Come viaggiare di più spendendo di meno

carnia
Destinazioni

Carnia, vacanza in montagna, cosa vedere

2 minuti di lettura
Una vacanza low cost tra i monti della Carnia in Friuli Venezia Giulia, cosa vedere in un weekend, cosa fare per un viaggio di divertimento e relax con la famiglia e i più piccoli.

Questo articolo è stato aggiornato il Maggio 3, 2016

Quando si pensa alle vacanze in montagna in Italia, come prima cosa vengono in mente il Trentino, l’Alto Adige, il Piemonte o la Valle d’Aosta. Tutte regioni che fanno delle vacanze in montagna il loro punto di forza sia in estate, che soprattutto in inverno.

Se si vuole invece vivere un’esperienza più particolare e fuori dalle mete di montagna ormai inflazionate, la soluzione è solo una: Friuli Venezia Giulia o meglio, la Carnia.

carnia

La Carnia è una regione storica al confine con l’Austria da cui ha assorbito molte influenze sia nelle tradizioni, sia nella parlata. Quindi, che cosa la rende così unica e speciale?

Si dice che in Carnia si arriva per scelta, non per caso. Per arrivarci infatti, si devono percorrere valichi impervi, strade di montagna strette e non è di certo un passaggio comodo per andare in Austria. Ma una vacanza in Carnia vale tutto questo.

carnia

È una terra in cui le antiche tradizioni sono ancora oggi vive nello spirito delle sue comunità, è una terra con una natura esplosiva, intensa, pura. I suoi borghi sono dei piccoli gioielli, per non parlare poi dei prodotti tipici, vere e proprie eccellenze! Basta pensare al prosciutto di Sauris, ai formaggi di malga, alle birre artigianali, al frico. Ma la cosa che più rimane impressa è l’ospitalità sincera e genuina della sua gente, che vi accoglierà con il tipico “mandi”, il saluto friulano.

Se pensate di trascorrere quindi alcuni giorni tra natura, gusto e godere della grande ospitalità dei borghi della Carnia, ecco cosa vedere.

carnia

Sauris

È la perla della Carnia, un borgo rimasto ancora intatto così com’era in passato, con le sue tradizioni artigianali della lavorazione del legno, le celebrazioni religiose in particolare il Carnevale, l’inflessione della lingua tedesca. Tutto questo rende Sauris un’isola felice in cui passato e futuro convivono. Da vedere assolutamente: le due frazioni di Sauris di sopra e Sauris di Sotto, il lago dalle acque cristalline, il Monte Ruke e il Monte Cavallo. Non dimenticate di gustare frico, prosciutto e birra artigianale del birrificio locale.

carnia

Forni di Sotto

Poco distante da Forni di Sopra, ma decisamente meno conosciuta, Forni di Sotto è un altro di quei borghi incantati in cui nel giro di pochi minuti vi sentirete subito a casa. A Forni da non perdere è l’Albergo Diffuso Dolomiti, ricavato dalle antiche case del borgo. Qui l’esperienza da vivere è da vero “locale” e l’accoglienza è davvero come in famiglia (al mio arrivo mi hanno fatto trovare i biscotti fatti a mano dalla proprietaria della casa). A Forni ci sono cose da fare, più che da vedere, se amate lo sport e le passeggiate nella natura questo è il posto perfetto: nordic walking, trakking, canyoning, kayak, arrampicata e mountain bike che si possono noleggiare con il bike sharing comunale.

carnia

Sutrio

Sutrio è il posto dove regna la “magia del legno”, ha un’antica e importante tradizione artigianale che ancora oggi è viva nel borgo. Ogni anno viene celebrata con l’evento “Magia del Legno” a settembre.

Sutrio è ai piedi dello Zoncolan, anche questo è il regno degli sportivi dove fare escursioni a piedi o in mountain bike, alla scoperta delle malghe (Pramosio, Marinelli, Lavareit). Da non perdere è l’evento Fasin de la Mede che si svolge l’ultima settimana di luglio e ripercorre l’antico rituale della fienagione.

43 articoli

Informazioni sull'autore
Viaggia on the road da quando è nata, grazie alla grande passione trasmessa dai genitori. Laureata in turismo, culture e territorio a Milano, dal 2010 ha deciso di dare vita al blog dove raccoglie tutti i diari di viaggio e da spazio a luoghi fortunatamente ancora poco conosciuti dal turismo di massa. Emiliana doc, non viaggia per fuggire, ma per guardare con occhi nuovi, scoprire con interesse e alla fine, tornare. Esiste solo una regola: viaggia con l'anima, viaggia con il cuore, fatti guidare dalla curiosità.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

La Strada del Vetro in Germania, tappe e itinerario

In Europa non esiste solo Murano, c’è anche la Glasstraße, letteralmente la Strada del Vetro. Si snoda da Passau a Waldsassen nell’Oberpfalz per 250 chilometri. Le tappe e l’itinerario per vedere i musei, le gallerie a cielo aperto e i negozi di vetro.
Destinazioni

Angeli e demoni, tour nella Roma di Dan Brown

Vuoi vivere Roma attraverso le tappe del film “Angeli e Demoni”? Qui puoi trovare un tour che ripercorre i luoghi più celebri del film diretto da Ron Howard, tratto dal libro di Dan Brown.
Dove Dormire

This is Combo, in tutta Italia molto più di un ostello

This is Combo è un nuovo modo di dormire dividendo gli spazi in comune. Più di un semplice ostello, un luogo cool dove mangiare, rilassarsi, condividere e non necessariamente solo riposare bene. Oggi nelle città di Milano, Torino, Bologna e Venezia.
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!