I ramen buoni come a Tokyo, nel centro di Parigi - Viaggi Low Cost

I ramen buoni come a Tokyo, nel centro di Parigi

I ramen buoni come a Tokyo, nel centro di Parigi

di , | Dove Mangiare

Booking.com

ramen a parigi

Siamo nel cuore dell’elegante 1° arrondissement, a pochi passi dalla splendida Opera Garnier, dove c’è una sorpresa molto piacevole e inaspettata: Japantown!

Il quartiere non si chiama davvero così, ma è un soprannome che sta prendendo sempre più piede per designare la zona compresa tra Rue Sainte-Anne, Rue Saint Augustin e Rue de Petits Champs. Qui si trova un’eccezionale concentrazione di ristoranti, panetterie e caffetterie tipiche giapponesi: il posto giusto per  assaggiare un bel piatto di ramen fumanti, una delle specialità più succulente della cucina giapponese, preparati ad arte e buoni come a Tokyo. Amanti del Giappone e della cucina nipponica: non potete davvero perderveli.

Arrivare qui è un po’ come ritrovarsi per magia nel cuore di Tokyo, tra tipici ristorantini dai vetri tutti appannati per il calore, con pochissimi posti a sedere; si mangia vicini l’uno all’altro, senza troppi fronzoli, e l’atmosfera è avvolgente e suggestiva, anche se spesso caotica. Tra tavoli piccolissimi e tazze fumanti di tè verde, il servizio è molto veloce e la cucina assolutamente impeccabile, pensata non per i turisti ma per i numerosissimi expat giapponesi che vivono in città. Nella zona non mancano anche numerosi spacci in cui trovare tutti gli ingredienti classici della cucina giapponese, edamame, natto e gyoza compresi.

I ristorantini e gastronomie che trovate qui servono cibo 100% giapponese, e scovare i migliori è abbastanza semplice, anche a occhio: sono pieni di clienti giapponesi, e spesso c’è un bel po’ di coda da fare per entrare. Io ve lo dico: adoro la cucina giapponese, e da quando ho lasciato Tokyo i ramen mi mancano un bel po’, ma da quando ho scovato la Little Tokyo parigina mangio qui una volta alla settimana. Ho avuto modo di provare quasi tutti i ristoranti della zona: ecco a voi alcuni tra i migliori, ottimi, e con prezzi ragionevolissimi.

Un piccolo consiglio che vale per tutti: dato che non è possibile prenotare, per evitare le code all’ingresso, non arrivate dopo le ore 20! Bon appétit :-)

Kunitoraya
Kunitoraya è un vero must della rue Saint-Anne. La specialità della casa sono gli udon, una vera delizia a dir poco. Gli udon sono simili ai ramen, ma più spessi, serviti caldi in zuppa e con gustose aggiunte di tempura (assaggiate i favolosi gamberi fritti), anatra o tofu. Piatti in media a 12 €.
Indirizzo: 39, Rue Sainte-Anne, 75001 – Parigi

Juji-ya
Se andate di fretta, Juji-ya è il posto che fa per voi: niente code qui. È una tavola calda ottima per prendere una bento box take away, oppure per sedersi nella zona pranzo per mangiare direttamente sul posto. Ottimi anche gli altri piatti della casa, come i ramen, soba e i piatti a base di tofu e alghe. Nel retro di Juji-ya troverete anche un favoloso emporio con ingredienti tipici giapponesi. Piatti da 9€ in su.
Indirizzo: 48, rue Sainte-Anne  75001 – Parigi

Nakitate
Narikate è davvero uno dei migliori ristoranti giapponesi in cui mi sia mai capitato di mangiare. I ramen, qui, sono identici a quelli di Tokyo Asakusa. Una vera e propria specialità, specie quelli in brodo di miso. Da provare! Ramen da 11€ in su.
Indirizzo: 31, rue des Petits-Champs  75001 – Parigi

Kintaro
Per entrare da Kintaro la coda è garantita, ma vale la pena aspettare: si mangia talmente bene, qui! La scelta è molto ampia, e il menu offre piatti di riso e curry, soba, tempura di gamberi e pesce alla griglia. L’atmosfera è particolarmente vivace e conviviale, tra cibo delizioso, camerieri simpatici e birra Asahi che scorre a fiumi. Piatti da 10 € in su.
Indirizzo: 24, rue Saint Augustin  75001 – Parigi

Booking.com

© 2014 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

48 ore a Parigi, tour di 3 giorni low cost

Weekend a Parigi? Cosa vedere in tre giorni

Un weekend a Parigi è un sogno. Diciamoci la verità, Parigi è sempre una delle mete europee più belle. Per quanto i francesi possano più o meno...