Crociera low cost, in vacanza spendendo poco

Vacanza in crociera low cost, ci hai mai pensato?

Vacanza in crociera low cost, ci hai mai pensato?

Una crociera low cost esiste! Ecco il sito che ti aiuta a trovare la tua crociera low cost: crociere fluviali, ma anche vacanza in velieri e la classica crociera nei fiordi del nord, in Europa o ai Caraibi.

di , | Come Muoversi

Booking.com

Viaggiare vuol dire spostarsi, vuol dire vedere cose nuove e confrontarsi con altri mondi. Viaggiare significa dimenticarsi per un po’ il proprio mondo e fare del mondo degli altri il nostro. Ci sono diversi modi di viaggiare, c’è chi preferisce farlo in auto, prendendosi tutto il tempo che ritiene giusto, chi lo fa in treno per non avere problemi di stanchezza e per riposarsi guardando il paesaggio che scorre via davanti e chi in aereo. Qualcuno ancora ha deciso di vedere il mondo a piedi e quasi per sfida macina km e km in cerca della propria felicità. Altri, magari i più pigri hanno deciso di vederlo in barca e qualcuno di questi anche in crociera.

crociere Isole greche

La crociera è solo un modo diverso per esplorare un mondo, il mondo. In crociera si viene accompagnati, passo dopo passo, verso quello che ci è distante, verso l’ignoto. Non siamo noi a decidere la rotta, anche se possiamo sceglierne le tappe, e non siamo noi a decidere i compagni di cabina o gli spettacoli a bordo.

La crociera è un modo diverso di muoversi, un modo più rilassato di sicuro, ma anche più calmo e tante volte più pratico. In crociera non hai bisogno di sapere quanto costa la benzina in quel paese, non devi sapere dove mangiare il miglior hamburger della città o dove andare a dormire, in crociera hai tutto, a portata di mano. La crociera è un modo più facile di viaggiare e di solito non sono i giovani a preferirla, ma le coppie più adulte o gli amici di vecchia data. I giovani hanno in mente la crociera come qualcosa di dispendioso, come una vacanza non low cost, ma posso dimostrarvi il contrario con crociere.it.


crociera-dubai

Parlando di crociere dobbiamo subito dire che non esistono solo le navi giganti da crociera che siamo abituati a vedere, ma ne esistono diverse. Tra queste i velieri, per passare una vacanza e sentirsi in un’altra epoca. Un mezzo inconsueto per un viaggio, me di grande effetto. Infine, proprio per smentire chi pensando alla crociera pensa alle tratte più comuni come quella di Genova-Spagna, esistono anche le crociere fluviali, che percorrono l’Europa, ma non solo, passando all’interno delle sue città, attraverso i fiumi. Avete mai pensato di vedere Budapest e Vienna in un unico viaggio in barca? Adesso potete!

Ci sono poi le crociere che tutti noi sogniamo di fare almeno una volta nella vita, le crociere che ci catapultano in pochi istanti, solo con il pensiero, in mondi lontani popolati da gnomi e stelle. La crociera che tocca l’Antartide e l’Oceano Polare Artico è una delle crociere che a mio avviso fa più sognare. Oltre questa, per passare da un estremo all’altro c’è la crociera dei Caraibi o la crociera delle Hawaii o quella che, addirittura, percorre un giro del Mondo. E ora arriva la domanda cruciale.

crociere-fluviali

Quanto costano queste crociere?

Iniziamo a farci i conti in tasca. Innanzitutto dobbiamo scegliere la cabina, forse ancora prima delle tratta. Ovviamente la cabina interna, quella che per intenderci non ha alcuna vista, viene molto di meno rispetto alla cabina esterna e al balcone. Parliamo di una differenza di 200€ a crociera a persona circa. Se andate in due, è già un risparmio di 400€. La vista del mare o della costa al mattino appena svegli, capisco che possa avere il suo perché, ma con un risparmio di questo tipo bisogna cedere qualcosa, e accontentarsi.

Le crociere meno costose sono quelle in Europa, soprattutto quelle fluviali. Se non ne avete mai fatta una e volete iniziare a “vedere come vi trovate”, vi consiglio una di queste. Per fare un esempio, una crociera con partenza e ritorno ad Amburgo a metà Settembre, toccando il Belgio, la Francia, l’Olanda e ovviamente la Germania, viene 499€ per cabina interna per due persone.

crociera-fiordi

Cos’è compreso nel prezzo?

A prescindere la prezzo invitante, questa è una cosa che non cambia e forse mai cambierà in crociera. I prezzi comprendo tutti i pasti, quindi colazione, pranzo e cena e caffè e thé, ma non comprendo le bevande. Se volete fare una botta di conti quindi informatevi su quanto vengono le bevande, come l’acqua, in crociera e fate una stima in base alle persone che viaggeranno. Niente di così costoso comunque. Se pensate che una settimana di crociera in due viene circa 500€ escluse le bevande, vuol dire 250€ a testa minimo, per un massimo di 300€/350€ a testa. C’è chi spende molto di più per una settimana al mare qui in Italia, non credete?

Come la pensate voi? Avete ma provato una crociera? Siete curiosi di farlo?
Qual è la tratta che vorreste fare da una vita? Vi svelo la mia? Quella dei fiordi norvegesi!

Booking.com

© 2014 - Riproduzione riservata

commenti

Post molto interessante, concordo a pieno sulle crociere Low Cost: esistono e possono essere davvero belle esperienze, quindi via tutti i pregiudizi sulle crociere come attività unicamente per turisti di massa. Per chi vuole esplorare il Nord Europa e le capitali del Baltico in crociera e low cost consiglio di dare un’occhiata a cosa offre DFDS seaways http://www.dfdsseaways.us/. Prendendo i biglietti con un po’ di anticipo e magari evitando i week-end di punta si trovano delle occasioni incredibili. Con 40€ euro andata e ritorno abbiamo fatto in 2 la tratta Copenhagen-Oslo. Imbarco il pomeriggio verso le 16 dal porto di Copenaghen e sistemazione in cuccetta (senza finestra, ma confortevole!). La nave parte e si lascia Copenhagen al tramonto. Noi ci eravamo attrezzati con crostini al salmone, vino bianco e frutta per un pic-nic sul ponte della nave. Location un po’ ventosa ma molto suggestiva. Le navi sono moderne e funzionali, anche se mnon così glamour come quelle delle grandi compagnie da crociera. Ma per una notte di traversata l’offerta a bordo non delude: piano bar a poppa e prua con musica dal vivo e ristorantini con tavolini fuori e poi il vero spettacolo è il mare. La mattina al risveglio abbiamo preso un caffè da bere sul ponte entrando nel fiordo di Oslo. Percorsa tutta l’insenatura di mare circondata da boschi verdi e pini si arriva nella capitale norvegese dove si passa l’intera giornata, prima che la nave riparta per il ritorno in Danimarca. Oslo è piccola, tranquilla e visitabile facilmente a piedi o con il tram. Siamo andati subito a visitare il parco di Vigeland la parte del grande Frognerparken dove sono esposte le sculture di Gustav Vigeland e poi abbiamo fatto un giro nel centro. La sera sulla nave ci siamo voluti concedere una cenetta romantica di pesce con vino, e lì si che ti spellano: servizio impeccabile, ma in due non te la cavi con meno di 80-90 euro, in fondo un prezzo che si può pagare tenendo conto che il viaggio costa 10€ a traversata. Ho appena visto che ora c’è la tratta Amsterdam-Newcastle, very interesting, indeed.

Anna Saccoccio

agosto 29, 2014 | Rispondi | report

    Una bellissima testimonianza :) Grazie Anna… non pensavo potessero essere così low cost, senza dubbio da tenere in considerazione anche questa possibilità :)

    Federica Piersimoni

    agosto 29, 2014 | Rispondi | report

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.