Sicilia in 10 giorni, tour dell'Isola low cost

Tour della Sicilia on the road per 10 giorni di viaggio

Tour della Sicilia on the road per 10 giorni di viaggio

Un tour di 10 giorni attraverso la Sicilia più bella. Da Palermo, passando per Mondello, Erice e Trapani e ancora San Vito lo Capo, Siracusa, Ortigia e infine Messina. Un tour low cost in Sicilia.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Sono stata in Sicilia ormai diverse volte, ma sempre per pochi giorni, al massimo 3 o 4 giorni. Non ho mai fatto un tour di dieci giorni e così questa volta mi sono lasciata raccontare il tour della Sicilia di 10 giorni organizzato, e già provato, da Maria Cristina. Lei l’ha fatto quest’estate e ne è rimasta molto entusiasta, se vi va prendete spunti, perché questo tour pare proprio valga la pena di essere fatto ;)

mondello

Primo giorno

Arrivo a Palermo con nave Snav da Napoli. Sistemazione presso l’Hotel Casena Dei Colli, sistemazione carinissima in posizione strategica vicino allo Stadio, tra il centro città e le località balneari. Direzione mare sulla bellissima spiaggia di Mondello. Pomeriggio visita della città e dei suoi monumenti come il Teatro Massimo, Piazza Politeama, la Cattedrale. Cena a Sferracavallo, località balneare nei pressi di Isola delle Femmine, al ristorante Il Delfino: menù fisso a base di pesce, abbondante e a prezzi contenuti. L’unica nota dolente è la velocità del servizio: ti portano tutte le portate nel giro di 30 minuti con un ritmo serrato. Non consigliato a chi ama mangiare lentamente gustandosi ogni singola pietanza.

scopello

Secondo giorno

Rattristati dalla notizia della chiusura della Riserva dello Zingaro, a causa del devastante incendio di qualche giorno prima, ci dirigiamo verso Scopello. Un piccolo borgo molto carino dove acquistiamo per pranzo il famoso Pane Cunzato presso l’antico forno. Decidiamo di fare il bagno in una delle tante cale raggiungibili dalla strada e optiamo per Cala dell’Ovo, essendo Cala Mazzo di Sciacca già pienissima. Dopo una ripida discesa giungiamo in questa cala rocciosa molto suggestiva dal mare spettacolare. Un po’ meno piacevole il ritorno in salita sotto il sole cocente, ma è il prezzo da pagare per un posto del genere. La giornata prosegue in direzione di San Vito lo Capo con grande aspettativa che però ci lascia con l’amaro in bocca in quanto troviamo una spiaggia super affollata e un mare deludente a causa della presenza di alghe e di rifiuti depositati da bagnanti per nulla civili. Peccato! Ultimo bagno della giornata in uno dei posti che ricorderemo con maggiore entusiasmo di questa vacanza: Macari. Sulla strada per San Vito si trova questo lembo di mare cristallino che al tramonto ti permette di godere di un’esperienza unica. Rientro in serata a Palermo e cena a base di arancini e brioche con gelato da Spinnato.

saline-trapani

Terzo giorno giorno

Si parte alla volta di Trapani. Giornata di mare sulla spiaggia di San Giuliano al lido Isla Blanca. Nel pomeriggio visita alle saline e serata ad Erice. Si sale con la funicolare da Trapani godendo di una vista dall’alto eccezionale. Giunti al borgo si resta davvero senza parole per la bellezza del posto. Cena a La Pentolaccia dove abbiamo assaggiato una specialità assoluta: la scaloppa di pesce spada al marsala. Per la tappa dolce non poteva mancare l’antica Pasticceria Maria Grammatico, meta di numerosissimi turisti: genovese calda e pasta di mandorle superlative!

Quarto giorno giorno

Giornata di mare a Isola delle Femmine. Spiagge attrezzate e comodità dei parcheggi a prezzi contenuti. Nel pomeriggio visita al duomo di Monreale e al Santuario di Santa Rosalia. In serata ultima tappa da Spinnato per assaggiare, questa volta, cannoli e cassata. La qualità dell’antica pasticceria palermitana supera ogni aspettativa. Se partite da Palermo qui vi spiego come arrivare in autobus a Monreale low cost e in modo semplicissimo.

ortigia

Quinto giorno giorno

Si parte per la seconda tappa del tour alla volta di Siracusa, con tappa intermedia nella splendida Catania. Giunti sotto un sole rovente e avendo poco tempo a disposizione, optiamo per un giro sui classici bus turistici, scelta un pò da turisti stranieri ma che si è rivelata molto conveniente perchè ci ha permesso di avere uno sguardo a 360° della città senza rischiare un’insolazione, e in più il tutto a soli 5 euro a persona. Arrivo nel pomeriggio al Best Western Hotel Siracusa: hotel classico da catena, un pò freddo ma funzionale e posizionato in zona strategica perchè vicino agli imbocchi autostradali. Serata sulla spettacolare e suggestiva Ortigia. Cena al Cenacolo: tipica trattoria siciliana gestita in toto da due ragazzi simpaticissimi che si dividono tra i tavoli e la cucina, rallentando in questo modo notevolmente i tempi di attesa ma, vi assicuro che ne vale la pena. Consiglio vivamente gli spaghetti alla siracusana, il polpo su vellutata di patate e la cannolata. Prezzi contenuti.

Riserva di Vendicari

Sesto giorno

Spiaggia di Calamosche all’interno della Riserva di Vendicari. Consiglio di parcheggiare presso l’Agriturismo Calamosche sulla statale Pachino-Noto a soli 3 euro per l’intera giornata con presenza di docce e di un bar utilissimi al ritorno. La spiaggia è raggiungibile solo a piedi percorrendo una strada sterrata per circa 1,5 Km. La fatica del percorso è ampiamente ripagata dall’incanto di questa insenatura e dal mare spettacolare. Nel pomeriggio visita all’antico borgo bizantino di Marzamemi, carinissimo e caratteristico. Sul posto abbiamo fatto acquisti di prodotti ittici come tonno e bottarga in un punto vendita accanto all’antica tonnara. Serata nella suggestiva Noto, una perla del barocco siciliano. Cena alla Trattoria da Ducezio. Porzioni abbondanti e di qualità a prezzi contenuti.

ragusa-ibla

Settimo giorno

Grand tour del Barocco: Ragusa Ibla, Modica e tappa a Punta Secca, spinti dalla voglia di percorrere un movietour sulle tracce di Montalbano. Quando si dice la potenza dell’audiovisivo! Posti incantevoli e ricchi di storia. A Ragusa da vedere sono il Duomo, il Giardino Ibleo e il centro storico. A Modica il Duomo e la casa di Quasimodo con tappa all’antica cioccolatteria Bonajuto.

Ottavo giorno

Ferragosto sulle spiagge di Fontane Bianche e di Arenella, i due principali lidi di Siracusa. Poco consigliati nel periodo di agosto periodo per la folla di bagnanti che rendono questi luoghi poco ospitali. Serata ad Avola e cena presso il ristorante La Prua, ristorante alla moda che offre piatti della tradizione locale rivisitati. Passeggiata serale nell’affollatissima Noto con sosta in una delle famose pasticcerie del posto.

siracusa

Decimo giorno

Mattinata agli scavi di Siracusa per ammirare la bellezza del Teatro Greco e dell’Orecchio di Dionisio. Nonostante l’afa già nelle prime ore della mattina, è una tappa da percorrere assolutamente. Ultima giornata di mare presso il Lido di Noto, bandiera blu 2012. Mare bellissimo, un pò meno la spiaggia. Serata ad Ortigia.

Undicesimo giorno

Partenza per Salerno dal porto di Messina. Si rientra sicuramente soddisfatti dalle bellezze dei luoghi visitati: storia, tradizione e calore meridionale impreziositi da una cucina superlativa e da paesaggi mozzafiato.

Foto di Andrea Calcagnogiulio nepiDavide RestivoAndrea CiambraGregory PalmerPatrik TschudinFrédérique Voisin-DemeryTom Godber

Booking.com

© 2012 - Riproduzione riservata

commenti

Fantastico articolo, ma, dove avete dormito? Consigli? Grazie!

Monica

aprile 20, 2013 | Rispondi | report

Ciao Monica, per i posti da dormire dovremmo fare un capitolo a parte, anzi un post a parte ;) Appena fatto non mancheremo di linkarlo anche qui!

Low-cost ? Dall’elenco riportato non risulta sia proprio così “low-cost”…sembra puttosto che il viaggetto in questione sia costato parecchio. (a meno che la protagonista non sia ricca…)

Sergio

agosto 22, 2014 | Rispondi | report

    Ciao Sergio, sei mai stato in Sicilia? Io credo sia una delle regioni più low cost d’Italia. Il viaggio on the road è sempre un pochino più dispendioso degli altri probabilmente è vero, ma non così tanto e poi se si preferisce un villaggio vacanze, questo non è proprio il sito giusto :)

    Federica Piersimoni

    agosto 22, 2014 | Rispondi | report

Ciao Federica sei poi riuscita a linkare i posti dove hai dormito.
Grazie cordialmente

Giampiero Mangione

gennaio 17, 2016 | Rispondi | report

Purtroppo no Giampiero :(

Federica Piersimoni

gennaio 18, 2016 | Rispondi | report

Ciao sono Ambrose cerco una persona che si chiama Giusy Blanca, siamo amici di vecchia data. Potete darmi info? È la persona che compare nella foto dei vostri messaggi di risposta.
Grazie

Ambrose

marzo 11, 2017 | Rispondi | report

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Booking.com

Mini guida

48 ore in Sicilia tra Trapani, San Vito Lo Capo e Erice

Weekend a Trapani? Ecco cosa visitare in due giorni

Una delle parti più belle della Sicilia è a mio avviso la parte di Trapani ed ecco come vi consiglio di passare 48 ore in Sicilia. I voli low cost...