Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Myanmar, come prepararsi prima di partire

2 minuti di lettura
Quando andare in Myanmar, tutto quello che c'è da sapere su visto, aereo, moneta locale, trasporti e molto altro. Come prepararsi al meglio prima di un viaggio in Myanmar.

Myanmar, terra di templi dorati e sorrisi, vi toglierà il fiato. Tra paesaggi incantati, riserve naturali e città caotiche, c’è da perdere la testa. Ecco alcune piccole informazioni utili da sapere prima di partire alla scoperta di un Paese magico, tutto da scoprire.

Ho trascorso due settimane o poco più in Myanmar, ma vi assicuro che ci sarei stata molto più a lungo. È un Paese che si è aperto da poco al turismo, ma che ha molto da offrire. Come in ogni viaggio cerco di visitare il più possibile, pur senza perdermi la gioia di una chiacchierata con la gente del posto o restare ferma incantata a guardare un tramonto. Al momento molte aree verso il confine con il Bangladesh sono chiuse ai turisti, visto che sono zone di guerra. Non vi preoccupate il resto del Paese è sicuro e lo potete visitare senza alcun problema.

Voli, aereo e visto

Per quanto riguarda i voli fino a qualche anno fa la norma era di almeno due scali per raggiungere Yangoon. Adesso, invece, c’è la possibilità di trovare compagnie, specialmente quella arabe, che fanno voli con uno scalo solo. Le ore di volo variano da quanto scalo dovete fare, ma più o meno siamo sulle 12/13 ore.
Una volta che avete puntato il biglietto, iniziate a pensare al visto. È obbligatorio averlo prima dell’entrata nel Paese ed ha un costo di 50$. Ci sono due modi per ottenerlo: via telematica o attraverso l’Ambasciata a Roma. Con il primo modo sicuramente risparmiate qualche soldo e anche tempo, ma molto spesso il sito non funziona; Invece tramite l’Ambasciata siete sicuri di riceverlo, ovviamene prendetevi per tempo perchè ci vogliono all’incirca due settimane.

Moneta e cambio

La moneta locale è il kyat. Questa è stata la parte più preoccupante per me prima della partenza. Cosa e quanto portare via? Leggendo la guida sembrava che gli euro non venissero accettati. Cosa non vera. Una volta arrivati siamo riusciti a cambiarli sia in banca che in alcuni negozi in giro per la città. L’unica cosa da tenere a mente è che non devono essere in alcun modo rovinati, altrimenti non vengono accettati. Questo vale anche per i dollari. Devono essere nuovi di zecca ed emessi il più recentemente possibile. Le carte di credito vengono tranquillamente accettate. Ricordatevi che c’è una commissione extra da pagare.

Quando andare in Myanmar

Siamo nella zona dei tropici e questo significa che ci sono due stagioni, quella secca e quella delle piogge. La prima, che è quella ovviamente consigliata, va da novembre ad aprile. La seconda, da maggio ad ottobre. Il preiodi Natale e Capodanno è affollato e i prezzi vanno alle stelle, ma le giornate sono calde e limpide. Un buon compromesso è il periodo che precede le feste, nel quale si gode di un clima piacevole e i prezzi sono sicuramente più abbordabili.

Come muoversi in Myanmar

In Myanmar si può utilizzare davvero qualsiasi mezzo. Per chi ha tempo consiglio di spostarsi tra Bagan e Mandalay con la nave che ci mette un giorno intero. Invece per chi ne ha poco l’aereo è sicuramente il mezzo più adatto. Ovviamente mettete in conto di spendere qualche soldo in più. Sicuramente il miglior mezzo da utilizzare per i lunghi spostamenti è il bus, soprattutto, quello notturno, che vi permetterà anche di risparmiare i soldi della notte in albergo. Al momento della prenotazione vi consiglio di prenotare i bus VIP: offrono sicuramente un servizio migliore e sono più comodi. Per spostarsi in città, invece, non mancano certamente i taxi e i mototaxi.

49 articoli

Informazioni sull'autore
Ormai entrata negli “enta”, ma con la stessa voglia di fare, scoprire e soprattutto viaggiare di un decennio fa. Nata a pochi passi dal Lago di Garda, precisamente a Riva, sono cresciuta con la passione di girare il mondo che mi è stata trasmessa già in tenera età dai miei genitori. Crescendo ho iniziato a visitare il mondo con le amiche e poi finalmente il grande volo da sola: Nepal, Tailandia e Australia sono stati il mio trampolino di lancio e di crescita e vi assicuro che una volta lasciato il nido è davvero difficile tornare alla vita di prima. Così da questo viaggio in solitaria è partita l’idea di creare questo blog, per rendervi partecipi delle mie emozioni e cercare di farvi vivere le sensazioni che un qualunque posto nel mondo può regalare.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Mosca: le attrazioni principali sono gratuite

Prima di partire per Mosca, mentre leggevo guide e ascoltavo testimonianze, più volte ho sentito ripetere che fosse tra le città più…
Ricetta

Pollo thai con anacardi e verdure: ricetta originale

Una delle ricette thailandesi più amate da chi viaggia in Asia è senza dubbio il Pollo con gli Anacardi e le verdure. E` anche una ricetta relativamente semplice se seguita alla lettera. Ecco quindi gli ingredienti e come preparare la ricetta per una cena in perfetto stile thai, birra inclusa!
Ricetta

Ricetta Ramen, icona del Giappone moderno

Non sarà semplicissimo preparare il ramen in casa, ma gustare questa tipica ciotola di brodo caldo vi darà una grande soddisfazione. Ecco le regole e i consigli per preparare un gustoso ramen, il piatto simbolo del Giappone moderno.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!