Come viaggiare di più spendendo di meno

Dove Mangiare

Mangiare low cost a Siena: Due Archi

1 minuti di lettura

due-archi-siena

Mangiare bene e a buon prezzo a Siena non è proprio cosa facile. Mi è capitato più di una volta di ordinare tagliari, ma anche semplici panini e di spendere una fortuna. La zona intorno al Duomo e a Piazza del Campo infatti è disseminata da ristorantini e drogherie acchiappaturisti: vero è che in alcuni la qualità dei prodotti viene salvaguardata. Se però avete già visitato la città, mangiato “alla toscana” e non avete voglia di pagare conti salati, il ristorante pizzeria Due Archi è quello che fa per voi.

Lo abbiamo scoperto per caso, in una zona che non conoscevo. Per la prima volta ho infatti parcheggiato nei pressi di Porta San Marco (la sosta è gratuita nei festivi, ma attenti ai numerosi posti riservati ai residenti) e attraversato la Contrada della Chiocciola nella passeggiata verso il centro vero e proprio. Le stradine sono caratteristiche e lo è ancor di più la cappella dove il cavallo del rione viene benedetto, prima di partecipare al Palio. Nel quartiere si trova anche l’Università e nei dintorni ci sono diversi ristorantini dai prezzi bassi.

Siamo stati attirati da Due Archi, un localino piccolino dove troneggiano due archi antichi nel mezzo alla sala. Alle pareti, immagini di Siena in bianco e nero, stemmi delle contrade, ritratti di cavalli. Tutto in stile senese, appunto. I mattoncini rossi rendevano l’atmosfera accogliente e pian piano i tavoli si sono riempiti di turisti, ma anche di gente del posto. Il menù prevedeva specialmente piatti legati alla tradizione locale e per questo, non abbiamo potuto non ordinare un piatto di antipasti misti e una porzione di pici all’aglione; abbiamo preso anche un piatto di ravioli al radicchio. I salumi non erano proprio il massimo, ma i pici erano saporitissimi.

I primi erano davvero abbondanti e col senno di poi, se ne poteva anche dividere un piatto. Durante la cena, non è mai smesso l’andirivieni di gente che veniva a prendere pizza da asporto: non deve essere male nemmeno quella! Nonostante fosse pieno, il servizio è stato veloce e il conto più che onesto: circa 30 euro in due. C’è anche una buona possibilità: il menù turistico da 12 euro, che prevede un pasto completo, da antipasto a dolce, e che dovrebbe essere previsto solo a pranzo. Un posticino carino, dove mangiare bene con un occhio al portafoglio.

[vlcmap]

73 articoli

Informazioni sull'autore
Valentina 28 anni, abita a Prato ma solo per dormire. Il resto del tempo lo passa in giro tra Toscana ed Emilia Romagna. Educatrice di asilo nido durante la settimana, viaggiatrice nel week end. In inverno treni e libri sono i gli inseparabili compagni di viaggio; d’estate i piedi rimangono il suo mezzo di trasporto preferito.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Cosa vedere a Orvieto tra sotterranei e panorami umbri

Ad Orvieto ci sono davvero tantissime attività da fare, tra la visita del Duomo, le discese nei suoi pozzi e i suoi incredibili sotterranei.
Come Muoversi

Treno storico nelle Marche: da Ancona per Fabriano e Pergola

Treno storico nelle Marche, la Ferrovia Subappennina Italica da Ancona per Fabriano e Pergola. Tutti i dettagli su dove è possibile prenderla, che giro prevede e come è possibile sfruttarla assieme alle biciclette per un viaggio green.
Destinazioni

A spasso nel tempo nel Borgo di Portobuffolè, Veneto

Il Borgo di Portobuffolè è uno dei Borghi più belli d’Italia e si trova al confine tra il Veneto e il Friuli Venezia Giulia. Un Borgo meraviglioso pieno di storia e curiosità, ma anche di tanti musei, come il Museo delle Barbie.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.