Come viaggiare di più spendendo di meno

Madrid dove mangiare tapas
Dove Mangiare

5 migliori tapas bar a Madrid

3 minuti di lettura
I 5 migliori bar tapas di Madrid, testati per voi. Ecco una piccola lista dei bar tapas della città spagnola, per sapere dove andare una volta giunti in città, per mangiare bene e low cost.

Cerchi un’assicurazione viaggio che copra le tue spese? (malattia o infortunio all’estero, compreso il Covid-19). Compra direttamente online la polizza viaggio Heymondo o fatti fare un preventivo con il mio codice sconto del 10%! Viaggi con la famiglia? Hai il 10% + il 15% di sconto se a viaggiare siete almeno in tre!

Questo articolo è stato aggiornato il Ottobre 31, 2023

Cosa è Madrid senza la cerveza, la birra, o la cana, la birra alla spina?
Ma soprattutto cosa è Madrid senza le sue tapas, da sbocconcellare nelle sue cervecerias e negli almacen de vinos, sorta di enoteche dove si beve vino, birra e si sbocconcellano le tapas parlando del più e del meno o leggendo di filosofia, ebbene sì.

Madrid dove mangiare tapas

Madrid dove mangiare tapas

1. Bodega de La Ardosa

Siate pronti a combattere!
Questo piccolo locale è la quintessenza dell’esperienza tapas a Madrid: tutto in legno, e piastrelle, zero tavoli, ma qualche botte su cui appoggiare una cana e le tapas, un bancone sul fondo dietro a cui si muovono un paio di camerieri e ressa continua. Ma la battaglia vale la pena: qui trovate delle tapas indimenticabili:

  • la tostada con anchoas e gorgonzola è un ‘epifania
  • la tortilla si scioglie in bocca
  • l’empanada tiepida con bonito (un tonno piccolo) è una meraviglia

I prezzi sono più che popolari (empanada e tortilla € 2.95 l’una) e se siete fortunati incontrerete Don Rafael, figura di spicco della Bodega. Don Rafael è un distinto signore ottuagenario che viene qui quasi ogni giorno per una cana e una tapa che prende seduto al bancone, sfogliando i suoi quotidiani e i suoi libri, incurante del caos cosmico attorno a lui.

Quando ha terminato, si alza, recupera le sue carte, cede signorilmente il suo sgabello a qualche povero cliente schiacciato contro il bancone e saluta. Al suo saluto tutti i ragazzi della Bodega si bloccano e educatamente lo salutano “Hasta magnana Don Rafael”: un momento da film!

2. Almacen de Vinos Taberna Casa Gerardos

Siete nel cuore de La Latina, uno dei centri pulsanti della vita madrilena. Alla Taberna non si scherza: il vino è ottimo, la cana è sempre fresca, ma sono le tostadas (enormi fette di pane tostato) che la fanno da re qui. Non aspettatevi fette di pane con formaggio scipito.

Qui se ordinate tostadas vi vedrete recapitare una “fettaza” di pane alta almeno 3 cm, tostata al punto giusto e ricoperta di ogni ben di Dio. Suggerimento: provate la tostada con formaggio caprino e marmellata di ribes o il “bacalao ahumado”

Se il colesterolo vi fa un baffo, la carta dei formaggi qui è da urlo. Anche qui prezzi più che abbordabili con le tostadas tra € 4 e € 7.

Madrid dove mangiare tapas

Madrid dove mangiare tapas

3. Taberna Angel Sierra

Sul davanti una calca infernale di gente che beve cerveza, cana e copa de vino, ma sul retro troverete uno spazio tranquillo, tutto in legno con una stufa in maiolica.

Qui ordinate le vostre tapas e godetevi lo spettacolo dei madrileni che chiacchierano animatamente aldilà del bancone, perché qui siamo a Chueca, diventato il centro della città gay ma soprattutto il centro del colore, della gioia e di tutte le novità che nascono a Madrid.

Alla Taberna Angel Sierra ordinate “bocadillo con jamon iberico” (panini con prosciutto crudo tagliato grossolanamente) oppure un “montado con chorizo de bellota” (una fetta di pane con un salame piccante, ma non troppo) a € 3.

4. Sala de Despiece

Un bar tapas un po’ speciale perché è…una macelleria. Ebbene sì, nel centro di una stanza lunga lunga e bianca stanno appesi i ganci delle carni e lo spazio è davvero strettissimo e sempre gremito.

Ma i ragazzi della Sala sanno come occuparsi di te e ti chiedono subito cosa vuoi “tomar” e ti portano la tua cerveza, la copa de blanco, le patas e poi portano te, non si sa bene come, in un angolo in cui potrai ordinare qualcosa.

Niente tapas tradizionali qui, ma tutto iper avanguardia: trovate la battuta di salmone tenerissima servita in un contenitore di plastica come quello delle prove di C.S.I, le melanzane sott’olio a parallelepipedo che neppure i pezzi delle costruzioni Lego sono così perfetti e carpaccio con tartufo profumatissimo.

Il locale è sempre stracolmo, dovrete portare pazienza e se soffrite di agorafobia o claustrofobia, forse non è per voi nelle giornate del week end e la sera. Provate a pranzo infrasettimanale.

Madrid dove mangiare tapas

Madrid dove mangiare tapas

5. Bar Casa Pepe

Le  tapas da “Pepe el guarro“(Peppe lo sporco) si accompagnano sempre a una cana o una cerveza fredda. Non potete non provare le “alitas de pollo” e le ossicine dei resti vanno tutte sul pavimento. Certo, non una cosa super carina da vedere, ma questo è il pezzo forte del locale, molto caratteristico. Magari se siete schizzinosi non è il vostro posto. Se invece siete alla ricerca di qualcosa di veramente locale e riuscite a resistere per un paio di ore, siate certi che l’esperienza gastronomica e quella sociale vi ripagheranno

Prenota il tour gratuito a Madrid

Dopo aver letto tutto questo, quanta voglia ti è venuta di partire per un viaggio a Madrid? Immagino tanta voglia. Ecco allora cosa ti suggerisco di fare. Prenota un volo, puoi cercare le tue offerte per Madrid su Skyscanner. Per prenotare un alloggio, ti consiglio di prenotare con Booking per trovare il miglior prezzo per te. Infine, prima di buttarti a capofitto sull’assaggio delle Tapas a Madrid, prenota un tour della città. Il Free Tour di Madrid è un tour gratuito, come dice il nome e si paga solo se si è soddisfatti della propria guida e il prezzo lo decidi tu. Organizza e prenota questo tour gratuito, avrai la conferma con orario e data, rispetto ovviamente alle tue date di viaggio. Solo a questo punto parteciperai con una guida italiana a quello che è un tour gratuito per le strade di Madrid per scoprire la città spagnola, le sue curiosità, i suoi usi e costumi. Ti sembra un’idea meravigliosa? Inizia a organizzare il tuo viaggio allora.

Questo articolo ti ha messo voglia di viaggiare? Benissimo!
Vai su Booking e trova l’hotel, il b&b o l’appartamento ideale per il tuo viaggio!
Oppure inizia la tua ricerca proprio qui sotto :)

Booking.com

Trova l’Hotel per te!

 

Stai cercando un volo per questa destinazione? Prenota con Skyscanner e trova facilmente il volo più economico secondo le tue date e le tue preferenze di aeroporto. Oppure, inizia la ricerca qui sotto!

Trova il tuo volo!

 

13 articoli

Informazioni sull'autore
Io viaggio, sempre. Qualche volta prendo un aereo (e prego ogni volta di scenderne), spesso salgo su un treno, più frequentemente cammino, ma sempre, proprio sempre, viaggio con la testa. Vivo nella vibrante Milano dal 2010, ma sogno una casetta con balcone in ferro battuto in Cambogia o un cottage tra l’erica spazzata dal vento nella brughiera irlandese. E per restare coerente, scappo spesso tra le calli veneziane. Ho lavorato nel turismo (ma guarda un po’) e ora lavoro nel turismo online (ma proprio, quando si dice coerenza) e racconto di viaggi e altro su vari blog. Scrivo molto, parlo poco e bevo tantissimo tè.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Come MuoversiFederchicca

Le città della bicicletta in Europa, quali sono

Ti sei mai chiesto dove è più facile e dove è più sicuro andare in bicicletta? Te lo svelo io perché secondo recenti ricerca in Europa le città sicure per le biciclette non sono tante, ma sono bellissime e vale la pena visitarle tutte. Vieni a scoprirle.
Destinazioni

Casa Batlló si trasforma in un palcoscenico natalizio: concerto di luci e musica gratis per tutti!

A Natale, Casa Batlló diventa un palcoscenico di luci e colori. A Barcellona la celebre opera di Antoni Gaudì, completata nel 1907, attrae gradi e bambini dal 17 novembre fino al 18 febbraio, con un’esperienza notturna unica. Leggi l’articolo e scopri di più.
Destinazioni

Natale a Helsinki: Mercatini di Natale e visita della città

Natale a Helsinki, consigli di viaggio per vedere i Mercatini di Natale, i maggiori musei ed esplorare la città tra piscine e saune, anche i inverno, e locali dove vivere la vera esperienza finlandese. Leggi qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×
Destinazioni

Madrid: musei e offerta culturale della capitale spagnola