Come viaggiare di più spendendo di meno

cosa vedere a orvieto
Destinazioni

Cosa vedere a Orvieto tra sotterranei e panorami umbri

6 minuti di lettura
Ad Orvieto ci sono davvero tantissime attività da fare, tra la visita del Duomo, le discese nei suoi pozzi e i suoi incredibili sotterranei. E' la meta ideale per trascorrere un weekend insolito nel cuore dell'Umbria, sia in solitaria che in famiglia, le esperienze infatti sono adatte a tutti.

Orvieto è una città bellissima, ricca di tradizioni e di eventi importanti. Vista la sua posizione privilegiata godrai anche di panorami incredibili di tutto l’entroterra umbro, senza contare che avrai la possibilità di conoscere i suoi sotterranei e tutto quel mondo che si cela al di sotto del terreno.

Dove si trova Orvieto e come arrivare

Prima di scoprire cosa vedere a Orvieto iniziamo con il capire dove si trova e come arrivarci.
Orvieto infatti è un piccolo comune composto da 20.000 abitanti che si trova nella zona sud – occidentale dell’Umbria in provincia di Terni, e confina ad est con la provincia di Perugia, mentre a sud con quella di Viterbo. Il modo migliore per arrivare ad Orvieto è senza dubbio l’auto, e qui di seguito ti riporto i percorsi migliori per raggiungerla.
Sei stai arrivando da nord hai diverse opzioni:

  • da Firenze puoi prendere la A1
  • da Cesena la SS3bis passando per Arezzo
  • da Fano la SS73bis passando per Gubbio e Perugia
    da Ancona la SS76

Se stai arrivando da sud invece il modo più semplice e veloce è:

  • prendendo da Roma la A1

Se però non hai a disposizione l’auto ma vuoi comunque raggiungere Orvieto, il treno è un’ottima alternativa. Ti faccio presente che le linee dirette partono solo da Firenze e da Roma mentre da tutte le altre città italiane sono previsti dei cambi. Sicuramente il viaggio sarà un pò più complicato e un pò più lungo rispetto alla macchina, ma avrai diversi benefici nel raggiungere Orvieto in treno:

  • inquinerai molto meno, il treno infatti è il mezzo più sostenibile con cui spostarsi;
  • potrai goderti a pieno tutti i paesaggi di questa bellissima regione, magari scegliendo il sedile a lato finestrino sul treno.

Orvieto quanti giorni

A mio avviso almeno 2 giorni sono essenziali per visitare Orvieto e goderti a pieno l’atmosfera della città. Avrai la possibilità di goderti senza fretta le giornate, vivendo ogni esperienza come farebbe una persona del posto.
Ma se il tempo che hai a disposizione non è troppo non preoccuparti, ho preparato per te diversi itinerari che ti daranno la possibilità di vedere il meglio di Orvieto in mezza giornata, in una giornata o in due.

torre del moro orvieto

Cosa vedere a Orvieto in mezza giornata

Parcheggia la macchina nel parcheggio di piazza Cahen ed imbocca Corso Cavour, una delle vie principali dove potrai passeggiare tra negozi e ristoranti del centro. Raggiungi la torre del Moro, una torre dell’orologio soprannominata l’orologio degli orvietani, e sali al suo interno fino a raggiungere la vetta e godere di tutto il panorama circostante.

Una volta visitata la torre imbocca via del Duomo, per arrivare dopo appena qualche minuto a piedi, di fronte alla maestosa Basilica di Orvieto e ammirarla in tutto il suo splendore.  Il Duomo di Orvieto è una delle massime realizzazioni artistiche del tardo Medioevo italiano, che nel Gennaio del 1889 papa Leone XIII elevò alla dignità di basilica minore.
Troverai il duomo di Orvieto per l’appunto in piazza Duomo, affiancato sul lato destro dal museo Emilio Greco e posteriormente dal museo dell’Opera del Duomo. A questo punto hai diverse opzioni, puoi visitare la basilica che ti darà poi l’accesso al museo dell’opera del Duomo (modo) e del Museo Emilio Greco, oppure prenotare una visita di Orvieto Underground in modo da scoprire tutti i sotterranei costruiti al di sotto della città. Orvieto sorge su una rupe di tufo e proprio grazie alla sua particolare natura geologica, ha dato modo agli abitanti, nel corso di circa 2500 anni, di scavare un incredibile numero di cavità e di cunicoli sotto la città che oggi si possono visitare.

cosa vedere a orvieto

Cosa vedere a Orvieto in un giorno

Passando ad Orvieto l’intera giornata avrai la possibilità di vivere entrambe le esperienze sopra citate, godendoti prima i musei adiacenti al Duomo, e successivamente provare l’emozione di raggiungere i sotterranei di Orvieto.

A pomeriggio inoltrato dirigiti invece verso piazza del Popolo, fulcro delle attività popolari, siediti in un bar e gustati un aperitivo ammirando la vitalità della piazza.

cosa vedere a orvieto duomo

Cosa vedere a Orvieto in due giorni

Inizia il secondo giorno visitando per primo il pozzo di San Patrizio, realizzato scavando nel tufo dell’altopiano su cui sorge Orvieto, e successivamente il pozzo della Cava, anch’esso un pozzo scavato nel tufo ad una profondità di 36 metri.

Nel pomeriggio invece potrai decidere se visitare la Necropoli etrusca del crocifisso del tufo, una delle maggiori testimonianze della civiltà etrusca che per molti secoli ha stanziato ad Orvieto, oppure rilassarti alla fortezza Albornoz, il giardino pubblico di Orvieto da dove potrai godere di una vista bellissima di tutto l’entroterra umbro.

cosa vedere a orvieto pozzo san patrizio

Quando andare ad Orvieto

Orvieto oltre ad essere una splendida città, ha la fortuna di essere visitabile in ogni periodo dell’anno.

Entrando più nello specifico le stagioni primaverili e autunnali sono ideali per visitare Orvieto proprio per il clima; durante questi mesi troverai infatti temperature piacevoli e giornate lunghe e soleggiate. Avrai la possibilità di passeggiare a piedi per i suoi parchi e di goderti tante attività all’aperto.

Diversamente da questi mesi, l’estate potrebbe risultare molto calda e afosa per organizzare un viaggio ad Orvieto. L’hai pensato anche te? Non preoccuparti, questo problema potrai risolverlo benissimo sfruttando bene le prime ore del mattino che sono sempre più fresche, e lasciando nelle ore più calde le attività al chiuso; come le visite ai musei e ai sotterranei.  Oltre ad una migliore gestione delle giornate, potresti anche pensare di organizzare la tua vacanza in modo da passare ad Orvieto alcuni giorni e i restanti al mare.

Allo stesso modo anche i mesi invernali potrebbero indurti a rinunciare a passare qualche giorno ad Orvieto perché il rischio di trovare temperature basse e giornate di pioggia sarà alto; ma la verità è che ci sono tantissime attività da fare al chiuso, tra la visita del Duomo e dei musei presenti in città, oltre alle già citate esperienze nei sotterranei di Orvieto.

Quindi come hai ben potuto intuire, non ci sono scuse per non visitare Orvieto, città che io ho trovato davvero graziosa ed intima.
Oltre al fattore clima e temperature, ti consiglio di tenere in considerazione anche gli eventi e le feste che ogni anno si tengono ad Orvieto, perché renderebbero la tua vacanza ancora più unica e piacevole.

cosa vedere a orvieto necropoli

Festività ed eventi ad Orvieto

Festa del Corpus Domini e Corteo Storico – periodo maggio/giugno
La festa del Corpus Domini è uno storico evento religioso nel quale viene portato in processione il Sacro Corporale, ovvero il reliquiario contenente il lino macchiato dal sangue di Cristo in occasione del Miracolo di Bolsena.
Festa della Palombella – periodo maggio/giugno

La “Palombella” è una tradizionale ed antica festa orvietana popolare che si svolge nel giorno della Pentecoste. Durante l’evento, una colomba viene fatta volare fino all’entrata del Duomo, riproducendo  simbolicamente, la discesa dello Spirito Santo (rappresentato dalla colomba stessa) sulla Terra.

Presepe nel Pozzo – periodo natalizio/capodanno
Questo tradizionale evento si tiene nel Pozzo della Cava, che per l’occasione viene decorato ed allestito con un presepe a tema.
Orvieto in Fiore – evento in concomitanza con la Pentecoste
Durante il weekend in cui si celebra la festa della Palombella, ad Orvieto troverai anche il bellissimo evento chiamato “Orvieto in Fiore“ durante il quale la città, con i suoi terrazzi e davanzali,  si riempirà di fiori e dei colori che rappresentano la storia dei 4 quartieri cittadini.

Cosa vedere a Orvieto gratis

Tutte le attività e le attrazioni presenti ad Orvieto hanno un costo per gli adulti, a parte la fortezza Albornoz, ma c’è una nota positiva: la possibilità di fare la Orvieto Carta Unica.

Orvieto Carta Unica

Questo biglietto è un integrato, e ti darà la possibilità di risparmiare fino al 50% sul costo dei biglietti singoli, è davvero conveniente, pratico ed utile.

I monumenti inclusi sono:

1. Duomo
2. Museo dell’Opera del Duomo
3. Museo Archeologico Nazionale
4. Museo Etrusco C. Faina
5. Necropoli del Crocifisso del Tufo
6. Orvieto Underground
7. Pozzo della Cava
8. Pozzo di San Patrizio
9. Torre del Moro

Potrai acquistare questo biglietto online, presso i punti vendita o presso le biglietterie di tutti i musei e i monumenti inclusi e una volta acquistato ti basterà esibirlo per accedere direttamente al museo o all’attrazione in questione. Pensa che se non riuscirai a vedere tutto avrai comunque un anno di tempo per tornare ed usufruire dello sconto. Fantastico non trovi?

Qui di seguito ti riporto il link della pagina ufficiale dell’Orvieto Carta Unica dove potrai effettuare il pagamento per l’acquisto del biglietto.

Cosa vedere a Orvieto con i bambini

Tutte le esperienze e le attività sopra citati possono essere tranquillamente svolte insieme ai tuoi bambini, che tra l’altro in base all’età pagheranno un prezzo ridotto se non gratuito. Orvieto è una città ricca di storia, di misteri e di percorsi sotterranei, e sono sicura che i tuoi bambini la apprezzeranno molto.

Inoltre ad Orvieto ci sono diversi spazi all’aperto e parchi dove fare pic-nic e dove rilassarvi tutti insieme all’aria aperta.

Siamo giunti al termine di questo articolo su cosa vedere ad Orvieto, spero davvero ti sia stato utile. Se però hai più giorni a disposizione io ti consiglio di non perderti la Scarzuola, distante solo 50 minuti in macchina da Orvieto.

5 articoli

Informazioni sull'autore
Alice ama definirsi una viaggiatrice local, perché le piace entrare nel vivo di ogni paese che visita. E’ una grande amante dei roadtrip e dei viaggi zaino in spalla soprattutto oltre oceano.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Dove vedere i fenicotteri a Comacchio

Se non hai la possibilità di andare all’estero ma vuoi comunque vedere i fenicotteri, a Comacchio potrai vivere questa bellissima esperienza. Attraverso diversi tour infatti potrai vederli in totale libertà e goderti una giornata in questa splendida zona dell’emilia romagna.
Dove Mangiare

Guida ai migliori street food di Palermo

Arancina, stigghiola, frittola, panino ca’ meusa, panelle e crocchè. Chi più ne ha più ne metta. Non basterebbe un trattato per elencare tutte le pietanze tipiche della cucina siciliana. Una cosa che probabilmente rende Palermo unica nel suo genere sono gli street food, nei quali è possibile consumare la propria merenda in piedi, in mezzo alla strada e agli odori tipici del capoluogo siciliano.
Ricetta

Tortionata di Lodi, la ricetta del dolce di mandorle

La Tortionata è la torta della città di Lodi, famosa in tutta la Provincia con una storia antichissima e un nome curioso. Leggi come preparare la torta e come gustarla, inoltre dove trovarla a Lodi e in Lombardia.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×
Destinazioni

Todi: cosa vedere e cosa mangiare vicino Perugia