche la carta d’identità con timbro sul retro di rinnovo non è più accettata.

Infine il visto è richiesto a tutti ed è obbligatorio. Deve essere richiesto presso i Consolati e l’Ambasciata d’Egitto, per viaggi turistici sono ammessi anche gli aeroporti dietro pagamento di 15$ o corrispettivo in euro.

Ai viaggiatori provenienti dall’Italia non è richiesta alcuna vaccinazione particolare, ma  solo a colore provenienti da zone come alcuni Paesi dell’Africa Sub-Sahariana o Occidentale sono richiesti certificati di vaccinazioni contro la febbre gialla (con età superiore ad un anno).

La foto c’entra poco, è del mio viaggio alle BVI, ma era l’unica che avevo :)

© 2011 - Riproduzione riservata

Meteo

Egitto
C
% humidity
wind:
H • L

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!