Cuba, informazioni turistiche utili prima di partire per un viaggio

Cuba, informazioni pratiche prima di partire

Cuba, informazioni pratiche prima di partire

Cuba, tutte le informazioni pratiche prima di partire per un viaggio. Taxi e contrattazioni, moneta locale e moneta turistica, dove dormire, case particolari e hotel, wifi e internet, dove mangiare e che cosa.

di , | Cosa Fare

Devo ammetterlo, Cuba mi ha colpita e non poco e tornassi indietro credo starei qualche giorno di più per godere appieno di questo magnifico Paese, per vedere ancora una volta la sua bellissima luce e chiacchierare con la popolazione. Sono stata sia a L’Avana che in due città del centro di Cuba, Santa Clara e Remedios, e ho potuto notare diverse cose, alcune mi hanno lasciata stupita, che voglio raccontarvi in questo post.
cuba-cocco
cuba-cocktail

Fuso orario e moneta locale

Innanzitutto è bene sapere che a Cuba ci sono sei ore di differenza, sei ore in meno. Questo vuol dire che quando lì ci si sveglia, qui è l’ora di pranzo, indicativamente. In viaggio a noi capitava di fare colazione come se stessi pranzando, pranzare come se stessi cenando e alla fine andavamo a dormire intorno alle 18 dato che qui era più o meno mezzanotte. Abituarsi al fuso orario non è stato per niente facile. Se poi avete una decina di giorni di viaggio, se lo subite un po’, arriverete a fine viaggio abituati all’orario di Cuba, giusto in tempo per ritornare a casa.

Il fuso orario comunque è il male minore, quello che bisogna subito capire è come funziona la moneta locale, anzi le monete locali. Sì, perché a Cuba ci sono due monete, uno è il Peso Cubano o Moneta Nazionale e l’altro è il Peso Cubano Convertibile, che sentirete sempre chiamare CUC. Il Peso Cubano è la moneta locale, quella con cui i cubani percepiscono lo stipendio e pagano a Cuba. Il CUC é la moneta dei turisti, quella con cui farete cambio in aeroporto o nelle grandi città e che servirà per pagare da mangiare, case particolari o hotel durante il vostro viaggio.

Una cosa molto importante è che le carte di credito non sempre sono accettate, quindi portate dietro dall’Italia un po’ di soldi, euro, ma senza esagerare e cambiateli in aeroporto, in hotel se ne avete uno o in qualche punto di cambio a L’Avana. Le carte di credito vengono accettate nei grandi hotel e noi abbiamo pagato in euro anche in un ristorante a L’Avana. Insomma, si può fare.

cuba-santa-clara-remedios
cuba-vittorio

Taxi e contrattazioni

La regola del cercare taxi regolari e non abusivi, vale a Cuba come per ogni città del mondo. State sempre attenti a chi vi vuole accompagnare a prezzi stracciati su macchine non regolari, quindi senza insegna taxi e concordate sempre il prezzo prima di partire. Ovviamente a bordo non ci sono i tassametri, quindi per capire quanto andrete a spendere per un tragitto, chiedete sempre il prezzo e trattate.

Ci spiegavano a Cuba che lo stipendio medio di un cubano è di 40 MN, quindi per loro una corsa da 10 CUC è un grosso guadagno. Il cambio per noi italiani è circa 1 a 1, questo vuol dire che 8 CUC sono circa 8€, un prezzo onesto per le tratte cubane per i turisti e vi assicuro che questi sono i prezzi che quasi tutti vi chiederanno per qualsiasi tratta (più o meno) dicendo che è molto distante. Al di là di tutto credo che i taxi sia stata la nostra spesa più grande a Cuba, dato che non avevano noleggiato l’auto e il cibo costa molto poco. Il consiglio è quello di muoversi in taxi, si trovano davvero ad ogni angolo della strada e capire bene il costo del tragitto casa – centro Avana, o il vostro tragitto standard per poi iniziare a contrattare giorno dopo giorno.

cuba-avana-hotel

cuba-avana-piscina

Dove dormire a Cuba

La sistemazione più in voga a Cuba è senza dubbio quella nelle Case Particolari. Purtroppo per un piccolo disguido non sono riuscita a dormire in una casa particolare e mi è molto dispiaciuto non poter fare questa esperienza. Quello che ho capito però, conoscendo diversi cubani e uno in particolare a L’Avana che ci ha preso sotto la sua ala nemmeno fossimo suoi figli, è che le case particolari sono una vera e propria istituzione, soprattutto a L’Avana. Il mio consiglio è di dormire in un alloggio di questo tipo almeno per una o due notti, ma non mancare di provare anche un hotel in uno dei Cayos cubani.

A L’Avana ho soggiornato all’Hotel Presidente, un 4 stelle in ottima posizione, vicinissimo al mare e con una bella piscina di cui purtroppo non ho approfittato. Punto di grande forza la colazione, molto ricca e buona. Considerando il fuso orario, l’ora della colazione era la nostra ora del pranzo in Italia, quindi il fatto che fosse molto ben fornita, non è stato un dettaglio da sottovalutare. Da qui partivano i taxi per l’Avana Vecchia a 8 CUC a tratta e il wifi funzionava sia nella hall che in camera. Consigliassimo.

Riguardo al nostro alloggio a Cayo Santa Maria invece, siamo stati all’Eden Village Santa Maria, appunto. La camera era molto grande e la qualità della struttura in generale molto alta. Da qui abbiamo fatto l’escursione per Remedios e Santa Clara di un giorno intero, mentre gli altri due giorni al villaggio li abbiamo passati a rilassarci tra il mare e la piscina.

cuba-remedios

cuba-avana-copia-2

Wifi e internet

Quando sono partita per Cuba sapevo che la situazione internet e wifi era piuttosto carente, ma non mi immaginavo fino a questo punto. A Cuba non c’è praticamente internet da quasi nessuna parte. Nei miei 10 giorni di viaggio sono riuscita a collegarmi all’incirca 4/5 volte e per non più di un’ora a volta. Nemmeno una connessione al giorno. Devo dire che male male non sono stata, anzi, mi è piaciuto fare un po’ di digital detox forzata, anche perché… non c’era davvero altra soluzione.

A Cuba internet funziona solo negli hotel e comunque non sempre, e nelle aree comuni, tipo parchi o piazze, e non in tutte. Nemmeno all’aeroporto di L’Avana o di Santa Clara ho trovato il wifi free, sempre e comunque a pagamento. Negli hotel e credo anche nelle case particolari, vengono offerte delle schedine prepagate che gli stessi cubani usano che servono a collegarsi per un’ora, anche a più riprese, quindi tipo 20 minuti al giorno per tre giorni di fila – non scadono. Le schedine hanno un costo di 2 CUC, 2€ circa, l’una per un massimo di 60 minuti di connessione. Con la stessa schedina vi potrete collegare nella hall dell’hotel, come nelle piazze principali. Come riconoscere dove si trova il wifi a Cuba? Semplicissimo, vedrete tutti con la testa china sullo smartphone, quando solitamente li vedete con la testa alzata intenti a fare tutto fuorché guardare il telefono.

Non mi sono informata per le sim locali, perché non era mia intenzione stare troppo tempo collegata, ma sono sicura esistano anche quelle…. ma davvero volete stare tutto il tempo del vostro viaggio sui social invece di godervi Cuba come del resto fanno tutti i cubani?

cuba-mangiare

cuba-avana

Cosa mangiare di tipico e cosa bere

Pancia mia fatti capanna. A Cuba ho assaggiato alcune particolarità locali davvero buone, soprattutto per quanto riguarda il bere. La cucina cubana non è propriamente ricca, frutta a volontà e tanto riso, questo di sicuro non manca mai dalla tavola dei cubani.

A colazione si mangia tranquillamente uova, pane tostato e burro, frutta (banana, mango, ananas e papaya) a tocchi o frullata, latte e caffè. Pesce a volontà soprattutto nelle zone di mare, altrimenti riso fritto con uova e salsa di soia, mi è capitato di mangiarlo spessissimo, riso nero con carne, pollo e maiale, ma anche verdura sia cotta che cruda e frutta secca.

Il bere mi ha stupito. Ovviamente è imperdibile un buon mojito, se siete a L’Avana non posso che consigliare la Bodeguita del Medio, ma anche la pina colada, il cuba libre, non fatto con la Coca Cola ma con una bevanda molto simile a quella americana, ma chiamata Tu Kola. Infine a L’Avana, ma anche in altre zone di Cuba potrete assaggiare una bevanda allo zucchero di canna, molto dissetante, sia alcolica che analcolica.

© 2016 - Riproduzione riservata

Rispondi

Mappa

Mini guida

Mini guida di New York, seconda parte

Cosa vedere a New York in sette giorni e dieci giorni - seconda parte

Dopo aver girovagato per cinque giorni a New York, prima parte della guida, passiamo subito alla seconda parte con i giorni dal sesto al decimo....

Meteo

Sud America
C
% humidity
wind:
H • L

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Iscriviti alla Newsletter di Viaggi Low Cost

Vuoi diventare un viaggiatore low cost e ricevere tutte le settimane in anteprima i consigli e i trucchi dei viaggiatori del Magazine per risparmiare in viaggio?Iscriviti alla Newsletter e unisciti agli altri 2000 viaggiatori che hanno scelto di viaggiare di più spedendo di meno!