Come viaggiare di più spendendo di meno

Eventi

Highway to Khan: 16.000 km per il Mongol Rally

1 minuti di lettura

Cerchi un’assicurazione viaggio che copra le tue spese? (malattia o infortunio all’estero, compreso il Covid-19). Compra direttamente online la polizza viaggio Heymondo o fatti fare un preventivo con il mio codice sconto del 10%! Viaggi con la famiglia? Hai il 10% + il 15% di sconto se a viaggiare siete almeno in tre!

Questo articolo è stato aggiornato il Gennaio 2, 2012

Da Piacenza a Ulaan Bataar, tappa obbligatoria Praga, 3 ragazzi, 1 Polo e 16 mila km da fare. Perché questa scelta? L’idea è quella di partecipare al Mongol Rally, sostanzialmente un rally nato nel 2001 da due inglesi che decisero di partire alla volta della Mongolia. Il primo anno non raggiunsero la meta ma ci riprovarono negli anni seguenti fino a riuscirci e a creare un vero rally nel 2004, partenza da Londra di 6 squadre, solo 4 arrivarono alla meta.

Il Mongol Rally è organizzato da League of Adventurists International Ltd una società che opera nel sociale e che raccoglie fondi tramite l’organizzazione di questi eventi/avventure da destinare poi al sociale. Ad ogni squadra che partecipa viene chiesto di raccogliere 1000€ da destinare al sociale tramite organizzazioni della League.

Quest’anno le squadre che parteciperanno saranno oltre 300 e tra queste anche la squadra italiana. Il rally non prevede l’uso di macchine 4×4, che anzi sono vietate, ne navigatori. L’unica tappa obbligatoria del percorso del 2011 è Praga poi tutte le squadre partiranno alla volta della Mongolia scegliendo il percorso preferito, l’arrivo non è garantito, come del resto non esiste assistenza meccanica durante il percorso.

La squadra italiana è partita il 23 luglio alla volta di Praga e nel blog di Higway to Khan racconteranno spesso tappa dopo tappa la loro grande avventura. Nella loro Polo già in viaggio nella Mongol Rally i 3 ragazzi di Piacenza: Francesco Barbieri, Federico Maccagni e Francesco Fanelli.

Per seguire le avventure del gruppo italiani del Mongol Tour e avere sempre notizie aggiornate oltre al blog potete seguirli con me nel loro account twitter e nella pagina facebook. Il progetto è davvero interessante e chissà che il prossimo anno non mi venga in mente di partecipare, in fondo dura solo un mese, un mese davvero intenso però ^_^
In bocca al lupo ragazzi.

Questo articolo ti ha messo voglia di viaggiare? Benissimo!
Vai su Booking e trova l’hotel, il b&b o l’appartamento ideale per il tuo viaggio!
Oppure inizia la tua ricerca proprio qui sotto :)

Booking.com

Trova l’Hotel per te!

 

Stai cercando un volo per questa destinazione? Prenota con Skyscanner e trova facilmente il volo più economico secondo le tue date e le tue preferenze di aeroporto. Oppure, inizia la ricerca qui sotto!

Trova il tuo volo!

 

2071 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è direttrice del giornale e fondatrice di Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. E` stata definita nel 2020 da Lonely Planet "la pioniera dei blog di viaggi in Italia". Nel suo profilo Instagram (@federchicca) e nel suo blog personale www.federicapiersimoni.it tante avventure, non solo di viaggi!
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Come Muoversi

CCISS, viaggi in auto informati: prima e durante la partenza

Viaggi in auto, come viaggiare sicuri? Grazie al CCISS, che ti informa costantemente e live sulla mobilità e su quale strada preferire prima e mentre sei in automobile, così da evitare code e incidenti per la tua e per la sicurezza degli altri.
Come Muoversi

Viaggiare a basso costo: noleggio auto a Malaga

Scoprire Malaga non solo nel suo centro storico, ma anche nei luoghi meno turistici e meno battuti e per risparmiare è bene utilizzare un’auto per muoversi in automi e personalizzando il proprio itinerario. Qui tutti i consigli di viaggio in auto a Malaga.
Come Muoversi

Costa Atlantica Francese: le tappe da fare in auto

Un itinerario in auto per vedere la Costa Atlantica Francese, partendo da da Bordeaux e arrivando a Gujan Mestras per poi giungere fino a Dune du Pilat, le dune più grandi d’Europa. Nell’articolo tutte le tappe e dove fermarsi per vivere un’avventura on the road in Francia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.