Come viaggiare di più spendendo di meno

Dove Mangiare

Firenze per vegetariani, la Raccolta a Sant’Ambrogio

1 minuti di lettura

Cerchi un’assicurazione viaggio che copra le tue spese? (malattia o infortunio all’estero, compreso il Covid-19). Compra direttamente online la polizza viaggio Heymondo o fatti fare un preventivo con il mio codice sconto del 10%! Viaggi con la famiglia? Hai il 10% + il 15% di sconto se a viaggiare siete almeno in tre!

Questo articolo è stato aggiornato il Marzo 3, 2016

Alle spalle della Basilica di Santa Croce si trova il quartiere di Sant’Ambrogio. Il nome deriva sia dal mercato alimentare, una bella struttura di ferro dei primi del Novecento sia dalla chiesa omonima, che non è conosciuta dal punto di vista turistico ma ha all’interno la Cappella del Miracolo con un affresco di Cosimo Rosselli che riproduce la Firenze del tardo Quattrocento con accurata fedeltà e dovizia di particolari sulla città e gli abitanti dell’epoca.

Il mercato di Sant’Ambrogio si svolge all’interno ma anche fuori dal padiglione, è uno spaccato di genuinità fiorentina per venditori e avventori, offre frutta e verdura, carne e pane, pesce, legumi e granaglie di ottima qualità e a prezzi più che convenienti. La mattina (il mercato chiude alle 14) si possono acquistare qui verdure e frutta, sia biologiche che coltivate in modo tradizionale. Per una pausa pranzo diversa dal solito c’è La Raccolta, in via Leopardi. Non vi preoccupate, sembra un negozio di alimentari ma ha un intrigante retrobottega, dove si trova il ristorante.

La cucina è sia vegetariana che vegana, piatti con verdure di stagione, seitan, cereali integrali. Se avete molta fame ordinate il piatto misto completo: costa un po’, € 14 ma è veramente abbondante; oppure fatevi un composto con tre ricette del giorno a € 11,50, non resterete insoddisfatti. Nel pomeriggio lo spazio ristorante è aperto a chi vuole degustare con calma una tisana o un caffè d’orzo.

Se il tempo è bello e avete voglia di stare seduti all’aperto oppure avete un bambino piccolo ci sono i giardini di piazza D’Azeglio, un (insolito per Firenze) giardino all’inglese che risale al tempo di Firenze capitale d’Italia. Una zona con giochi per bambini – non ce ne sono molte nel centro storico – per farli riposare un po’. Se invece i bambini non li avete e cercate la vita notturna, siete nel posto giusto. Centinaia di giovani vi si ritrovano per un drink al Caffè Sant’Ambrogio, proprio davanti alla chiesa.

Questo articolo ti ha messo voglia di viaggiare? Benissimo!
Vai su Booking e trova l’hotel, il b&b o l’appartamento ideale per il tuo viaggio!
Oppure inizia la tua ricerca proprio qui sotto :)

Booking.com

Trova l’Hotel per te!

 

Stai cercando un volo per questa destinazione? Prenota con Skyscanner e trova facilmente il volo più economico secondo le tue date e le tue preferenze di aeroporto. Oppure, inizia la ricerca qui sotto!

Trova il tuo volo!

 

193 articoli

Informazioni sull'autore
Per Francesca le vacanze sono sempre e solo viaggi, c’è tanto da vedere! Adora conoscere luoghi, parlare altre lingue, assaggiare i piatti del posto: cosa c’è di più bello? La bellezza la circonda sempre perché vive a Firenze e la Toscana è una grande regione che condividerà con voi.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Come MuoversiFederchicca

Le città della bicicletta in Europa, quali sono

Ti sei mai chiesto dove è più facile e dove è più sicuro andare in bicicletta? Te lo svelo io perché secondo recenti ricerca in Europa le città sicure per le biciclette non sono tante, ma sono bellissime e vale la pena visitarle tutte. Vieni a scoprirle.
Eventi

Capodanno in Piazza 2024: tutti gli eventi

Capodanno in Piazza 2024, tutti gli eventi in Italia e nelle Piazze principali per entrare nel nuovo anno a suon di musica, ballando e facendo festa con artisti nazionali e internazionali. Le migliori Piazze dove andare a festeggiare l’arrivo del nuovo anno.
Destinazioni

Casa Batlló si trasforma in un palcoscenico natalizio: concerto di luci e musica gratis per tutti!

A Natale, Casa Batlló diventa un palcoscenico di luci e colori. A Barcellona la celebre opera di Antoni Gaudì, completata nel 1907, attrae gradi e bambini dal 17 novembre fino al 18 febbraio, con un’esperienza notturna unica. Leggi l’articolo e scopri di più.