Come viaggiare di più spendendo di meno

Copertina Curon
Curiosità

La leggenda di Curon Venosta

3 minuti di lettura
ll campanile del vecchio paese di Curon che emerge dalle acque, è diventato uno dei simboli della Val Venosta. Curiosi di scoprire la leggenda? Continuate a leggere: rimarrete sbalorditi!

Cerchi un’assicurazione viaggio che copra le tue spese? (malattia o infortunio all’estero, compreso il Covid-19). Compra direttamente online la polizza viaggio Heymondo o fatti fare un preventivo con il mio codice sconto del 10%! Viaggi con la famiglia? Hai il 10% + il 15% di sconto se a viaggiare siete almeno in tre!

Questo articolo è stato aggiornato il Agosto 22, 2022

Il Lago di Resia, a Curon Venosta, in Trentino Alto Adige, è un luogo più unico che raro, che tutti almeno una volta hanno sentito nominare. Situato nelle vicinanze del Passo Resia, è il bacino d’acqua artificiale più grande della provincia di Bolzano, ma è anche una meta ricca di storia, leggende e meraviglie naturali, che affascinano ogni visitatore in ogni stagione. Il paese che si trova nei dintorni oggigiorno è stato costruito dopo che l’antico è stato sfortunatamente inondato a seguito della costruzione di una diga per la centrale elettrica. Oggi il vecchio borgo vive sotto le acque del lago e la punta del campanile è l’unica cosa che si può ancora vedere. In questo articolo, andremo a scoprire la leggenda legata al campanile di Curon Venosta.

Continuate a leggere se volete rimanere stupiti!

Copertina Curon

Come arrivare a Curon Venosta

Il modo migliore per raggiungere Curon Venosta e il Lago di resta è in auto. Consigliamo di prendere l’autostrada del Brennero A22, uscire a Bolzano Sud per poi imboccare la strada statale Val Venosta. Da lì, ci vorrà solo 1 ora e 30 minuti per raggiungere la cittadina.

Lago di Resia, Curon Venosta

Il periodo migliore per visitare Curon Venosta

Il periodo migliore per visitare Curon Venosta è da giugno a settembre, in piena estate. In questo periodo si hanno delle temperature molto basse e le precipitazioni sono fortunatamente scarse. La temperatura più alta a Curon Venosta è di 16°C a luglio. Meta di montagna ottima per superare il caldo estivo, no?


Se avete voglia di scoprire altre mete di montagna dove andare d’estate, consigliamo la lettura di questo  precedente articolo, che tratta i luoghi freschi del nord Italia che consigliamo di visitare in pieno periodo estivo:

Curon 2

La leggenda del Paese Sommerso

La leggenda di cui andremo a parlare oggi si aggancia, ovviamente, al campanile. Se si cerca su google “curon”, le primissime foto ed immagini che appaiono mostrano il lago circondato da nebbia e un campanile che sorge direttamente dalle acque: immagini angoscianti, non credete? Sicuramente che lasciano della curiosità. Questo luogo è legato ad un fatto molto particolare, che ha ispirato la celebre serie tv horror su Netflix, Curon. La serie narra la storia di alcuni ragazzi che dovranno intraprendere un viaggio che li porterà a svelare i segreti che si celano dietro l’apparente tranquillità della cittadina di Curon Venosta e a trovarsi faccia a faccia con un lato della loro famiglia che non avevano mai visto prima.

Era il 1950 quando Resia e Curon sono state invase dalle acque di un bacino idroelettrico artificiale. Per la realizzazione di questa diga, i comuni di Resia e Curon dovevano scomparire, tranne il campanile della chiesa di Santa Caterina poiché tutelato dai beni culturali. Intanto che il paese di Curon si allagava, gli abitanti sono stati costretti ad andare via. Molti rimasero per dare origine al nuovo borgo di Curon, altri andarono più lontano. La leggenda vuole che proprio nei mesi più freddi le campane inizino a suonare. Ma c’è un problema: le campane sono state rimosse il 18 luglio del 1950!

Curon 1

Attività da fare

La cittadina nuova di Curon è diventata un luogo spesso frequentato da turisti, e non solo nei periodi invernali. Dal nuovo paese si possono intraprendere tantissime attività: escursioni, trekking in alta montagna, giri in mountain bike (qui passa la via Claudia Augusta, uno dei percorsi ciclistici più famosi d’Europa, che prosegue poi in direzione Merano) o in barca, parapendio, passeggiate a cavallo. In inverno è possibile andare a sciare poiché le montagne circostanti offrono numerose piste ed impianti sciistici (Belpiano e Malga S. Valentino). Ovviamente, oltre a trascorrere giornate di relax immersi nella meravigliosa natura che caratterizza questi luoghi.

Lasciamo in allegato il link del sito ufficiale, dove potete trovare tutte le informazioni relative alle attività da fare al Passo di resta in Val Venosta.

Curon 3

Siamo giunti al termine di questo articolo dedicato alla leggenda su Curon Venosta. Un luogo molto misterioso, quasi al limite dell’horror, che attirerà anche i viaggiatori meno intraprendenti. Il campanile del Lago di Resia è ufficialmente uno dei paesi più paurosi in Italia. Curiosi di scoprirne altri? Venite a leggere questo precedente articolo, che elenca i cinque luoghi più spaventosi in Italia!

Questo articolo ti ha messo voglia di viaggiare? Benissimo!
Vai su Booking e trova l’hotel, il b&b o l’appartamento ideale per il tuo viaggio!
Oppure inizia la tua ricerca proprio qui sotto :)

Booking.com

Trova l’Hotel per te!

 

Stai cercando un volo per questa destinazione? Prenota con Skyscanner e trova facilmente il volo più economico secondo le tue date e le tue preferenze di aeroporto. Oppure, inizia la ricerca qui sotto!

Trova il tuo volo!

 

55 articoli

Informazioni sull'autore
Asia è una viaggiatrice classe '96. Amante di scrittura e studiosa di lingue, non ama stare ferma. Romagnola d'origine e veneziana di formazione, ha vissuto anche in Irlanda. Le piacciono i viaggi di ogni tipo e ama definirsi "cittadina del mondo”.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
DestinazioniFederchicca

Space Invaders e dove trovarli nel Mondo

Gli Space Invaders come videogioco negli anni ’70, ma poi un artista francese riporta in auge il videogioco trasformandolo in arte e tappezza, letteralmente, tutte le strade del Mondo, ma soprattutto di Parigi, la sua città. Ecco la storia e come scovare gli Invasori.
Dove Mangiare

Dove mangiare l'anguilla a Comacchio

Mangiare l’anguilla a Comacchio, per provare qualcosa di locale, un sapore forte e deciso che in questa zona dell’Emilia Romagna è considerato un piatto unico. Scopri come e soprattutto dove mangiare l’anguilla a Comacchio.
Come Muoversi

Argine degli Angeli a Comacchio, la ciclabile in Romagna

Circa 5km di ciclabile a sud della Valli di Comacchio, è qui che si sviluppa la nuovissima pista ciclabile Argine degli Angeli. Sembra davvero di pedalare sull’acqua ed è una sensazione bellissima, tutto quello che devi sapere è nell’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×
Destinazioni

Cosa fare a Madonna di Campiglio, la Perla delle Dolomiti di Brenta