Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Seat61,il sito per i pendolari che viaggiano

1 minuti di lettura

Questo articolo è stato aggiornato il Febbraio 20, 2013

seat61

Se potessi, girerei il mondo in carrozza. E’ bizzarro, a pensarci: considerato che sono stata per un’infinità di anni pendolare sui treni (italiani… dettaglio rilevante), sembra il colmo. Eppure, nonostante tutto, ritengo che vedere il mondo dalla carrozza di un treno sia estremamente affascinante. Forse, avere che fare tutti i giorni, o quasi, con i treni italiani ti porta ad acquisire una sorta di “resilienza” (come dicono gli psicologi), una capacità a resistere agli urti della vita che ti rende inespugnabile di fronte alle avversità. Chi è o è stato pendolare sui treni italiani ha una marcia in più degli altri. E’ di scorza dura. E sa bene che la classica frase “sembra che mi sia passato sopra un treno” per denotare uno stato psico-fisico seriamente compromesso andrebbe aggiornata e figurativamente ribaltata con “sembra che io sia stato sopra un treno”.

Ma questa quotidiana lotta del pendolare italiano, dopotutto, un lato positivo ce l’ha: se il pendolare è anche viaggiatore e non ha troppi soldi da spendere, e ama comunque vedere il paesaggio mutante fuori dal finestrino, allora potrà prendere i treni di qualsiasi parte del mondo (o quasi) senza alcuna difficoltà di adattamento. Perché il peggio è passato. E ora non può che essere un upgrade.
Ho preso treni in Indonesia, in Marocco, in Vietnam, in Russia: nessun problema. Anzi: avrebbero anche qualche consiglio da darci.
Mi è capitato di condividere la cuccetta di un treno notturno vietnamita con una coppia di tedeschi: dall’alto del mio upgrade, mi è dispiaciuto per loro. Non ho incontrato norvegesi. Allora, per coloro che decidano di affrontare un salto di qualità in tanti sensi e di spendere (non sempre, ma spesso) meno rispetto all’aereo e vedere il mondo (in senso letterale) da un finestrino, consiglio vivamente il sito www.seat61.com, senz’altro inventato da un (geniale) pendolare italiano sotto mentite spoglie.
29 articoli

Informazioni sull'autore
Giramondo per passione, ama organizzare viaggi in fai-da-te e scrivere. In particolare, ama inventare "viaggi a tema", che compie insieme al (rassegnato) marito. Tra le varie mete, confessa di avere un debole per l'Asia: questo non significa però che non andrebbe in tutto il resto del mondo. Anche contemporaneamente, se potesse.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Come Muoversi

Perchè scegliere un viaggio on the road

Il viaggio on the road è uno di quei tipi di itinerari che bisognerebbe fare almeno una volta nella vita, poiché permette a chi lo fa di non saltare neanche una tappa e di scoprire ogni singolo angolo di un tour. In questo articolo andremo ad elencare le ragioni per le quali è meglio scegliere un viaggio on the road.
Destinazioni

Dove trovare i templi greci in Italia

Templi greci ne sono rimasti pochi, nel sud d’Italia. Le Valli di Agrigento e Paestum sono le più conosciute a livello internazionale, ma non sono le uniche. Venite a scoprire dove trovare i resti dei templi greci in Italia.
Destinazioni

Zaino o trolley con quale dei due è meglio viaggiare

Se stai organizzando un viaggio e non sai con cosa partire tra lo zaino e il trolley, hai trovato l’articolo giusto per te. Infatti in base al tipo di esperienza che andrai a fare, tra un viaggio in macchina, a piedi ma anche tra un volo per una meta europea o un viaggio intercontinentale, capiremo con cosa è meglio partire.
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.