Costiera Amalfitana: cosa fare e cosa vedere in tre giorni

Costiera Amalfitana: ecco la mini guida

Costiera Amalfitana: ecco la mini guida

di , | Mini Guida

Booking.com

La Costiera Amalfitana, questa splendida zona della Campania, è rinnomata per le sue ricchezze storiche ed ambientali, dal 1977 infatti è entrata a far parte del patrimonio dell’Unesco.
Una fascia di costa che si estende per oltre una decina di chilometri vantando un mare cristallino e bellissimi scorci paesaggistici e tesori architettonici.
In questo post vi consiglierò dove alloggiare e cosa vedere in questa meravigliosa terra di borghi marinari.

Un’ ottima soluzione è soggiornare a Maiori presso l’Hotel tre stelle, De Rosa. Un Hotel a pochi metri dal mare, camere spaziose, luminose, pulite,  semplici ma con tutti i comfort necessari e in stile marinaro tinte di bianco e azzuro.
Nonostante la località rinnomata, il prezzo è ragionevole. Nel mese di luglio abbiamo speso 35 euro a camera a notte in pernottamento e prima colazione, ma effettuano anche mezza pensione e pensione completa. D’estate la colazione, abbondante,  viene servita in una terrazza panoramica con una vista suggestiva, ideale per iniziare una vacanza al mare.
Il personale morto cortese e inoltre l’Hotel dispone di un parcheggio, che al momento della prenotazione consiglio di chiederne la disponibilità dato che non è molto ampio.

Per visitare Maiori e le località circostanti consiglio di muovervi in traghetto, oltre che per godere della meravigliosa vista anche per evitare il traffico che purtroppo si può rilevare un problematico date le vie strette che caratterizzano questa zona.

Dal porticciolo di Maiori il traghetto collega ai principali centri della costa con una cadenza di due ore. In due – tre giorni riuscirete di certo a vedere tutti i paesi circostanti e le altre città turistiche rinnomate della costiera Amalfitana.

Tra i centri turistici da non perdere vi consiglio assolutamente Amalfi, Praiano e Positano, ognuno di essi caratterizzato da arrampicate tra il mare e le scogliera alle spalle. Preparatevi a grandi salite ma ne vale veramente la pena quando vedrete splendidi panorami e angoli da fotografare.

Per mangiare c’è l’imbarazzo della scelta, ovuqneu ci sono piccole trattorie tipiche e locali affacciati sul mare dove poter pranzare o cenare. I prezzi non sono low cost, quindi se volete risparmiare addentratevi nei borghi interni dove piccole taverne caratteristiche vi aspettano con prezzi molto più ragionevoli.
La cucina campana offre piatti davvero gustosi, dalla mozzarella di bufala alla dolcissima sfogliatella di pasticcceria e ottimi i vini locali. Daltronde si sa, la cucina del sud è un grande vanto Italiano.
In ogni caso ad ogni fermata del traghetto troverete ottime paninoteche e piccole botteghe dove gustare sfiziosi panini e altre leccornie campane a prezzi veramente low cost.

Se per la vostra vacanza sulla Costiera Amalfitana avete a disposizione diversi giorni salite fino al comune di Ravello, in particolar modo di sera, dove il panorama illuminato è ancora più suggestivo e soprattutto romantico. Da vedere c’è il Palazzo Rufolo, circondato da splendidi giardini, che ospita d’estate numerosi concerti.

Booking.com

© 2013 - Riproduzione riservata

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.