Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

5 cose da vedere a New Orleans, la città del Jazz

2 minuti di lettura
Se vi affascina l'idea di un viaggio nel Sud degli Stati Uniti: ecco 5 consigli per vivere a pieno lo spirito di New Orleans, culla del Jazz e crocevia di culture differenti.

New Orleans, la città più conosciuta della Louisiana, è una meta assolutamente da non perdere durante un viaggio nel sud degli Stati Uniti.

Tristemente famosa anche per essere stata duramente colpita dall’uragano Katrina nel 2005, di cui purtroppo riporta tuttora molte cicatrici ben visibili durante un giro in città. Nonostante ciò, la sua fama persiste: culla del Jazz, patria delle pratiche Voodoo, città di un pazzo (e pazzesco) Carnevale e luogo di congiunzione di svariate culture di cui si hanno testimonianze nella sua architettura, lingua, cucina e tradizioni.

New Orleans: la nascita del Jazz

Il Jazz si dice che sia nato qui tra il 1890 e gli inizi del ‘900, nel quartiere a luci rosse di Storyville. Basterà citare un nome per farvi capire: Louis Armstrong.

1. Da non perdere: Jazz & Heritage Festival

Se siete in zona tra fine aprile e inizio maggio potrete partecipare al Jazz & Heritage Festival, evento annuale che ricorda al mondo che il Jazz non è morto, almeno non a New Orleans!
Sono moltissimi i locali e i luoghi in cui potrete trascorrere una serata in questa atmosfera, in qualsiasi periodo dell’anno. Da Preservation Hall che propone un concerto a sera alla House of Blues, con concerti Gospel in uno dei locali del Blues Brothers, la musica non mancherà mai durante il vostro soggiorno qui.

Non sarà strano infatti trovare artisti in ogni angolo di strada anche in pieno giorno, uno dei ricordi che vi resteranno impressi sarà proprio questo: la sua musica, costante e incessante a qualsiasi ora del giorno, e della notte.

2. I locali di New Orleans

Assicuratevi di esplorare Burbon Street, zona ricchissima di locali da sempre, nel cuore del magnifico French Quarter. Questa via e il quartiere sono uno dei pochi posti negli Stati Uniti dove non è illegale il consumo di alcol per strada. Credo questo sia sufficiente a far capire l’atmosfera festaiola che vi regna.

3. Gli edifici di New Orleans

La Louisiana è un ex colonia francese, sarà abbastanza facile notarlo ammirando gli splendidi edifici di questa zona e tra i più famosi c’è il palazzo all’angolo tra Royal e St. Peter Street, con i suoi magnifici balconi in ferro battuto.
Non perdetevi Jackson Square e fate la fila per un café au lait e bignet al Café du Monde: credetemi ne vale davvero la pena!

4. French Market: a caccia di souvenir

A poca distanza troverete il French Market, il più antico nel suo genere in tutti gli Stati Uniti, nato in epoca coloniale tra fine ‘700 e inizio ‘800. Se siete a caccia di souvenir, qui ne troverete a manciate.
Nola, come viene chiamata dai locali, è una città allegra, colorata, testimone di un passato ricco, vario e culla della cultura Creola. Troverete facilmente locali che propongono tuttora piatti creoli, e molti parlano ancora il francese o lo spagnolo.

5. Il carnevale di New Orleans

Da non perdere assolutamente se siete in zona nel periodo giusto: i festeggiamenti del Mardi Gras, il carnevale di New Orleans.
Cortei, balli, feste, colore e allegria invadono le strade della città. Noterete sicuramente le collane di perline appese sparse un po’ ovunque in città, vengono lanciate agli spettatori dai carri allegorici del corteo di carnevale e alcune rimangono appese agli alberi tutto l’anno.

Tutto questo contribuisce alla nomea di città allegra e festaiola, ma c’è anche un altro aspetto per cui New Orleans è famosa: il Voodoo. Se vi interessa l’argomento, vi consiglio di partecipare ad un tour a tema e di programmare una visita alla tomba di Marie Laveau, la voodoo queen più conosciuta

Assicuratevi di fare una passeggiata lungo l’imponente fiume Mississippi e perché no, una piccola crociera sulla Steamboat Natchez per ammirare la città da un punto di vista differente.

New Orleans è storia, tradizioni, musica e una città statunitense decisamente diversa e unica che stupisce e ammalia tutti i visitatori.

65 articoli

Informazioni sull'autore
Sardo-bellunese di nascita, Veronese di adozione, ha studiato anche in Inghilterra e negli Stati Uniti. Il turismo non poteva che diventare la sua vera passione e il suo lavoro. Ha sempre qualche viaggio in programma, dato che non riesce a star ferma a lungo e sta pian piano spuntando le voci nella sua lista dei luoghi da visitare. In valigia porta sempre: macchina fotografica, curiosità, tanta voglia di scoprire e ha un debole per gli hotel particolari e di design.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Zanzibar, 5 cose uniche da fare

Cosa fare di caratteristico a Zanzibar, alcuni suggerimenti e consigli per vivere questo Paese dell’Africa nel modo migliore possibile, rispettando gli abitanti locali, la sua natura e le meravigliose spiagge che offre.
News

Coronavirus: 5 consigli per volare sicuri in Italia

Coronavirus in volo, quali sono le regole e i consigli delle compagnie aeree per prevenire la contrazione del Coronavirus? Cinque accorgimenti che le compagnie aeree consigliano e che possono aiutarti nella prevenzione in aereo del Covid-19.
Destinazioni

5 località dove sciare nelle Dolomiti bellunesi

Dove sciare sulle Dolomiti? Ecco cinque consigli sulle località meglio attrezzate e più frequentate delle Dolomiti bellunesi. Da Arabba a Col Margherita fino a Auronzo di Cadore e non solo. Leggi l’articolo e scegli l’itinerario e la soluzione più giusta per te per sciare in vetta.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!