Come viaggiare di più spendendo di meno

Dove Mangiare

Tortelli di zucca a Mantova, dove assaggiarli

2 minuti di lettura
I tortelli di zucca di Mantova, il piatto tipico della città lombarda e dove assaggiarlo in città. Due ristoranti e un consiglio per mangiare bene e spendere poco a Mantova, dopo aver visitato a piedi le principali attrazioni della città.

Da adottata milanese ma mantovana di nascita, oggi provo a suggerirvi tre autentici,veri, genuini posti dove trovare quello che tutti cercano venendo a Mantova: i tortelli di zucca! Quelli veri però.

In realtà, ogni mantovano che si rispetti, ha una nonna che glieli prepara con mattarello e zucca dell’orto, e finisce sempre “ ah come li fa la mia nonna!”, sicché ne troverete pochi di miei concittadini che vi consiglieranno una trattoria in centro dove mangiare i più buoni. Persino su come come condirli in città si aprono faide: c’è il casato del Burro & Salvia e e il cuo contendente Salsiccia (di Mantova) & Pomodoro. Su questo lascio a voi la scelta, io intanto ci provo.

Tortelli freschi

Durante un viaggio in terra mantovana, dopo aver ammirato le bellezze della città di Mantova a piedi in lungo e in largo, aver visto Piazza delle Erbe, Palazzo Te ma anche il Castello di San Giorgio, vi sarà venuto un certo languirono. Se il vostro obiettivo poi è quello di vedere il meglio di Mantova in un giorno, non perdete tempo a trovare trattorie tipiche, partite con il programma già fatto e prenotate in una di queste trattorie tipiche, io ne ho selezionate due per voi (più una con riserva!).

1. Trattoria due cavallini

Un po’ defilata dal centro, vicino alla chiesa del di Santa Maria del Gradaro che vi consiglio di vedere magari per una passaggiatina dopo pranzo, è uno dei locali più conosciuti della città, ormai da generazioni. Arredata come un tempo, è una vera osteria a conduzione familiare, e cucinano proprio come a casa i piatti della tradizione, tra cui i famigerati tortelli. Il loro vero asso nella manica sono però i maccheroncini con lo stracotto. Insomma tornanteci una seconda volta se la prima non vi è bastata (ed è probabile che succederà!).

Zucca Mantova

2. Osteria dell’Oca

Abbastanza vicina al lungolago Gonzaga, anche questa è una vera trattoria di un tempo. Pochi tavoli, vecchi utensili alle pareti e pochi piatti ma quelli giusti. Ovviamente testate i i tortelli di zucca, ma anche qualche loro buon secondo di carne. L’Osteria dell’Oca ha ottime recensioni sui diversi siti di prenotazione online. Se proprio volete convincervi, visionate il menù sul sito ufficiale dell’Osteria dell’Oca.

3. Feste popolari

Il mio terzo suggerimento vi lascia due scelte: i mantovani, anche se apparentemente riservati e chiusi, sono persone “genuine”, così come a loro piace definirsi, quindi appena rotto il ghiaccio sono super ospitali. Fatevi invitare in qualche festa di paese oppure addirittura a casa della nonna per farvi dare la ricetta originale e quindi cimentatevi! Perché come quelli della nonna, secondo ogni mantovano che si rispetti degno di questo nome, non li fa nessuno.

Se poi avete qualche amico mantovano, provate a farveli preparare in casa, tanto meglio, avrete la possibilità di vedere come si preparano davvero, lontano dai ristoranti e dalle trattorie e di vivere questa esperienza in una casa mantovana.

mantova-tortelli-di-zucca

Ricetta dei tortelli di zucca della nonna

Per la sfoglia, 3 uova, 300 grammi di farina.
Per il ripieno: 1 e ½ kg di zucca mantovana, 150 gr di amaretti, 70 gr di mostarda mantovana di mele, 1 etto di formaggio grana, noce moscata, scorza di mezzo limone grattugiata.
Per il condimento, formaggio grana grattugiato a piacere, burro e salvia. Ora, buon appetito!

9 articoli

Informazioni sull'autore
Milanese di adozione e mantovana di nascita. Inutile dire che la cosa che l’entusiasma e di più è viaggiare. Ama passare il tempo a studiare nuove mete, con percorsi alternativi e non da soliti viaggi organizzati. Considera i migliori compagni di viaggio il taccuino degli appunti e la macchina fotografica. Le piace conoscere ogni posto nuovo vivendolo tra le persone,le strade,i mercati.E’ socievole e le piace conoscere gente sempre diversa. E’ da sempre convinta che la condivisione di un viaggio sia un grande regalo per chi lo fa e per chi lo riceve.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Ricetta

Ricetta della piadina romagnola: l'originale da fare in casa

Come preparare in casa da soli la ricetta della piadina romagnola: l’originale. Dopo un viaggio a Rimini e dopo aver assaggiato tante piadine, prova a fare da te la piadina romagnola, seguendo la ricetta della regina delle piadine: la ricetta della piadineria Dalla Lella.
Dove Mangiare

Borbonika al Vomero: dove mangiare a Napoli

Dove mangiare a Napoli ma con stile, un luogo che si trova nel Vomero per scoprire gusti tradizionali napoletani ma con stile rinnovato.
Destinazioni

10 destinazioni dove vedere il foliage in Italia

La stagione dell’autunno è la stagione fotograficamente più bella per viaggiare, non solo in Italia, ma nel mondo. Durante il periodo autunnale…
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×
Dove Mangiare

Tortelli di zucca a Mantova, dove assaggiarli