Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Asolo, zona di prosecco e del buon cibo

1 minuti di lettura
Asolo, terra di buon cibo e di ottimo vino, come il prosecco docg della zona di Treviso. Un itinerario su cosa vedere e dove mangiare in Veneto.

Una delle cose che amo fare di più in autunno è visitare i magnifici borghi medievali di cui la nostra Italia è così ricca, specie se incastonati in multicolori colline dalle foglie aranciate.
La zona dove vivo è disseminata di questi gioielli di storia ed architettura, e una delle sue perle è senza dubbio Asolo, in provincia di Treviso.

Non a caso la scelsero come loro dimora o come meta di lunghi soggiorni noti ed illuminati personaggi come la regina Cornaro, Robert Browning, Henry James ed Eleonora Duse: la magia delle colline che la attorniano, dei vicoli stretti, dei monumenti abbarbicati, come la Rocca e il Castello, le danno da sempre un’aria nobile, raffinata e rilassante.

asolo-castello

Cosa non perdersi ad Asolo

Per gli amanti del vintage come me, non potete perdetevi il mercatino dell’antiquariato ogni seconda domenica del mese: un tripudio di mobilio retrò, libri impolverati, abbigliamento anni ’70, gioielli d’altri tempi sullo scenario perfetto della piazzetta centrale del centro storico e nelle viuzze adiacenti, nel quale potrete sicuramente concludere qualche affare low cost.

asolo-baccala-alla-vicentina

Dove mangiare ad Asolo

Per ristorarvi la tappa fissa è nella centenaria osteria Al Bacaro, dove potrete gustare delle specialità della tradizione veneta, come il baccalà alla vicentina, le trippe, i nervetti o semplicemente un bel panaro di salumi caserecci per qualche decina di euro, bibite incluse. Con il freddo che si avvicina, poi, fermatevi a sorseggiare una cioccolata calda al signorile, ma non caro, Caffè Centrale, che domina la piazza, dove si sono seduti, tra gli altri, Mastroianni, la Deneuve, e Yoko Ono; e per l’aperitivo un bel vinello accompagnato da cicchetti all’Enoteca Alle Ore.

asolo-prosecco

Prosecco docg ad Asolo

Per gli amanti dell’enogastronomia Asolo è meta rinomata per il suo Prosecco DOCG, tanto da far parte del circuito nazionale delle Città del Vino: assaggiatene un calice, che potrete sicuramente trovare in tutte le osterie, taverne e trattorie del centro e dei colli asolani, magari accompagnato da un buon formaggio tipico, come il Bastardo del Grappa o il Morlacco.

asolo-museo

Cosa vedere ad Asolo

Infine, per un tuffo nella storia locale, entrate nel museo, dove, al prezzo di 5 euro, potrete ammirare, oltre ai ritrovamenti archeologici e ai dipinti Ottocenteschi, l’interessante collezione di oggetti appartenuti alla regina Cornaro, o le lettere e gli affetti personali della Duse e d’Annunzio.
Una giornata di storia, natura e buona tavola.

10 articoli

Informazioni sull'autore
Sarà che lo zaino in spalla ce l’ha avuto fin da piccola, nelle escursioni alpine lunghe come i sogni. Sarà che ha sempre riempito pagine e pagine di diari, per non perdere il tesoro dei fotogrammi di vita catturati nel mondo. E così ora scrive per lavoro, e viaggia per sentirsi libera e ancora, sempre bambina. In viaggio ama le sfide: ha imparato il turco, assaggiato scarafaggi, e dormito nelle foreste. Ha una trentina d’anni e da grande vuole fare la turista.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Curiosità

Il rito di Halloween in Irlanda

Halloween è una festa nata in Irlanda e non in America come crede la maggior parte delle persone. Tutto ebbe inizio nella Contea di Meath, a pochi chilometri da Dublino. Definita come “Capodanno celtico”, Halloween si festeggia il 31 ottobre e un tempo rappresentava un rito che segnava il passaggio dalla luce alle tenebre, poiché coincideva con la fine dei raccolti e l’inizio del periodo invernale.
Destinazioni

Dove vedere i fenicotteri a Comacchio

Se non hai la possibilità di andare all’estero ma vuoi comunque vedere i fenicotteri, a Comacchio potrai vivere questa bellissima esperienza. Attraverso diversi tour infatti potrai vederli in totale libertà e goderti una giornata in questa splendida zona dell’emilia romagna.
Ricetta

Pissaladière, ricetta della Costa Azzurra arrivata in Liguria

Pissaladière, un piatto del sud della Francia arrivato anche in Liguria. Qui la ricetta con olive e capperi, ma qui anche il metodo di preparazione per un pasto che ricorda un viaggio in Francia o in Liguria!
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.