Come viaggiare di più spendendo di meno

Eventi

Berna e i Mercatini di Natale

2 minuti di lettura
Mercatini di Natale a Berna, in Svizzera, con due mercatini di Natale, il primo sotto la Torre delle Prigioni e il secondo davanti alla cattedrale, ecco cosa visitare in Svizzera per vivere un'atmosfera d'altri tempi.

Berna non è proprio la prima città che viene in mente se si pensa ai mercatini di Natale. Ecco perché io ve la suggerisco, perché fuori dalle solite rotte più turistiche, fuori dai centri più conosciuti per quanto riguarda i Mercatini di Natale più celebri, si trova lei: Berna.

I Mercatini di Natale di Berna sono due: il primo si trova in Waisenhausplatz, all’entrata del centro storico, proprio sotto alla Torre delle Prigioni. Il secondo Mercatino di Natale invece è davanti alla Cattedrale, in Munsterplatz, dedicato agli artisti e artigiani e a 10 minuti a piedi dal primo. A breve distanza l’uno dall’altro è possibile visitarli entrambi, o fare avanti e indietro senza preoccupazioni perché entrambi sono a loro modo belli e unici.

A Waisenhausplatz i mercatini rimangono aperti da fine novembre fino al giorno prima di Natale, quindi alla Vigilia di Natale. A Munsterplatz invece le bancarelle aprono qualche giorno dopo Waisenhausplatz e chiudono anche loro il giorno prima di Natale.

Mentre passeggiate nel centro storico tra le casette di legno di chi produce candele e di chi intaglia il legno, vi consiglio di provare i prodotti tipici. Tra questi il toblerone, il cioccolato, il punch di mele, il käseschnitte (fetta di pane con formaggio fuso sopra, una bontà), che solo a Berna sanno fare davvero così bene. Vale la pena anche solo assaggiarlo per l’odore che in ogni via si sprigiona dalle bancarelle del cibo.

Vi consiglio poi anche di allontanarvi un po’ dai mercatini per scoprire gli angoli di Berna: lasciatevi alle spalle la Zytglogge, torre medievale dell’orologio con le sue statuine animate, e percorrete la via principale lungo i portici (dove trovano spazio ristoranti, piccoli centri commerciali, boutiques, pasticcerie, distillerie) Lasciatevi alle spalle anche la via che da Marktgasse diventa Kramgasse e infine Gerechtigkeitsgassem, e arriverete al ponte Nydeggasse sull’Aare, fiume che circonda la penisola del centro storico.

Attraversate il ponte e alla vostra destra vedrete la Fossa degli orsi, simbolo della città, che d’inverno ovviamente sono in letargo e quindi non visibili. Salite lungo la collina per una foto d’insieme del centro storico della capitale, vedrete una città davvero bellissima, diversa da tante altre, vedrete qui la vera Berna e se ne avete la possibilità, tornare quassù anche quando il buio inizia a scendere per una fotografia piena di luminarie. Questo sarà di certo un ricordo unico per voi e per la vostra famiglia.

Sia che siate fuori città o nel centro storico, state attenti a coprire ogni centimetro del vostro corpo perché non importa se nevica, c’è il sole o piove: farà comunque molto freddo, siamo pur sempre in Svizzera, ricordate?

1992 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è autrice e fondatrice del magazine Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. Per Viaggi Low Cost scrive ogni giorno tutto quello che trova di economico nei suoi numerosi viaggi.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Martigny, dove alloggiare e cosa fare in inverno

Una cittadina ricca di fascino per trascorrere del tempo sulla neve con tutta la famiglia e un consiglio originale: Il Museo del cane San Bernardo!
Destinazioni

Cosa vedere nella Jungfrau Region, Svizzera: 5 consigli

Amanti della montagna, ecco il post che aspettavate: prendete nota di questi 5 luoghi per una Svizzera indimenticabile!
Come Muoversi

La magia dei Mercatini di Natale: da Trento ad Innsbruck

Trento e Innsbruck: due città ricche di spirito natalizio. Ecco i Mercatini di Natale e gli appuntamenti da vivere in famiglia per calarsi pienamente nell’atmosfera del Natale!
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *