Tre sentieri a Bologna: camminare tra il verde e la città

Tre percorsi a Bologna per chi ama camminare, tra verde e città

Tre percorsi a Bologna per chi ama camminare, tra verde e città

Amate camminare? O semplicemente vi piacerebbe cominciare? Ecco tre sentieri bolognesi per tenersi in forma e scoprire nuovi punti di osservazione della città.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Tre percorsi a Bologna per camminare – tra verde e città.
Vi piace camminare, guardare, osservare, esplorare? Vi trovate a Bologna? Allora questo è il post che fa per voi.
Io ho sempre adorato camminare ed esplorare centri cittadini e dintorni.

E, da quando vivo a Bologna, ho scoperto una serie di bellissimi percorsi, ideali da fare la domenica quando c’è il sole, ma anche la sera al posto o prima dell’aperitivo.
Qui vi proporrò i tre percorsi a Bologna che preferisco per i quali vi basteranno solamente i vostri piedi e trovarvi dentro le mura, il resto verrà da sè.

1. Percorsi a Bologna: Camminata di San Luca

Innegabilmente la mia preferita, la camminata che porta dal centro di Bologna a San Luca è suggestiva e piacevole quanto basta.
Si parte dal centro cittadino e da una delle sue arterie, via Saragozza, dentro porta, che prosegue poi oltre l’omonima Porta antica, raggiungendo il Meloncello che si trova proprio di fianco allo stadio locale.

Da qui, senza mai interrompere il porticato, parte una scalinata affusolata che, dopo un serie di tornanti e una bellissima vista, vi porterà in cima alla collina di San Luca e di fronte alla Basilica, la cui costruzione risale al 1606 circa.
La vista sui colli vi sorprenderà, fermatevi su una panchina o sul muretto circostante a guardare il panorama e, se è una bella giornata, godetevi il sole.

Bologna, si sa, è famosa per essere la città dei portici e, quello di Saragozza, ha la particolarità di essere il più lungo del mondo con i suoi 3796 metri ininterrotti.

Io utilizzo questa camminata anche come sport post ufficio, dalle 18.00 in poi troverete sempre un sacco di runner, in ogni stagione.

Vi consiglio poi di andarci al tramonto perché è bellissimo veder scendere la notte su Bologna da lassù e attraverso i portici.
È perfetta per tutto l’anno e con qualunque condizione climatica, i portici vi proteggeranno.

Tempo di percorrenza: 1 ora salendo con calma dal centro (35 minuti se volete provarla di corsa).

2. Percorsi a Bologna: Camminata dell’Osservanza

La camminata dell’Osservanza è bella già per i suo nome, più breve forse di quella di San Luca, ma dalla salita molto più pendente e faticosa. Le vostre gambe ringrazieranno.

Per arrivarci dal centro di Bologna, potete partire da Piazza Maggiore; dovete prendere, passando per la bellissima via D’Azeglio, un’altra delle arterie bolognesi, via San Mamolo. Arrivati all’omonima strada, proseguite e attraversate i grandi viali. Circa 150 metri dopo, sulla destra, vedrete una via che sale irta irta, quella è via dell’Osservanza.

Il sentiero continua per circa 1km e mezzo fino alla Chiesa di S. Paolo in Monte, molto più nota come Chiesa dell’Osservanza. Se, poco prima della chiesa, svolterete alla vostra sinistra in via di Gaibola, arriverete al bellissimo Parco di Villa Ghigi, perfetto per una sosta  o una scampagnata estiva.

Perfetta per la primavera e per i giorni di sole. Sconsigliata in pieno inverno vista la pendenza e la possibile presenza di una lastra di ghiaccio.

Tempo di percorrenza: 45 minuti fino alla Chiesa e 1 ora o poco più fino al Parco.

3. Percorsi a Bologna: Sentiero dei Bregoli

Per andare da Bologna a Casalecchio di Reno ci sono molti modi, tra i quali: proseguire dal Meloncello sopracitato, via pianura e in mezzo alla città, fino a Parco Talon.
In alternativa c’è una seconda strada – decisamente meno utilizzata – che porta proprio dalla cima di San Luca a Parco Talon, detto anche Parco della Chiusa.

Tale sentiero si chiama Sentiero dei Bregoli e collega propriamente la Chiesa di San Martino di Casalecchio alla Basilica di San Luca.
Su tale percorso si incontra una via crucis che inizia (qualora faceste il percorso al contrario) dalla Chiesa di San Martino – proprio all’inizio del Parco Talon – e termina nelle vicinanze di San Luca, sul Colle della Guardia.

È una camminata leggermente più impegnativa delle altre due, ma davvero pittoresca e colma di storia. Il percorso sale fin sulle colline che affiancano il parco, giungendo a un bellissimo punto panoramico sulla Valle del Reno.
Percorso perfetto per un caldo fine settimana primaverile.

Tempo di percorrenza: 45 minuti da San Luca a Parco Talon.

Ora non vi resta che preparare i vostri piedi. Buona passeggiata!

Booking.com

© 2018 - Riproduzione riservata

Mini guida

Tour di 48 ore nell’Alta Valmarecchia riminese

Cosa vedere in Valmarecchia

Un tour di 48 ore nell’Alta Valmarecchia, tra boschi, storia, arte e naturalmente la gastronomia. La valle del Marecchia, dove scorre...