Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

La Scarzuola di Montegabbione in Umbria

1 minuti di lettura

scarzuola

Ci sono posti in Umbria, fuori dai classici circuiti turistici, che ancora tanti umbri nemmeno conoscono. Ci sono posti magici e suggestivi, capaci di sorprenderti e colpirti a tal punto da doverci tornare una seconda volta per cercare una nuova prospettiva di interpretazione.

Uno di questi luoghi è sicuramente la Scarzuola di Montegabbione (in provincia di Terni e a pochi chilometri da Orvieto), inserita all’interno della rete dei Grandi Giardini Italiani.

La Scarzuola nasce nel 1218 come convento francescano fondato dallo stesso San Francesco d’Assisi, ma fu nel 1956 che conobbe nuova vita grazie all’acquisto e al restauro del visionario architetto milanese Tomaso Buzzi che volle realizzarci la sua “Città ideale” concepita come macchina teatrale.

Al suo interno, infatti, si possono trovare ben 7 teatri che culminano nella centrale “acropoli”. Tutto intorno giardini sovrastati da futuristici edifici ricchi di simboli, segreti, riferimenti e citazioni che rivelano molteplici prospettive. Tra gli elementi più utilizzati ci sono le scale, i labirinti, figure di mostri ed elementi legati all’astronomia.

La prima impressione che si ha, entrando all’interno della Scarzuola, è quella di spaesamento. Infatti, ci si immerge in un luogo non luogo senza tempo che non ha una spiegazione univoca.

Le visite, guidate dall’eclettico nipote di Tomaso Buzzi, si possono fare tutto l’anno su prenotazione e per un minimo di 8 persone. Il costo dell’entrata è di € 11.
Per maggiori informazioni: 0763 837463

[vlcmap]

44 articoli

Informazioni sull'autore
29 anni, umbra è laureata in Comunicazione Multimediale, lavora come giornalista e addetto stampa, ma la sua passione sono i viaggi. L’Erasmus a Barcellona l’ha fatta innamorare della Spagna, ma si è presto innamorata anche di Portogallo, Grecia, Brasile e di tutti i posti visitati! Ora il suo cuore batte per la figlia Penelope... La sua esperienza di mamma la mette alla prova con una maggiore organizzazione richiesta da chi, come lei, si muove con i bimbi!
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
DestinazioniDove Mangiare

Guida ai migliori street food di Palermo

Arancina, stigghiola, frittola, panino ca’ meusa, panelle e crocchè. Chi più ne ha più ne metta. Non basterebbe un trattato per elencare tutte le pietanze tipiche della cucina siciliana. Una cosa che probabilmente rende Palermo unica nel suo genere sono gli street food, nei quali è possibile consumare la propria merenda in piedi, in mezzo alla strada e agli odori tipici del capoluogo siciliano.
Ricetta

Tortionata di Lodi, la ricetta del dolce di mandorle

La Tortionata è la torta della città di Lodi, famosa in tutta la Provincia con una storia antichissima e un nome curioso. Leggi come preparare la torta e come gustarla, inoltre dove trovarla a Lodi e in Lombardia.
Destinazioni

Cosa vedere a Saturnia oltre ai centri termali

Sei alla ricerca di attività insolite da fare a Saturnia oltre ai classici centri termali? In questo articolo troverai tutte le informazioni che cerchi per rendere il tuo soggiorno in questo splendido borgo unico e suggestivo. Partiremo dalle attività più comuni ma anche imperdibili, fino a quelle più insolite e di nicchia.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.