Treviso: un'antica tradizione culinaria da gustare in tre locali tipici

Treviso, 3 locali dove mangiare tipico

Treviso, 3 locali dove mangiare tipico

Volete gustare il vero cibo della tradizione trevigiana? Leggete il post e partite alla scoperta di questi tre locali tipici.

di , | Dove Mangiare

Booking.com

Treviso, città del Veneto, capoluogo dell’omonima provincia è una città storica, da assaporare con il passo lento per scoprire la tranquillità della vita cittadina ed ogni suo scorcio.
È circondata da antiche mura difensive ed attraversata da due fiumi che rendono affascinante la vista.

Treviso è notevole anche dal punto di vista culinario, come tante altre città del veneto; la cucina è molto variegata e ampia e soprattutto richiama la tradizione.

Tra le varie cucine, quella veneta è tra le più buone e allo stesso tempo povere: piatti unici con pochi ingredienti ma molto buoni come riso e bisi (piselli), pasta e fazioi (minestra di fagioli con pasta) e fegato alla veneziana.

Il prodotto trevigiano per eccellenza è il radicchio, ortaggio simbolo della terra veneta.

I dolci hanno moltissime tradizioni, infatti sono legati alle  varie festività; torte, creme, biscotti e tantissimo altro.

Ma quali sono i tre locali migliori di Treviso per assaporare la cucina veneta?

1. Trattoria Due Mori

Innanzitutto la” Trattoria Due Mori” situata nel centro della città, di fronte al municipio cittadino.
Nasce come cantina nel 1400 e la denominazione “Due Mori” deriva dalla Repubblica Veneta in quanto veniva utilizzata per indicare un posto di ristoro di buona qualità, mentre quello più scadente veniva denominato “Al Moro”.

Ha un ambiente familiare e semplice, con un incantevole terrazza esterna. Le loro ricette derivano dalla  storia e delle tradizioni di questa terra come i bogoi”(lumachine di terra), “sopa coada” (zuppa con base di piccione e gallina), bigoli in salsa e l’immancabile risotto al radicchio rosso di Treviso; altre specialità sono: oca arrosta con sedano, faraona arrosta con salsa “pevarada”, baccalà alla Trevigiana e “bisata” (anguilla) in umido. Per finire non può mancare una porzione di tiramisù o degli “zaeti” con crema pasticciera.

2. Trattoria Toni del Spin

La “Trattoria Toni del Spin” si trova appena dietro Piazza dei Signori, un edificio antico con circa 80 posti a sedere. “Spin” è la lisca dei baccalà che da sempre è uno dei piatti tipici di questo locale.
Le specialità sono: zuppa d’orzo, pasta e fagioli, tagliatelle al sugo d’anatra, risotti di stagione con funghi e radicchio, bigoli in salsa di acciughe, bocconcini di vitello al radicchio, coniglio alle olive e >sardine in “saor”.

3. Trattoria All’Antico Portico

E per finire la trattoria “All’Antico Portico” di fronte alla chiesetta di Santa Maria Maggiore, esattamente sotto i portici quattrocenteschi. Oltre alla cichetteria all’insegna di prodotti Trevigiani propone un menù stuzzicante che comprende: risotto ai bruscandoli, ravioli agli asparagi bianchi, tagliolini al tartufo bianco, polenta, baccalà matecato, cappesante gratinate, tagliata di petto d’anatra glassata all’arancia e per finire il piatto della casa: guanciale di vitello all’Antico Portico con polenta.

I locali che riprendono la tradizione trevigiana sono ormai pochi, ma quelli che restano portano avanti un’antichissima tradizione trasmessa di generazione in generazione, e quale luogo migliore per assaporarne l’essenza se non in  un’antica trattoria a conduzione familiare in una città dal sapore storico?

Booking.com

© 2018 - Riproduzione riservata

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Mini guida

48 ore a Venezia, mini guida per un weekend low cost

Cosa vedere a Venezia in 3 giorni

Venezia è una delle città italiane che tutto il Mondo ci invidia. Venezia è la città dell'amore, la città dell'acqua alta, la città degli...