Come viaggiare di più spendendo di meno

Dove Mangiare

Santander: dove mangiare i pinchos e non solo

2 minuti di lettura

pinchitos-santander

Tornata da poco meno di una settimana dalla Cantabria mi porto dietro una bella valigia di ricordi e di emozioni. Essendo una buona forchetta i ricordi legati alla tavola sono quelli che conservo più gelosamente: mangiare, si sa, è uno dei piacere della vita e la cucina spagnola non è povera di leccornie e squisite ricette.

La cucina spagnola è molto simile a quella italiana: piatti ricchi e saporiti, sempre molto conditi e carichi di sapori contrastanti. Un piatto unico, come si dice da quelle parti, corrisponde ad una porzione adatta a due persone, perché mangiare deve essere proprio un piacere. Durante il Cantabriablogtrip ho avuto modo di mangiare nella città di Santander in due posti diversi, sia per location che per tipologia di cucina: mi riferisco a Maremondo ed Asubio.

Asubio: dove mangiare pinchos a Santander

Asubio è un locale che si trova a pochi passi dal centro di Santander ed è stata la mia prima tappa gastronomica in Cantabria. La prima cosa che mi ha colpito del locale è stata la vetrina di pinchos e vi assicuro che non era la fame ad incrementare lo stupore: in una sorta di scatola di vetro tirato a lucido erano disposti i pinchos come soldati, uno dietro l’altro. I pinchos sono come le bruschette nostrane condite in vario modo: ad esempio, tra le quattro che scelsi c’era una che aveva polpi e calamari fritti ed un’altra aveva l’uovo ad occhio di bue rinchiuso in una fetta di prosciutto cotto. Di fronte alla vetrina tutti diventano un po’ come i bambini al Luna Park: ci sono tanti pinchos diversi e non si sa cosa scegliere perché sono tutti invitanti.

I pinchos vanno mangiati come se si fosse ad un aperitivo: su uno sgabello, intenti a chiacchierare con gli amici ed a sorseggiare del vino. Ad Asubio, infatti, i pinchos posso essere mangiati alla “barra” ( il bancone in spagnolo) o accomodandosi su degli sgabelli disposti intorno a delle vecchie botti di vino. Il titolare del locale, il Signor Nacho, si è unito a noi dimostrandosi una persona molto disponibile e gentile ed ha insistito per farci assaggiare dell’ottimo vino bianco, che ho molto apprezzato personalmente.

Maremondo: eleganza e raffinatezza a tavola

Maremondo è un ristorante che si trova sul lungomare di Santander, a pochi passi dalla Playa de las Conchas: è facile da notare, perché ha una torre coloratissima che richiama subito l’attenzione del visitatore. Maremondo ha una sala interna adibita per il servizio bar dalla quale si accede alla sala ristorante: una lunga vetrata sul mare è stata la prima cosa che mi ha colpito una volta arrivata lì perché sembrava proprio che stessi mangiando seduta in riva al mare.

Maremondo è un ristorante elegante: di certo non lo consiglierei per un gruppo di amici, quanto piuttosto per una coppia romantica che vuole regalarsi una serata particolare. Da non perdersi è la Miloga de berenges, una sorta di parmigiana di melanzane con pesce: da leccarsi i baffi. Ottima anche la selezione di carne ed i vini, ma questo è tipico della Cantabria.

La Cantabria, quindi, non è solo un posto dove fare surf ma anche un’ottima meta per le buon forchette: garantito non da una buona forchetta, ma da un’ottima cucchiarella.

71 articoli

Informazioni sull'autore
Viaggiatrice per scelta e per sbaglio, da cinque anni al termine casa ha legato ben quattro città diverse: Napoli, Urbino, Roma e Barcellona. La valigia è il suo accessorio preferito, ma anche le borse capienti! Napoletana doc, le piace viaggiare alla scoperta del Sud
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Ricetta

Tortionata di Lodi, la ricetta del dolce di mandorle

La Tortionata è la torta della città di Lodi, famosa in tutta la Provincia con una storia antichissima e un nome curioso. Leggi come preparare la torta e come gustarla, inoltre dove trovarla a Lodi e in Lombardia.
Ricetta

Carciofo alla giudia, ricetta e storia del piatto

La ricetta ufficiale per assaporare il carciofo alla giudia, storico piatto romano che nasce nel quartiere ebraico della Capitale. Il consiglio è quello di fare una gita a Roma dove degustare anche questo piatto e poi riprodurlo con questa ricetta a casa.
Destinazioni

Les huîtres: le tre migliori ostriche in Francia

Vi siete mai chiesti da dove vengono le migliori ostriche in commercio e come crescono? Qui potete trovare elencate le tre città migliori in Francia sia per la qualità che per il metodo di produzione de “les huîtres”.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.