Come viaggiare di più spendendo di meno

Eventi

Settimana del Baratto: come viaggiare gratis in Italia

2 minuti di lettura

settimana-baratto

Vacanze a costo zero? Si può!

Dal 18 al 24 Novembre 2013 torna la quinta edizione della “Settimana del Baratto”. Un’opportunità per viaggiare gratuitamente in Italia senza preoccuparsi, per una volta, del portafoglio.

A questa iniziativa hanno aderito più di 2000 bed and breakfast di tutta Italia che in cambio di beni o servizi sono disposti a regalarvi un soggiorno presso la propria struttura. Oltre 10.000 le richieste e offerte di baratto giunte sino ad ora.

Grazie a questa iniziativa potrete trascorrere un piacevole week-end o una breve vacanza in cambio di un vostro contributo alla struttura o direttamente al gestore, come aiutare a preparare conserve, imbiancare, ripiastrellare il bagno di una camera del B&B, tenere un corso di cucina, svolgere servizi di giardinaggio o barattando oggetti personali. Beni o servizi in cambio di un soggiorno.

Gestori e viaggiatori per questa settimana saranno svincolati dal pagamento in denaro e privilegeranno l’aspetto umano dell’ospitalità.

Come partecipare a quest’evento?

Per prendere parte a quest’ iniziativa è necessario andare sul sito www.settimanadebaratto.it e scegliere la località in cui vi piacerebbe trascorrere la vostra vacanza, leggere tutte le proposte della strutture aderenti e contattare il bed and breakfast che abbia la proposta che faccia più al caso vostro. Vi contatterà successivamente il gestore della struttura per confermarvi o meno il baratto e  concordare le date del vostro soggiorno.

Se le proposte dei gestori non rispondono alle vostre esigenze potrete essere voi viaggiatori a proporre un baratto, nell’apposita “lista dei desideri dei viaggiatori” e aspettare che una delle strutture sia interessata alla vostra proposta e accettarla.

Nel caso non sia possibile per voi partecipare in questa settimana di Novembre niente timore. La maggior parte delle strutture iscritte propongono “camera con baratto” per tutto l’arco dell’anno!

Al primo posto tra le richieste di baratto da parte dei gestori dei bed and breakfast c’è il viaggio, cioè l’offerta di un soggiorno nella propria struttura in cambio di un soggiorno in un altro b&b. Al secondo l’offerta di un soggiorno in cambio di servizi utili al miglioramento della struttura in sé come giardinaggio, manutenzione d’impianti elettrici e a seguire, una grande richiesta di tutte quelle attività che riguardano la comunicazione, il marketing e il design rivolti al miglioramento del sito internet e pagine social dei B&B. Non mancano inoltre le strutture che in cambio di un soggiorno richiedono come baratto mobilia d’antiquariato e abiti vintage .

La Settimana del Baratto è un’opportunità per viaggiare a costo zero in tutta Italia vivendo una vacanza diversa dal solito, condividendo esperienze e talenti con la possibilità di fare  nuove amicizie.

Una risposta contro la crisi che sta prendendo sempre più piede!

46 articoli

Informazioni sull'autore
Genovese di sangue ma Riminese di adozione. Sin da piccola, viaggiare è una necessità che la fa sentire realizzata. Dopo essersi diplomata come Tecnico dei Servizi Turistici è ora Laureanda in Scienze della Comunicazione ma non hai mai smesso di coltivare la sua passione continuando ad organizzare i suoi viaggi con le migliori offerte qualità/prezzo... dopotutto è Genovese!
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Dove vedere i fenicotteri a Comacchio

Se non hai la possibilità di andare all’estero ma vuoi comunque vedere i fenicotteri, a Comacchio potrai vivere questa bellissima esperienza. Attraverso diversi tour infatti potrai vederli in totale libertà e goderti una giornata in questa splendida zona dell’emilia romagna.
Ricetta

Pissaladière, ricetta della Costa Azzurra arrivata in Liguria

Pissaladière, un piatto del sud della Francia arrivato anche in Liguria. Qui la ricetta con olive e capperi, ma qui anche il metodo di preparazione per un pasto che ricorda un viaggio in Francia o in Liguria!
Dove Mangiare

Guida ai migliori street food di Palermo

Arancina, stigghiola, frittola, panino ca’ meusa, panelle e crocchè. Chi più ne ha più ne metta. Non basterebbe un trattato per elencare tutte le pietanze tipiche della cucina siciliana. Una cosa che probabilmente rende Palermo unica nel suo genere sono gli street food, nei quali è possibile consumare la propria merenda in piedi, in mezzo alla strada e agli odori tipici del capoluogo siciliano.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.