Come viaggiare di più spendendo di meno

Eventi

Kate Moss in mostra a Bologna

2 minuti di lettura

moss

There is only one Kate in London” qualcuno direbbe. Questo slogan è nato per celebrare lei, l’unica e sola Kate Moss. Ma per un pò si potrà dire “There is only one Kate in Bologna“, perché, se siete tra i moltissimi adoratori della fascinosa modella, proprio in questa città è atteso un evento imperdibile che la riguarda.

A brevissimo, dal 13 marzo al 1 maggio 2014, verrà inaugurata la mostra “Kate Moss: The Icon” presso la prestigiosa Ono Gallery di Bologna. Questa particolare galleria, dedicata all’arte contemporanea nelle più svariate forme, si trova nel cuore del centro bolognese, a pochi passi da Piazza Maggiore, precisamente in Via Santa Margherita 10.

Più di 50 scatti incredibili racconteranno la regina di tutto ciò che è cool, icona spesso controversa che è diventata negli anni un vero e proprio fenomeno culturale. Kate che, nonostante quella eterna aria da ragazzina, ha compiuto 40 anni lo scorso 16 gennaio, non ha mai smesso di stupire, posando, disegnando, ispirando e persino cantando. Indimenticabile la sua performance in qualità di lap dancer nello splendido video dei White StripesI just don’t know what to do with myself”.

Donna capace di conquistare i più grandi stilisti, da John Galliano ad Alexander McQueen, comparsa su più di trecento copertine, e in grado di vivere sempre sulla sottile linea di tutto ciò che è eccesso.

E’ l’icona assoluta della moda, forse la top model più celebre in tutto il mondo, e proprio per questo la celeberrima “Playboy” ha voluto, per l’edizione speciale di gennaio che celebrava i 70 della rivista, solo lei, Kate. Fu una certa Sarah Doukas, creatrice dell’agenzia Storm, a lanciarla a soli 14 anni nel 1988. Kate Moss è un tipo di bellezza particolare, archetipo di una generazione, che metteva in contrasto il suo sorriso ingenuo di ragazzina a quell’aria trasandata nata proprio nella cultura grunge.

E, se non bastasse il soggetto ad attirare il pubblico, ci si mettono anche i famosi fotografi che hanno avuto il piacere di ritrarla e documentare così la sua splendida carriera, da David Ross a Chris Levine, da Jurgen Ostarhild a Roxanne Lowit, da Satoshi Saikusa ad Albert Watson.

E, udite e gioite, l’ingresso a questa mostra unica sarà gratuito. Rimarrà aperta solamente per un mese e mezzo quindi affrettatevi.

La Ono Gallery è aperta dal martedì al sabato, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 21.30, e la domenica dalle 16.00 alle 21.00.

Se desiderate maggiori informazioni potete andare sul sito della Ono Gallery oppure chiamare al numero 051 262465.

99 articoli

Informazioni sull'autore
Ormai 31enne ma si sente ancora un'adolescente. Lacustre di nascita, si divide tra Riva del Garda e Bologna, dove ha vissuto per dieci anni. Ha studiato Cinema e Discipline dello Spettacolo, attualmente lavora nella comunicazione e negli eventi e collabora come redattrice con alcuni magazine online. Ama tutto ciò che è muoversi, vedere, viaggiare e provare. Ironica e talvolta contradditoria, non può fare a meno di scrivere. Ha fatto il primo vero viaggio da sola nel 2012 a New York.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Curiosità

Il rito di Halloween in Irlanda

Halloween è una festa nata in Irlanda e non in America come crede la maggior parte delle persone. Tutto ebbe inizio nella Contea di Meath, a pochi chilometri da Dublino. Definita come “Capodanno celtico”, Halloween si festeggia il 31 ottobre e un tempo rappresentava un rito che segnava il passaggio dalla luce alle tenebre, poiché coincideva con la fine dei raccolti e l’inizio del periodo invernale.
Destinazioni

Dove vedere i fenicotteri a Comacchio

Se non hai la possibilità di andare all’estero ma vuoi comunque vedere i fenicotteri, a Comacchio potrai vivere questa bellissima esperienza. Attraverso diversi tour infatti potrai vederli in totale libertà e goderti una giornata in questa splendida zona dell’emilia romagna.
Ricetta

Pissaladière, ricetta della Costa Azzurra arrivata in Liguria

Pissaladière, un piatto del sud della Francia arrivato anche in Liguria. Qui la ricetta con olive e capperi, ma qui anche il metodo di preparazione per un pasto che ricorda un viaggio in Francia o in Liguria!
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.