Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

MUSE il nuovo Museo delle Scienze a Trento

1 minuti di lettura

Questo articolo è stato aggiornato il Novembre 9, 2014

Ha inaugurato tre giorni fa, il 27 luglio 2013, il nuovo Museo di Scienze di Trento, il MUSE. Un progetto frutto di molti anni e di molte fatiche che si stabilisce in una struttura nuovissima e super tecnologica che porta la firma di Renzo Piano.

L’inaugurazione è durata ben 24 ore, una maratona intensa di eventi che ha voluto festeggiare questo nuovo approccio al mondo della scienza.

trento-muse-museo

E ieri il museo ha finalmente aperto al pubblico. L’edificio ha una superficie totale di circa 12.000 mq, suddivisi su 6 piani in base alle tematiche. Si tratta di un edificio ecosostenibile, realizzato in vetro, legno e acciaio, che si espande verso l’alto attorno a un asse vuoto centrale (detto “big void”), che è anche spazio espositivo. Al suo interno sono infatti custoditi gli animali tassidermizzati che provengono dall’ex Museo Tridentino di scienze naturali.

Le varie aree sono dedicate a natura, scienze, flora e fauna, biodiversità, dinosauri e molto altro, il tutto raccontato in modo divertente, lasciando quindi ampio spazio ai bambini nonché alle postazioni interattive dove tutti, adulti e meno adulti, potranno scoprire la “scienza” in prima persona. Un nuovo approccio alla scienza che vuole ora incontrare le persone e soprattutto i giovani, affinché non cessi mai la ricerca.

trento-muse

Inoltre ci saranno anche un FabLab, una serra tropicale e un’area dedicata alle mostre temporanee. La prima di queste sarà dedicata alla storia della mano dell’uomo, per capire il perché dell’evoluzione dell’essere umano, e si chiamerà “La Mano – Arto, arte, artefatti”.

Il Muse si trova a Trento in Corso del Lavoro e della Scienza 3. E’ aperto dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 18.00, mentre il sabato e i festivi dalle 10.00 alle 19.00 ( il lunedì rimane chiuso).

trento-museo

Il biglietto per accedervi ha un costo intero di 9,00€, 7,00€ il ridotto, gratis per gli under 14anni accompagnati. In più c’è anche una tariffa famigliare a 18,00€ per i due genitori e un numero qualsiasi di figli.

Foto di Michela SimonciniMarcello

99 articoli

Informazioni sull'autore
Ormai 31enne ma si sente ancora un'adolescente. Lacustre di nascita, si divide tra Riva del Garda e Bologna, dove ha vissuto per dieci anni. Ha studiato Cinema e Discipline dello Spettacolo, attualmente lavora nella comunicazione e negli eventi e collabora come redattrice con alcuni magazine online. Ama tutto ciò che è muoversi, vedere, viaggiare e provare. Ironica e talvolta contradditoria, non può fare a meno di scrivere. Ha fatto il primo vero viaggio da sola nel 2012 a New York.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Casa Batlló, la nuova esperienza immersiva a Barcellona

La nuova visita immersiva del capolavoro di Antonio Gaudi, parliamo di Casa Batlló e dei suoi nuovissimi 2000 mq dove sentirsi parte del genio e del capolavoro dell’artista spagnolo. Vola a Barcellona a vivere questa nuova esperienza e magia.
Curiosità

La leggenda di Curon Venosta

ll campanile del vecchio paese di Curon che emerge dalle acque, è diventato uno dei simboli della Val Venosta. Curiosi di scoprire la leggenda? Continuate a leggere: rimarrete sbalorditi!
Curiosità

Curiosità e leggende sul Lago di Braies

Ogni luogo, soprattutto nella penisola italiana, nasce con addosso un alone di leggende. Il Lago di Braies, a 97 km da Bolzano, fa parte di questi luoghi. Continuate a leggere per scoprire qualche curiosità e leggenda!
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.