Napoli dove mangiare bene, Osteria Donna Teresa, recensione

Mangiare low cost a Napoli: trattoria Donna Teresa

Mangiare low cost a Napoli: trattoria Donna Teresa

La recensione dell'Osteria Donna Teresa del quartiere Vomero. Un posto unico dove mangiare bene a prezzo economico a Napoli qui la nostra recensione dell'osteria.

di , | Dove Mangiare

Booking.com

Patria della pizza e delle sfogliatelle, la città di Napoli è apprezzata in tutto il mondo per la sua tradizione culinaria ricca e variegata. Per questo motivo il cibo è diventato una componente fondamentale di ogni visita nel capoluogo campano, che ha fatto dell’ospitalità e della buona cucina i suoi emblemi.

napoli-dove-mangiare
Se avete voglia di approfondire le vostre conoscenze sulla cucina napoletana, vi consiglio di provare la trattoria Donna Teresa, nel quartiere del Vomero, un posto dall’atmosfera semplice e autentica, dove potrete assaggiare diversi piatti tipici.

Oltre a servire ottimi piatti a prezzi davvero imbattibili, questo locale ha anche una storia affascinante. Il posto infatti è stato inaugurato nei primi del ‘900, quando donna Teresa, signora napoletana madre di 11 figli, decise di aprire un piccolo locale che serviva “marenne con il cucinato”, ovvero pane e polpette. Nel corso degli anni questo piccolo spazio si è poi trasformato in una trattoria vera e propria, mantenendo però il suo aspetto spartano e restando a gestione familiare. Nel 1976, alla morte di Teresa, la conduzione del locale è passata al figlio Luigi Sorvino e alla moglie Anna, che insieme alla figlia Teresa lo gestiscono tutt’oggi.

napoli-primo-donna-teresa

Se la funzione del locale è cambiata nel corso degli anni, l’aspetto ha subito ben poche variazioni. La trattoria conserva infatti un sapore semplice e casalingo, che vi farà sentire come a casa. Lo spazio consiste in una stanza con una decina di tavoli e cucina a vista, ed è davvero difficile da trovare se non si hanno indicazioni specifiche.

Per quanto riguarda il cibo, i piatti proposti riflettono l’atmosfera casalinga. La trattoria Donna Teresa infatti non solo propone piatti semplici e tradizionali, ma si serve anche di prodotti a km 0, provenienti da un terreno acquistato nel 1980 dal proprietario Luigi proprio per l’autoconsumo del locale. L’olio e i vini che troverete sulla vostra tavola sono quindi di produzione locale, così come buona parte degli ortaggi.

napoli-polpette-donna-teresa

I piatti che vengono proposti seguono pertanto l’andamento delle stagioni e non esiste un menù fisso. Di solito vengono proposti ogni giorno due primi, quattro o cinque secondi e diversi contorni di verdure. Tra i primi troverete piatti come pasta al forno, minestre e zuppe, gnocchi di patate, rigatoni al ragù o sartù di riso rosso. Tra i secondi di carne sono celebri le polpette al sugo, ma potete trovare anche cotolette di provola o coniglio alla cacciatora. Meno numerosi invece i piatti a base di pesce, come baccalà o alici fritte. Tra i contorni invece c’è l’imbarazzo della scelta, per questo vi consiglio di chiedere un piatto misto, in modo da poter assaggiare un po’ di tutto.

E per concludere degnamente il vostro pasto non potete saltare una fetta di pastiera, dolce che regna sovrano in quasi tutti i periodi dell’anno.

napoli-mangiare-da-donna-teresa

La parte più interessante della vostra cena arriverà però al momento del conto: il prezzo si aggira intorno ai 15 euro a testa per primo, secondo, contorno, dolce e acqua.

Dopo cena vi consiglio una passeggiata per il quartiere del Vomero, che ha dato i natali a diversi artisti e personaggi famosi, da Jacopo Sannazzaro a Paolo Sorrentino. Questa zona di Napoli, dominata dall’alto da Castel Sant’Elmo e punteggiata di ville in Stile liberty è oggi molto vivace frequentata, soprattutto di sera, e vi regalerà una splendida vista dall’alto della città.

Booking.com

© 2015 - Riproduzione riservata

Recensione

Un locale intimo dove mangiare piatti della tradizione napoletana, preparati molto spesso con prodotti a km 0. Un posto tranquillo con un ottimo rapporto qualità prezzo nel quartiere Vomero di Napoli.

5/5
Booking.com

Mini guida

48 ore a Napoli, tour di 3 giorni low cost

Weekend a Napoli: cosa vedere in due giorni

Per un viaggio a Napoli non vi basterà un weekend, dovrete senza dubbio ritornare. Per un viaggi a Napoli non vi basteranno due occhi e una bocca...