Mini guida di Monopoli, dove mangiare e quali calette vedere - Viaggi Low Cost

Mini guida di Monopoli, dove mangiare e quali calette vedere

Mini guida di Monopoli, dove mangiare e quali calette vedere

Monopoli e la Puglia, Monopoli e le friselle, i ricci di mare e le calette. Una mini guida per sapere quali sono le calette migliori e meno affollate e i posti dove mangiare a Monopoli, ovviamente low cost.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Quest’estate la meta per le vacanze scelta è stata la Puglia. In tanti me ne avevano parlato e io ero curiosissima di scoprire cosa mai avesse di speciale, bene, in realtà ha delle spettacolari friselle all’olio di oliva e pomodoro, una mare caldo e trasparente dai colori intensi e una vivacità culturale e notturna davvero notevole. Di certo la noia non appartiene a questi luoghi! Sono scesa in macchina con un paio di amiche, e abbiamo deciso di affittare una graziosa casetta in pietra nel centro di Monopoli.

L’abbiamo trovata, proprio quella che sognavamo, situata nel centro storico accanto alla Cattedrale di Maria Santissima della Madia, chiesa ricostruita sui resti di un tempio pagano dedicato al culto delle divinità Maia e Mercurio, con una splendida cripta e trasformata poi in barocca,davvero imperdibile specie durante la processione dedicata a Maria Vergine che la animano nel mese di agosto. Dicevo, avevamo un gioiello artistico di fianco (ricordatevi sempre che le case accanto alle chiese hanno un’atmosfera davvero seducente specie se sono dotate di terrazze con vista sulle vetrate illuminate, ma la mattina hanno lo svantaggio delle campane che invitano alla messa, all’inizio i nostri risvegli sono stati un tantino bruschi quanto i rientri a tarda notte meravigliosi, ammirando a bocca aperta la chiesa illuminata, ma si sa, non si può avere tutto nella vita! ) e a poche vie di distanza il porto antico con il Castello di Carlo V e la Caserma entrambi edificati sotto la dominazione spagnola nel XVI secolo, oggi la Caserma è diventata una biblioteca e spesso all’interno del complesso si possono visitare anche mostre fotografiche o pittoriche oltre che ammirare il mare visto dall’alto.

Frisella

Il centro di Monopoli è uno snodo continuo di stretti vicoletti sali e scendi in pietra che permettono di raggiungere piccole piazzette dove spesso si trovano locali e ristoranti con tavolini all’aperto dove divorare abbondanti cene di pesce, pizze o dove semplicemente sorseggiare un buon bicchiere di gioia del colle, rosso e robusto da accompagnare con taralli scottati o focacce bianche e al pomodoro, ma se cercate cocktails spostatevi verso l’esterno o nella zona nuova, per i superalcolici e le serate movimentate non è quello il posto giusto.

La parte vecchia è circondata da mura robuste e si trova a picco sul mare, mentre la parte nuova con vie più larghe e ariose si amplia verso l’interno, decisamente più bella e caratteristica la zona del porto dove ad agosto, precisamente il 14, durante la Festa per la rievocazione della Madonna della Madia gli abitanti del luogo e i molti turisti accompagnano la statua della Madonna in processione dalla Cattedrale fino al porto per poi vederla salpare verso il mare e circumnavigare l’insenatura della città, spettacolo molto suggestivo che rimane impresso nella memoria.

Monopoli

Monopoli possiede anche una delle piazze più grandi d’Italia, Piazza Vittorio Emanuele, e se ci si trova in zona Cattedrale si può tranquillamente procedere verso l’interno costeggiando la chiesa, svoltare sotto l’arco e dopo il sottopassaggio ritrovarsi in Piazza XX Settembre qui potrete ammirare l’antico cuore della città, infatti da tempo immemore si trovava e si trova ancora oggi, il mercato di frutta e verdura apprezzabilissimo per i prezzi davvero economici, il sabato sul tardi potrete rifornirvi portandovi a casa di tutto di più.
Se vi trovate nella zona del porto antico, proprio all’imboccatura, un salto alla Trattoria “il Porto di Don Peppe” sarebbe da fare, specie se avete voglia di assaggiare piatti tipici della zona come i cavatelli( tipica pasta del luogo) ai frutti di mare e gli antipasti misti della casa.

Altri ottimi ristoranti in zona centro : “Il Guazzetto” e “La vecchia Taverna” dove è buonissima la terrina di orecchiette pomodoro e formaggio e si può mangiare sia dentro che in terrazza.
A lato di Piazza XX Settembre poi c’è una via che porta direttamente al mare, lì troverete alcune ottime panetterie una dietro l’altra per rifornirvi di focacce, taralli, tarallini, dolcetti vari spesso farciti con la marmellata o fatti con la pasta di mandorle.
Se invece volete bere qualcosa magari ascoltando musica preferite le vie che costeggiano il mare al centro, lì i locali sono più stretti, l’aria arriva meno e i prezzi sono più alti. Ottimi i cocktails al Porto Rosso, locale a strapiombo sul mare a due passi dal centro verso le spiagge del Capitolo dove si ritrovano i giovani del luogo e non solo e dove grazie alla caletta sottostante si può anche fare un bel bagno di mezzanotte, l’acqua è caldissima e il posto assolutamente tranquillo, spesso le famiglie si riuniscono anche per passare la serata insieme mangiando qualcosa proprio sulla spiaggia.

pesce a Monopoli

Se quello che cercate è un’acqua spettacolare allora Monopoli e le sue numerose calette fanno al caso vostro, ma ricordatevi le scarpette di gomma se avete il piede delicato perché alcune hanno un’entrata con qualche scoglio disseminato qua e là, ma tutte quelle che possono sembrare difficoltose sono provviste di pontile e scaletta, quindi non ci sono mai problemi, forse i bambini saranno un po’ in difficoltà perché il mare diventa profondo quasi subito.

Ma se cercate le spiagge immense e isolate del Salento avete davvero sbagliato indirizzo, qui la spiaggia più lunga di sabbia con fondale digradante e adatto anche ai bambini si trova a qualche km dal centro, nella contrada del Capitolo, è una zona frequentatissima, permette sia di avere l’accesso alla spiaggia libera, sia di noleggiare ombrelloni e lettini, ambiente economico e piacevole, l’acqua non è bella come quella che troverete nelle calette ma assolutamente godibile, inoltre ogni bagno è dotato di bar e ristoranti e sul bagnasciuga passano gli ambulanti che vendono costumi, vestiti e granite, approfittatene, quella al latte di mandorla è buonissima.
Anche le calette più belle sono tutte spostate verso il Capitolo vero centro nevralgico della vita balneare e notturna dei monopolitani, se non avete voglia di prendere la macchina provate quella di Porto Rosso, mare pulitissimo ma se andate in agosto evitatela il sabato e la domenica, non si riesce nemmeno a passare da quanta gente c’è.ricci in Puglia

Altre calette interessanti sono Cala Verde, splendida per il contesto naturale in cui è immersa, Porto Nero dove si trova lo stabilimento chiamato “la Perla Nera” decisamente meno economico il noleggio di ombrelloni e lettino del Capitolo, però mare splendido e tanta tranquillità, anche qui troverete bar, ristorante e feste a tema una volta alla settimana e un po’ più avanti il Lido Pellerossa, anche qui, la possibilità di pasteggiare e di affittare ombrelloni e lettini a prezzi contenuti, tutte le calette organizzano aperitivi e feste durante il periodo estivo, ma vanno a rotazione e bisogna aggiornarsi tramite i giornali di zona o prestare attenzione alle pubblicità esposte sui cartelli stradali per essere sempre aggiornati.

La chicca che mi sento di consigliare caldamente è di fare un salto a Porto Ghiacciolo, piccola caletta che la domenica si anima e offre un aperitivo lunghissimo che parte dalle 14,00 del pomeriggio e si protrae fino a sera, il mojito più buono di tutta Monopoli lo si beve là, il mare è splendido, i prezzi contenuti, ricordatevi soltanto di arrivare presto perché il posto è piccolo ed essendo un evento molto conosciuto è difficile riuscire ad accapparrarsi lettini e ombrelloni, inoltre proprio in quella caletta sorge l’Abbazzia di Santo Stefano, gioiello dell’arte barocca da visitare rigorosamente dopo aver trovato una sistemazione adeguata sulla spiaggia per i vostri asciugamani!

Puglia, Monopoli

Ps: Vicolo Corto, Vicolo Stretto o Viale dei Giardini, nulla di nulla, se sceglierete Monopoli come meta del vostro prossimo viaggio subirete sicuramente le richieste degli amici spiritosissimi ma vi avviso già del fatto che non li troverete, e sforzatevi di non rimanere troppo delusi.

Foto di Patrick Nouhailler e Alessandro ScarcellaCaspar Diederik e Gaetano Sabato

Booking.com

© 2013 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mini guida

48 ore a Roma tutta a piedi

Roma a piedi cosa vedere in tre giorni

Pensare ad una guida low cost a Roma in 48 ore, è stato abbastanza difficile. Potrei essere scontata su alcuni aspetti, ma vedere Roma in un weekend...