Fly2Share, passaggio condiviso spesa dimezzata - Viaggi Low Cost

Fly2Share, passaggio condiviso spesa dimezzata

Fly2Share, passaggio condiviso spesa dimezzata

di , | Come Muoversi

Booking.com

f2s

Oggi ho conosciuto Fly2Share, che tra l’altro va online proprio oggi. Un portale gratuito che permette ai viaggiatori in arrivo in un aeroporto di accordarsi per condividere un mezzo di trasporto (auto privata, taxi, autonoleggio) per rientrare a casa o per raggiungere una destinazione comune, condividendo quindi anche i costi del trasferimento (benzina, autostrada, parcheggio, ecc.).

Il progetto mi ha fatto tanto pensare a “Parto col folle“, il fil, non so se l’avete visto. I due si trovano costretti a condividere un passaggio in auto. Ecco, questo potrebbe piacere o meno a chi affitta un auto, l’idea nella mia mente era molto carina quando mi è venuta, certo è che si tratta di fare brevi percorsi, mica centinaia e centinaia di km come nel film :)

Comunque, Fly2Share è ideale per raggiungere località non servite da trasporti pubblici/privati oppure per facilitare il trasferimento dall’aeroporto quando i mezzi esistenti sono poco efficienti in termini di orari e costi. Spesso mi è capitato di prendere un bus o un treno dall’aeroporto al centro città che, con i voli low cost, quasi mi costavano quanto il volo stesso!

Il portale è stato strutturato come un social network, integrando un sistema di messaggeria e notifiche che facilitano l’accordo di condivisione. Ma chi ha ideato il servizio?

Marco Coraini assieme a 2 amici in risposta ai costi che spesso ci si presentavano quando dovevamo rientrare a casa dopo un viaggio in aereo. “Per esempio, quando vivevo a Lugano e viaggiavo su Bergamo, dovevo prendere un autobus e un treno (passando per Milano) per rientrare a casa…praticamente un viaggio nel viaggio! Fly2share vuole essere un’alternativa rapida, economica ed efficiente a questo tipo di frizioni.

Che ne dite, vi piace come idea di trasporto?

Booking.com

© 2013 - Riproduzione riservata

commenti

Ma che bella idea!!! È che comoda!! Siccuro la userò quando si presenterà l’ocassione!

Irene

agosto 1, 2013 | Rispondi | report

Rispondi