Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Polinesia Francese, organizzare un viaggio fai da te

5 minuti di lettura
La Polinesia Francese può essere anche low cost, ve lo assicuro! Ecco qualche consiglio per un viaggio fai da te, per vivere questa destinazione senza spendere un capitale, dalla scelta dei voli, agli spostamenti, a dove dormire low cost.

Polinesia Francese e low cost non sembrerebbero due termini che si possono mettere in una stessa frase, e invece… non ci chiameremmo Viaggi Low Cost se una volta ogni tanto non dessimo delle soluzioni facili ed economiche anche per visitare paesi all’apparenza molto cari. Già un’anticipo di un viaggio in Polinesia low cost per 7 giorni ce l’aveva dato Benedetta, in un post di qualche mese fa. Ora che sono tornata anche io dalla Polinesia Francese e ho delle notizie un po’ più fresche, vediamo di integrare le conoscenze e di darvi delle buone informazioni.

polinesia-delfini

La Polinesia Francese è una destinazione che può essere anche visitata organizzandosi da soli, con un viaggio fai da te quindi e non sempre con agenzie di viaggio o organizzazioni che per forza di cose, ci prendono soldi inutilmente. Ci vuole una bella preparazione per organizzare tutto da soli e non possiamo qui darvi tutte le nozioni, ma se siete già abili viaggiatori, con poche informazioni vi troverete perfettamente a vostro agio.

polinesia-rangiroa

Come arrivare in Polinesia Francese

Partiamo dalla questione più dispendiosa. Come arrivare in Polinesia Francese? Io ci ho messo circa 30 ore. Sì, avete letto bene. Il volo che ho preso io partiva da Parigi per fare scalo a Los Angeles e poi arrivare a Tahiti. Ho volato con la compagnia Air Tahiti Nui, che è la compagnia di bandiera della Polinesia Francese, ma partendo da Parigi per giungere in Francia ho dovuto prendere un volo Easyjet da Milano. Il volo è stato abbastanza lungo, ma nel complesso è andato bene. Il cibo non era male, i film interessanti e tra una lettura della guida e un po’ di riposo alla fine il viaggio è “volato” :D Posso comunque consigliarvi di tenere d’occhio i voli almeno da sei mesi prima la vostra partenza. Troverete senza dubbio delle offerte, anche non con la compagnia di bandiera o in alternativa con Expedia.

polinesia-airtahitinui

Durante il volo è possibile scegliere i pasti, spesso le scelte sono sempre di carne, se siete vegetariani quindi è importante dirlo già nel momento dell’imbarco. I film sono tutti in lingua inglese, quindi allenatevi o portate con voi un ipad o un Mac per vedervi le vostre serie televisive preferite. E`possibile ricaricare Mac e smartphone grazie alle comode prese che ci sono sotto il poggiatesta che troverete davanti a voi. Questa è una cosa molto utile che non tutti sanno. All’arrivo a Los Angeles avrete tempo per sgranchirvi un po’ le gambe, fare un giro all’interno dell’aeroporto tra un controllo e un altro e sfruttare il wifi di LA.

Arriverete a Tahiti decisamente sconvolti, o almeno io sono arrivata così. Tutto il mondo al contrario mi pesava non poco sulle spalle. Non sapevo se dormire o stare sveglia, ma per forza di cosa sono dovuta stare sveglia dato che l’arrivo di questi voli è previsto per le 6 del mattino circa in aeroporto. Il consiglio è quello di andare subito al mercato cittadino di Tahiti che dicono essere bellissimo… e in effetti lo è!

polinesia-mercato

Come muoversi in Polinesia Francese

Fare un viaggio in Polinesia Francese significa muoversi tra le isole e qui di mezzi per muoversi ce ne sono sì, ma solo via aerea. Non pensate a barche o traghetti o altri mezzi simili, qui si vola sempre, di continuo. Organizzate quindi la vostra settimana o i vostri 10 giorni in base alle isole, passando da una all’altra con due o tre giorni di riposo per non stancarvi troppo e per non muovervi come le trottole. Dovrete anche decidere quali isole visitare dato che la Polinesia Francese offre ben 118 isole. Non potrete visitarle tutte in pochi giorni, questo è ovvio!

Esistono più collegamenti al giorno in traghetto o catamarano tra Tahiti e Moorea con circa 45 minuti di tragitto, ma io ho provato solo il collegamento in aereo e di questo vi parlerò :)

polinesia-rangiroa-relax

Se volete rimanere sul low cost io vi consiglio un paio di giorni a Tahiti, qualche giorno a Huahine e qualche giorno a Rangiroa e Raiatea che poi è quello che ho visitato io in soli sette giorni. Non ho visto Bora Bora ne Papeete no, sono due isole che offrono un turismo un po’ più di massa e anche più costose. Se volete mantenervi sul basso quindi prediligete queste isole e se poi vi avanza del budget investitelo come meglio credete, magari a Bora Bora.

Come muoversi tra queste isole? Ovviamente in aereo. Non preoccupatevi, dopo aver speso parecchio di volo per arrivare fino qua, almeno le isole possono essere visitate tramite dei comodi pass che utilizzano anche i locali. Ce ne sono diversi e cambiano in base all’utilizzo che volete farne o quello che volete vedere.

Air Tahiti assicura voli interni verso 41 isole, con partenza da Tahiti. Spesso vi capiterà di dover passare da un’isola all’altra facendo sempre tappa a Tahiti, è un po’ noiosa come cosa, ma è il metodo più veloce per spostarsi e bisogna un po’ adattarsi a questi ritmi. Da Tahiti partono ogni giorno voli per le Tuamotu e le Isole Marchesi.

polinesia-rangiroa-alto

Air Moorea collega tutti i giorni Tahiti a Moorea che si raggiunge in soli 10 minuti di volo. Il peso del bagaglio ai viaggiatori muniti di biglietto di volo intercontinentale è di 20 Kg. Poi, come vi dicevo esistono i Tahiti Air Pass, pacchetti di voli interni a tariffa agevolata con partenza da Tahiti. Potete vedere nel dettaglio tutte le tariffe nel link alla compagnia aerea, qui sotto vi do qualche dritta giusto per avere un’idea delle destinazioni e i costi di ogni singolo pass.

Discovery Pass: Moorea, Huahine, Raiatea. Parte da 299.20€ e permette di portare fin a 20kg.
Bora Bora Pass: Moorea, Huahine, Raiatea, Bora Bora, Maupiti. Parte da 390.50€ e permette di portare fino a 20kg in aereo.
Lagoons Pass: Moorea, Rangiroa, Tikehau, Manihi, Fakarava. Ha un costo di 416.50€ e 20kg in aereo.
Bora Bora-Tuamotu Pass: Moorea, Huahine, Raiatea, Maupiti, Bora Bora, Rangiroa, Tikehau, Manihi, Fakarava. Ha un costo di 560.60€ e permette di portare fino a 20kg in aereo.
Australes Pass: Rurutu, Tubuai, Raivavae, Rimatara. Con 544.70€ e 20kg potete viaggiare in Polinesia Francese per queste isole.
Marquesas Pass: Nuku Hiva, Hiva Oa, Ua Huka, Ua Pou. Ha un costo di 735.80€ e si possono portare con sé fino a 20kg.
Australes Extension: Rurutu, Tubuai, Raivavae, Rimatara. Ha un costo di 296.70 e la valigia può pesare fino a 20kg.
Marquesas Extension: Nuku Hiva, Hiva Oa. Con 509.50€ si raggiungono le isole più sperdute delle Isole Marchesi e si ha la possibilità di portarsi un bagaglio di 20kg.

polinesia-dormire

Dove dormire in Polinesia Francese

La questione dell’alloggio è un punto interrogativo in Polinesia Francese non da poco. Se volete risparmiare non dormirete facilmente nei bellissimi resort sul mare. Ma con un po’ di ricerca troverete facilmente splendide sistemazioni vista Oceano con servizi interessanti.

Innanzitutto vi consiglio di guardare il servizio di Pensioni della Polinesia Francese. Il bello qui è che ogni pensione e struttura è classificato in base a fiori tipici d questo posto le Tiare. Mentre da noi esistono le stelle per classificare gli hotel, là troverete i fiori. Decisamente interessante come cosa, non trovate? I fiori vanno da uno, minimo, a tre, massimo. Per quanto riguarda le pensioni, posso consigliarvene due.

polinesia-relais

Sull’isola di Huahine si trova la pensione Fara Maeva. La pensione offre al costo di 60€ a notte sistemazioni interessanti a poca distanza dall’Oceano.

Sull’isola di Rangiroa invece ho trovato una pensione decisamente carina, dovrei avrei passato volentieri una settimana intera. Si tratta di Les Relais de Josephine, gestito da Josephine e segnalato anche dalla guida Lonely Planet. La signora è deliziosa e la sua pensione se possibile lo è ancora di più. La struttura si trova in uno stretto che affaccia sull’Oceano, meta ogni giorno del passaggio dei delfini!

Foto di Procsilas MoscasMarc CARAVEOBriYYZLizzy Saldanatensaibuta

2006 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è autrice e fondatrice del magazine Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. Per Viaggi Low Cost scrive ogni giorno tutto quello che trova di economico nei suoi numerosi viaggi.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

10 cosa da fare imperdibili a North Stradbroke Island

Un’isola meravigliosa dove animali, natura e uomo convivono in perfetta armonia: se siete amanti di paesaggi naturali e sport, non perdete questo articolo. North Stradbroke Island vi aspetta!
Destinazioni

Brisbane South Bank: il mare nel centro della city

Vivere una giornata da spiaggia nel centro di Brisbane è possibile a South Bank. Nel post troverete tante attività consigliate per chi decide di visitare il Queensland e in particolare questa zona divertente e rilassante della città da vivere insieme a tutta la famiglia.
Destinazioni

Brisbane: una giornata a Mt Coot-tha e ai Botanic Gardens

Una vista pazzesca della città dal Mt Coot-tha e una visita a stretto contatto con la natura passeggiando per i Botanic Gardens!
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

20 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.