Come viaggiare di più spendendo di meno

Dove Dormire

Umbria, dormire al Parco dei Cavalieri a Petrignano di Assisi

2 minuti di lettura
Dove dormire ad Assisi bene e spendendo poco, la recensione dell'Hotel Parco dei Cavalieri ad appena 7km dalla Basilica di Assisi, a Petrignano di Assisi.

Questo articolo è stato aggiornato il Ottobre 24, 2019

Abbiamo scelto per tornare in Umbria una ricorrenza familiare, quindi un puro caso, ma il periodo dalla metà di maggio a fine mese, si è rivelato il più azzeccato di tutto l’anno. Assisi non era così invasa, e nei paesi vicini che abbiamo visitato, ci siamo imbattute, nelle due feste della tradizione umbra, più antiche e conosciute: l’Infiorata a Spello e la Festa dei Ceri a Gubbio. Nel post, vi racconterò come ci siamo trovati ad alloggiare nel Parco dei Cavalieri, in una frazione vicino Assisi.

assisi-hotel

Parco dei Cavalieri: dormire vicino Assisi

Abbiamo deciso di alloggiare ad Assisi, perché al centro della regione e perché volevamo visitare la cittadina anche di sera, bellissima tutta illuminata. Nel paesino francescano, inutile a dirlo, i prezzi degli alberghi e anche degli stessi “affittacamere” sono molto alti, se si vuole soggiornare all’interno delle mura.

assisi-parco-principi-cocktail

La mia scelta è ricaduta su di una piccola frazione, Petrignano di Assisi, a circa sette km dalla Basilica, 5 minuti di auto, e la rifarei! Il posto è tranquillo e facilmente raggiungibile in auto. Ci avevano regalato il soggiorno in questa bella struttura, circondata da un silenzioso giardino che si chiama Parco dei Cavalieri, ed è stata una piacevole scoperta.

Si tratta di una bella tenuta di campagna, con stanze tipiche ed oltre le mie aspettative. Il loro ristorante è fruibile anche da chi non vi pernotta. Ottimi piatti sia della tradizione che reinventati e colazione con torte fatte in casa.

assisi-parco-principi

Per visitare Assisi avrete bisogno di una giornata. Ovviamente la famosissima Basilica di San Francesco, ricostruita perfettamente dopo il terribile terremoto. La Basilica dedicata a Santa Chiara e la Cattedrale di San Ruffino, le mura e i suoi negozietti tipici che vi venderanno tartufi in tutte le salse.

Oltre il centro storico

Ma oltre al centro storico due cose non dovete assolutamente perdere: l’Eremo delle carceri, luogo in cui San Francesco, insieme ad altri frati, si ritirò in preghiera fino alla fine dei suoi giorni e la Basilica di Santa Maria degli Angeli con al suo interno la famosa porziuncola, una chiesa nella chiesa. Tornateci di sera nei sui dintorni, bellissima illuminata e circondata da bei locali in cui mangiare. Ve ne consiglio uno su tutti: la Trattoria Santucci.

assisi-hotel-ristorante

Perché Assisi è imperdibile

Per concludere Assisi è imperdibile, più che per i suoi tesori artistici, per la sua atmosfera mistica e incredibile.
Visitate Spello: paesino grazioso e medioevale a pochi km d’auto. Nel mese di maggio, famosissima la sua festa dell’infiorata, in cui tutte le vie cittadine vengono riempite di petali di fiori che creano disegni spettacolari e coloratissimi, che partecipano ad una vera e proprio gara.

assisi-parco-esterno

assisi-parco-camere

Una gita a Gubbio

Spostatevi a Gubbio, imperdibile la sua piazza che sembra sospesa tra i palazzi e le colline! Sempre a maggio si svolgono ben due Feste dei Ceri, una delle feste della tradizione più antiche d’Italia, in onore del patrono Sant’Ubaldo. Sono tre le fazioni che si sfidano e che rappresentano le antiche corporazioni di mestieri. Oltre a quella del patrono quella di Sant’Antonio e di San Giorgio, che corrono vestendo i colori di appartenenza trasportando ceri pesantissimi su queste stradine che si inerpicano fino al colle che domina la città e che ospita la chiesa principale proprio dedicata a Sant’Ubaldo.

9 articoli

Informazioni sull'autore
Milanese di adozione e mantovana di nascita. Inutile dire che la cosa che l’entusiasma e di più è viaggiare. Ama passare il tempo a studiare nuove mete, con percorsi alternativi e non da soliti viaggi organizzati. Considera i migliori compagni di viaggio il taccuino degli appunti e la macchina fotografica. Le piace conoscere ogni posto nuovo vivendolo tra le persone,le strade,i mercati.E’ socievole e le piace conoscere gente sempre diversa. E’ da sempre convinta che la condivisione di un viaggio sia un grande regalo per chi lo fa e per chi lo riceve.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Casa Batlló, la nuova esperienza immersiva a Barcellona

La nuova visita immersiva del capolavoro di Antonio Gaudi, parliamo di Casa Batlló e dei suoi nuovissimi 2000 mq dove sentirsi parte del genio e del capolavoro dell’artista spagnolo. Vola a Barcellona a vivere questa nuova esperienza e magia.
Curiosità

La leggenda di Curon Venosta

ll campanile del vecchio paese di Curon che emerge dalle acque, è diventato uno dei simboli della Val Venosta. Curiosi di scoprire la leggenda? Continuate a leggere: rimarrete sbalorditi!
Curiosità

Curiosità e leggende sul Lago di Braies

Ogni luogo, soprattutto nella penisola italiana, nasce con addosso un alone di leggende. Il Lago di Braies, a 97 km da Bolzano, fa parte di questi luoghi. Continuate a leggere per scoprire qualche curiosità e leggenda!
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.