Più dei comunicati, mi fido delle persone - Viaggi Low Cost

Più dei comunicati, mi fido delle persone

Più dei comunicati, mi fido delle persone

di , | Curiosità

Booking.com

Il mio blog è nato circa 2 anni fa e da allora di cose ne sono cambiate. Mi sono fatta pagare per post/banner/pubblicità. Mi sono lasciata coinvolgere in pubblicità di prodotti a cui non credevo totalmente e di questo mi sono sempre un po’ pentita.

Oggigiorno sei un blogger se ti pagano, non è vero. Oggi sei un blogger se credi in quello che scrivi e se promuovi quello in cui credi. Non dico che d’ora in avanti toglierò i miei annunci adsense (non è pubblicità anche quella in fondo?), non dico nemmeno che non risponderò a chi mi invita a provare cose/persone/case. Dico un’altra cosa, forse più importante, che crederò di più nelle persone.

Ho pubblicizzato attività di Tui quando ho conosciuto Giulia, pubblicizzo spesso e volentieri Toprural perchè credo nelle attività e nella professionalità di Lucio e sono rimasta entusiasta quando a Dusseldorf ho conosciuto Giulia di Trivago. Non posso conoscere e provare tutto ovviamente quindi a volte devo fidarmi delle persone. Anche nel web 2.0 può esistere la personalizzazione della notizia, ma ancora meglio, anche nell’epoca della marketta digitale può esserci la notizia data con il cuore.

Quando Anna mi ha invitato a Siviglia a “provare” casa sua per scriverci un post e per aiutarla a promuovere la sua attività, io sono andata. Ma quello che ho trovato è stato molto di più di un appartamento e di un paio di persone. Ho trovato una famiglia, voglia di condivisione e tanta ricchezza interiore da portare a casa, loro mi hanno ripagata così.

A Zurigo ho conosciuto Mirella, ho conosciuto ZioBurp che con i racconti delle sue bambine mi ha subito conquistata. Tramite loro ho conosciuto Kika e ho capito che non voglio ricevere email con scritto “sono tizio della tale agenzia, abbiamo aperto un nuovo blog vuoi pubblicizzarlo?”, ma molto di più. Voglio trovare entusiasmo, voglio condividere qualcosa che va al di là del comunicato stampa, fidarmi delle persone, della loro professionalità, senza sottomettermi alla logica del post per il cinquantone, detto senza troppi giri di parole.

Il comunicato in se per se mi fa quasi paura e in fondo la cosa migliore che ci può capitare è quella di lavorare sempre credendoci, stabilendo rapporti umani che vanno al di là della singola notizia.

Booking.com

© 2010 - Riproduzione riservata

commenti

Grazie Federica per le belle parole e per la fiducia. Hai scritto cose giustissime, e quello che pensi si notava sin dalla prima volta che ti contattai. Cercavo qualcuno che mi pubblicasse le notizie, ho trovato un'amica! Buona giornata

Lucio

aprile 19, 2010 | Rispondi | report

Lucio…poi mi commuovo lo sai : P
Sono contenta che ti sia piaciuto il post, finalmente posso ricambiare.
Buona giornata a te : )

Federica

aprile 19, 2010 | Rispondi | report

Hey Federica, ti ricordi?

Ho beccato il tuo post, perché sto aggiornando il blogroll sul mio nuovo sito e ovviamente ti trascino con me dal vecchio a questo nuovo progetto!

Ti dirò, io sono una giornalista, prima di essere una blogger. Ho lavorato e lavorerò ancora gratis, perché per me l'importante è scrivere. Eppure, così come nel giornalismo tradizionale, sebbene non sia professionale (solo umano), anche io ho fatto delle markette, ho parlato di prodotti, di servizi, sono anche stata pagata per questo. Non credo che il mio lavoro di blogger sia per questo snaturato, anzi: posso dire di aver migliorato le mie conoscenze in fatto di marketing, e, obiettivamente, di essermi mantenuta da sola in questi due anni di blogging.

Ad oggi, ti dico: hai ragione. Ho intervistato molte persone, e conservo quei pezzi perché credo siano i miei migliori. Non sono frutto di Comunicati stampa, che pure ricevo e continuerò a ricevere, ma di una mia ricerca personale, della ricerca di storie come farei se lavorassi per un giornale qualsiasi. La fonte e l'ispirazione del mio lavoro, anche adesso che mi sono messa in proprio ricominciando da zero (google non sa chi sono, e non è facile lasciare un blog avviato, indicizzato e conosciuto per uno nnuovo), è questa, per questo, ti dico, non posso sentirmi in colpa se, ogni tanto, accetto di markettare tramite un comunicato stampa, anche se, chiaramente, parlare con le persone, conoscerle, e instaurare bei rapporti d'amicizia (e in questi due anni, credimi, ne ho instaurati moltissimi) è la base fondamentale per ogni articolo che scrivo.

In ogni caso, visto che li hai nominati, saluto sia Giulia che Lucio con cui ho collaborato in passato per le tue stesse ragioni!

Ti lancio nel mio nuovo blogroll e speriamo bene ;)

Baci

giovanna gallo

aprile 19, 2010 | Rispondi | report

Ciao Giovanna, certo che mi ricordo di te! Grazie del commento innanzitutto.

Rispetto il tuo punto di vista, credo che alla fine la cosa più importante sia che ognuno si senta a posto con se stesso: sia che decida di non pubblicare mai nulla o che voglia fare pubblicità e dare visibilità a ogni comunicato stampa anche solo per soldi.

Immagino che il mio e il tuo non siano gli unici punti di vista e che tanti adottino anche altri modi di pubblicizzare o meno il proprio blog.

L'unica cosa di valore forse a questo punto sembrerebbe quella di avere un minimo di coerenza. Poi per carità ognuno si comporta come meglio crede in relazione anche a quello che vuole ottenere.

In bocca al lupo per il tuo nuovo progetto ; )

Federica

aprile 19, 2010 | Rispondi | report

Allora ne approfitto e ti invito a venire in Salento, provi alcune case vacanze che sto affittando in questi giorni a due passi dal mare, tanto di dune e spiaggia, mare cristallino e cucina locale made by un grande amico mio che ha un laboratorio food artigianale. E' meglio di un comunicato, no? :P

fabio

aprile 20, 2010 | Rispondi | report

Ciao Fabio, ovviamente lo è, è meglio di un comunicato stampa! Se posso preferisco provare e poi riportare le mie impressioni, se mi inviti certamente non mancherò.

Grazie del commento e dell'invito.

Federica

aprile 20, 2010 | Rispondi | report

Ciao Fede!
complimenti per il post e grazie per la citazione! Ora che lavoro in un settore completamente diverso posso dirti sinceramente che ti ho sempre "invidiato" (nel senso + positivo di invidia, per intenderci) per la passione verso il turismo, i viaggio e per l'aggiornamento giornaliero del blog! Brava e continua così!!
Giulia

Giulia

aprile 21, 2010 | Rispondi | report

Ciao Giulia, che piacere sentirti. Grazie per la fiducia e soprattutto per la sana invidia, mi dai ancora di più lo stimolo di continuare a fare…quello che in realtà mi piace tantissimo!

In bocca al lupo per il tuo nuovo lavoro : ) ci vediamo a Faenza? ; )

Federica

aprile 21, 2010 | Rispondi | report

Crepi! A Faenza?? Mi vieni a trovare??
Ritornando al tuo articolo.. la penso come te ed in generale in tutti i settori, come ad esempio il calcio, i soldi penso che intacchino la passione..

Giulia

aprile 21, 2010 | Rispondi | report

Bè visto che non ci siamo mai viste quando stavi a Rimini, forse è più facile beccarci a Faenza ; )

Grazie del tuo commento, e del tweet : )

Federica

aprile 21, 2010 | Rispondi | report

Fede sei carinissima! Anche io sono rimasta piacevolmente colpita dai rapporti umani che si creano, inaspettati, in situazioni come queste :-)
Spero ci saranno occasioni per noi di rinnovare questa amicizia nata per caso, magari in un nuovo viaggio ;-)

un bacio!

kika

aprile 21, 2010 | Rispondi | report

Ciao Kika, lo spero davvero anche io…mi hai colpito in meno di mezz'ora quando ti ho conosciuta e poi dopo 2 giorni con Zioburp e Mirella mi sembrava già di conoscerti.

Speriamo di rivederci presto, magari alla prossima GGD! : D

Federica

aprile 21, 2010 | Rispondi | report

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.