Come viaggiare di più spendendo di meno

Eventi

Biennale d’Architettura a Venezia 2014: “Fundamentals”

2 minuti di lettura

Questo articolo è stato aggiornato il Aprile 8, 2014

biennale
Come ogni anno “pari” nel 2014, a partire dal 7 giugno fino al 23 novembre, a Venezia si svolgerà la Biennale d’Architettura in questa edizione diretta dal grande architetto olandese Rem Koolhaas e presieduta da Paolo Baratta. Il titolo sarà Fundamentals e l’intenzione è di concentrarsi sulla storia, al fine di comprendere quello che potrà essere il futuro dell’architettura analizzandone la condizione nel passato e nella contemporaneità.

Saranno 65 le nazioni a partecipare, che come sempre occuperanno gli spazi di Giardini, Arsenale e di numerosi palazzi sparsi nel centro della città.  Tre sono poi le manifestazioni di cui si costituirà l’evento: “Absorbing Modernity 1914-2014” si svilupperà nei padiglioni dei Giardini, ciascuno dedicato ad una nazione, e andrà a raccontare gli ultimi 100 anni di storia dell’architettura, un’evoluzione che ha portato ad un annullamento delle caratteristiche tipiche nazionali, per convergere invece verso un linguaggio moderno ed universale; “Elements of Architecture”, nel padiglione centrale (che si trova sempre nell’area dei Giardini), invece focalizzerà l’attenzione sugli elementi fondamentali e più comuni degli edifici, come porte, soffitti, pareti, scale, corridoi…  comuni a tutte le culture e “Monditalia” all’Arsenale, curata da Cino Zucchi, che affronterà tematiche come architettura, politica, religione, economia, industria e tecnologia attraverso eventi, manifestazioni e teatro. Per questa 14esima edizione il direttore ha previsto anche un’integrazione nella sezione italiana di attività legate agli altri settori della Biennale, come cinema, teatro, musica e danza, per rendere le Corderie “un work in progress multidisciplinare” continuo.

Durante i week end, lungo tutti i mesi di durata della mostra, saranno anche proposte attività, workshop, dibattiti e spettacoli. Le esposizioni saranno aperte da martedì a domenica (ad eccezione di lunedì 9 giugno e 17 novembre), con orari 10 – 18 per i Giardini e 10 – 20 per l’Arsenale fino a fine settembre. Il biglietto di ingresso ha un costo di 25€ (20/22€ ridotto, 15€ per gli studenti o under 26) per la visita ad entrambe le sedi anche in giorni non consecutivi. In caso voleste anche seguire un percorso guidato per la visita dell’esposizione, anche senza aver prenotato e come visitatori singoli, c’è la possibilità di partecipare a tour in italiano o inglese che partono ad orari ed in date stabilite, che si trovano sul sito ufficiale, al costo di 7€ per una sede o 10€ per entrambe le sedi.

Tante esposizioni nazionali si trovano anche fuori dai padiglioni dei Giardini, in vari palazzi della città, come ad esempio l’Armenia a Ca’ Zenobio o il Kenya all’Isola di San Servolo, solitamente gratis. Questa è l’occasione anche per visitare luoghi nascosti che solitamente sono chiusi al pubblico ma meritano decisamente una visita, rivelando ricche sale, giardini interni segreti e rigogliosi o finestre affacciate su canali che regalano prospettive nuove.

Per raggiungere le due sedi espositive vi consiglio di utilizzare i vaporetti ACTV da Piazzale Roma o Stazione FS n. 1(tragitto di circa 45’/60’ a seconda dell’orario) o n. 4.1 (40’ circa) che arrivano sia all’Arsenale che a Giardini oppure per arrivare solo alla seconda fermata la linea 5.1 (30’ circa) o linea 6 (20’ solo da Piazzale Roma).

Fotografia di br1dotcom.

138 articoli

Informazioni sull'autore
Cremonese d’origine ma col cuore tra l’Emilia e Venezia. Dopo due anni in Laguna e una laurea in Turismo ora è alla ricerca della sua strada per il prossimo futuro. Sempre in moto per cercare nuovi stimoli, occasioni e novità, incapace di rimanere ferma e inattiva. Pendolare da una vita ama i viaggi in treno “nonostante tutto”, ha una strana fissazione per i Balcani ed è affascinata dal web e dalle sue potenzialità ma anche da tematiche come il turismo rurale, le tradizioni e l’enogastronomia.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Angeli e demoni, tour nella Roma di Dan Brown

Vuoi vivere Roma attraverso le tappe del film “Angeli e Demoni”? Qui puoi trovare un tour che ripercorre i luoghi più celebri del film diretto da Ron Howard, tratto dal libro di Dan Brown.
Dove Dormire

This is Combo, in tutta Italia molto più di un ostello

This is Combo è un nuovo modo di dormire dividendo gli spazi in comune. Più di un semplice ostello, un luogo cool dove mangiare, rilassarsi, condividere e non necessariamente solo riposare bene. Oggi nelle città di Milano, Torino, Bologna e Venezia.
Dove Dormire

The Student Hotel, dormire e divertirsi spendendo poco

The Student Hotel, dove dormire bene tra Bologna e Firenze spendendo poco e divertendosi tanto. Un modo di dormire diverso, dove non ci sono solo camere ma anche divertimento, coworking e tutti i servizi per i giovani e meno giovani (famiglie comprese).
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.