Come viaggiare di più spendendo di meno

Dove Dormire

Hotel Grums a Barcellona, il racconto di Francesca

2 minuti di lettura

Vi ricordate il post Ti regalo Barcellona per una notte, la vuoi? A vincere la notte all’Hotel Grums era stata Francesca la quale finalmente ci ha mandato il suo post, con foto, del soggiorno. Invidiosi? Io effettivamente un po’ sì :P

Francesca: Dopo aver superato difficilissime prove ed ostacoli insormontabili ….sono riuscita ad avere la possibilità di provare per i lettori del blog di Federica, l‘Hotel Grums di Barcellona.

Quindi calzati i miei fedeli sandali leopardati e recuperata la mia compagna che avrebbe fatto da giudice insieme a me, sono partita alla scoperta dell’hotel.Di recente costruzione, il Grums ben rappresenta i “nuovi classici” presenti in molte città europee: hotel urbani che mescolano colori accattivanti, mobili design e personale decisamente giovane.

Ha una posizione centrale ma defilata rispetto alle zone più battute dai turisti. Si trova infatti nel quartiere di Poble Sec uno dei pochi ancora autentici (o quasi) della città, a poche fermate di metro praticamente da tutto: Plaza Catalunya e le ramblas, Plaza Espanya, Paseo de Gracia e la ruta del modernismo, il Raval..(Merto L3-verde, fermate Paralel o Drassanes, Metro L2-lila fermata Paralel).

Prima di andare a conoscere i luoghi più turistici della città consiglio di esplorare il quartiere per poter apprezzare il micromondo che lo anima: fruttivendoli pachistani, venditori ambulanti di prodotti tipici cubani, ristorantori spagnoli e italiani, insomma un viaggio nel viaggio.Se arrivate in estate poi, cercate di accapararvi un tavolo in una delle tante terrazze dei ristoranti di calle Blai.

Tornando all’hotel, le camere sono spaziose e decorate con colori tenui e pochi mobili.Forse un po’ fredde ma è un pegno da pagare quando si sceglie lo stile design. Il bagno è privo del bidet tanto caro a noi italiani ma comunque spazioso e con una divisione abbastanza tipica in Spagna, ovvero lavandino a vista in camera, doccia e servizi separati.Ci sono quattro diverse categorie ed ogni piano risponde ad un tema differente: i quartieri della città, gli edifici emblematici, i personaggi storici, ecc.

Noi abbiamo avuto una stanza al primo piano della serie privilege della quale abbiamo apprezzato soprattutto il fantastico letto King sizesenza esagerare uno dei più comodi mai provati.

Vista la posizione nascosta poi, anche il silenzio deve sicuramente essere annoverato fra una dei vantaggi offerti dall’hotel ai viaggiatori stanchi e desiderosi di riposare. Colazione abbondante e varia che viene servita nel ristorante dell’hotel ma purtroppo non nella terrazza; personale gentile e sempre disponibile.C’è anche una zona spa completa di sauna e piscina ma abbastanza piccola e purtoppo troppo piena quando noi avremmo voluto provarla.In complesso un hotel raccomandabile, soprattutto per la posizione strategica e il meraviglioso lettone.

108 articoli

Informazioni sull'autore
Francesca 36 anni, calabrese di nascita, spagnola d’adozione. Viaggiatrice di vocazione. Due occhi (più quello della macchina fotografica sua grande compagna di viaggio) per guardare tutto quello che il mondo ha da offrirle e due gambe per muoversi seguendo le onde della sua passione.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

5 bellezze naturali per le escursioni nelle Dolomiti bellunesi

Cinque escursioni consigliate nelle Dolomiti bellunesi, da fare con la famiglia o in solitaria, per chi ama fare sporto o semplicemente per chi ama la vita all’aria aperta. Qui tutti i consigli.
Dove Mangiare

Borbonika al Vomero: dove mangiare a Napoli

Dove mangiare a Napoli ma con stile, un luogo che si trova nel Vomero per scoprire gusti tradizionali napoletani ma con stile rinnovato.
Destinazioni

5 località dove sciare nelle Dolomiti bellunesi

Dove sciare sulle Dolomiti? Ecco cinque consigli sulle località meglio attrezzate e più frequentate delle Dolomiti bellunesi. Da Arabba a Col Margherita fino a Auronzo di Cadore e non solo. Leggi l’articolo e scegli l’itinerario e la soluzione più giusta per te per sciare in vetta.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.