Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Vacanza a Ibiza, 5 cose da fare sull’Isola

4 minuti di lettura
Cosa vedere e cosa fare a Ibiza, 5 consigli per mangiare locale, visitare le migliori calette dell'Isola e vedere le attrazioni turistiche e storico più importanti di Ibiza, da soli o in compagnia di amici e famiglia.

Ibiza è una destinazione che da sempre affascina a ammalia tantissimi giovani, ma non solo, anche tante famiglie che scelgono una vacanza spagnola per rilassarsi con i bambini. Le offerte su Ibiza sono tantissimi e tanti sono i pacchetti vacanze Alpitour per chi vuole viaggiare tutto compreso senza spendere una follia.

Cosa fare davvero a Ibiza? Conosciutissima per le sue discoteche e per le estati di grande divertimento e spensieratezza, Ibiza è un’isola dalle mille risorse. Ideale per i giovani, in viaggio di coppia o amici, e per le famiglie che scelgono questo posto paradisiaco ma che non vogliono limitarsi solo al mare.

1. Dalt Vila, la città storica di Ibiza

Sicuramente la parte più storica dell’isola di Ibiza. Dalt Vila è dal 1999 Patrimonio dell’Umanità UNESCO ed è da mettere in cima alle cose da vedere durante un viaggio a Ibiza. Prendere casa qui, significa assistere ogni sera ad uno spettacolo di luci e colori con tramonti meravigliosi e feste ad ogni incrocio di strada (che si percorre rigorosamente a piedi, a meno da non avere il permesso di girare in auto che però è ad uso esclusivo dei residenti). Dal Vila può essere definito come un museo a cielo aperto grazie alla sua storia. Qui si possono visitare il Castello arabo, la Cattedrale Nostra Senyora De Las Neus, il Museo d’Arte Contemporanea e Placa des Amparats da cui ammirare la vista sul porto della città.

2. Porto di Eivissa, luogo da non perdere

La zona del porto di Eivissa è un bellissimo posto dove divertirsi di sera e passeggiare di mattina, magari fermandosi in uno dei bar del porticciolo, gustando cortado e mangiando qualcosa di tipico. Il porto è storicamente un quartiere di pescatori e qui si sente tanto la cultura di Ibiza. Da non mancare i due monumenti dedicati ai marinai che hanno reso grande Ibiza, quindi il Monument a los Corsarios, e il monumento alla Gente de la Mar.

3. I mercatini hippy di Ibiza

Una caratteristica di Ibiza che non tutti conoscono, è quella di avere sempre dei mercatini hippy da visitare. Tra i miei preferiti ci sono certamente Las Dalias che si trova a Sant Carles, nord di Ibiza. Questo mercatino è il più conosciuto e famoso e ha oltre 30 anni di storia. Ha oltre 200 bancarelle e bar di tapas, pizze, succhi naturali e granite. Il mercatino si tiene da aprile a ottobre, il sabato dalle 10 alle 20 e da novembre a marzo, il sabato dalle 10 alle 18. Il Night Market viene proposto il lunedì e il martedì da giugno a settembre e la domenica a luglio e ad agosto dalle 19 all’1 di notte per accontentare tutti, grandi e bambini.

Un altro mercatino hippy che vale la pena vedere è quello di Sant Jordi, a Sant Jordi, a sud dell’isola di Ibiza. Il mercatino si tiene il sabato mattina nell’ippodromo della località spagnola ed è il preferito dagli abitanti dell’isola (ecco perché lo consiglio, perché meno turistico). Qui, oltre ad acquistare abiti e oggetti di seconda mano, è possibile anche fare un aperitivo ascoltando la musica dei percussionisti che qui si ritrovano per rilassarsi assieme alle persone riunite per il mercatino nel weekend.

4. Spiagge di Ibiza, calette più e meno conosciute

Un argomento davvero caldo che solo questo richiederebbe un post dedicato. Quali sono e dove andare in spiaggia a Ibiza? Le spiagge di Ibiza sono bellissime, diverse e ciascuna è un capitolo a parte. Ci sono le calette più conosciute ma che comunque vanno visitate, quelle sconosciutissime che si conoscono solo tramite passaparola, quelle a cui si arriva praticamente in auto e quelle a cui si accede con un piccolo trekking. Le spiagge di Ibiza sono tutte bellissime e vanno esplorate, viste e vissute prima di dare una propria classifica. Alcune hanno i servizi, i ristoranti dove mangiare un’ottima paella con vista, mentre altre calette non hanno l’ombra nemmeno di un bar.

Cala Salada ad esempio è una delle spiagge più famose e frequentate, si trova a nord di Sant Antoni.
Al contrario Cala Vadella si trova a sud est dell’isola, acque turchesi ed è nascosta fra le rocce. Meno conosciuta ma bellissima per i turisti e i residenti che grazie alle rocce riescono a ripararsi dal vento. Cala de Sant Vicent è una caletta dotata di ogni servizio, dove ci sono infatti anche hotel e ristoranti di diverso tipo. Questa è una caletta a cui si giunge molto facilmente, un luogo dove arrivare in giornata “comodi” in macchina e rilassarsi senza dover pensare al pranzo o ai servizi dato che è tutto vicino. Ultima spiaggia è quella di Cala Gracioneta che si trova a Sant Antoni. Una caletta questa con acque turchesi che lasciano senza parole. Purtroppo però la caletta è molto piccola di dimensioni, per questo il consiglio è quello di arrivare di prima mattina per viverla al meglio.

5. Cosa mangiare a Ibiza, anche di tipico

Ibiza è un’isola che ha due facce: quella estiva in cui i turisti triplicano, per non dire oltre, e quella invernale in cui rimangono più o meno solo gli abitanti del luogo. Tante attività quindi aprono a inizio stagione (generalmente tra aprile e maggio) per chiudere i battenti a fine estate (tra settembre e ottobre, poi dipende in base alla stagione e al meteo). Anche la cucina cambia tantissimo in questi due macromomenti dell’isola di Ibiza. In estate, soprattutto negli ultimi anni a questa parte, la cucina è diventata sempre più internazionale con diverse catene di ristoranti che hanno iniziato a prendere sempre più piede. La cucina locale comunque rimane ancora molto forte, non solo quindi catene di fast food o ristoranti internazionali (gli italiani vanno fortissimi), ma anche osterie e taverne dove provare e ordinare pesce fresco e gustosi frutti di mare.

La cucina ibizenca è fatta tantissimo di pesce, impossibile non nominare il celebre fritto di Ibiza, ma in tutti i locali del territorio si trova una cucina spagnola in generale come tapas, bocadillos e ancora pizze, pizzette e hot dog. La paella è da mangiare rigorosamente vista mare così da riuscire ad assaporare anche l’altra grande bellezza dell’isola di Ibiza: il suo sempre splendido panorama, da qualsiasi punto di vista lo si guardi.

1999 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è autrice e fondatrice del magazine Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. Per Viaggi Low Cost scrive ogni giorno tutto quello che trova di economico nei suoi numerosi viaggi.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Dove Mangiare

Borbonika al Vomero: dove mangiare a Napoli

Dove mangiare a Napoli ma con stile, un luogo che si trova nel Vomero per scoprire gusti tradizionali napoletani ma con stile rinnovato.
News

Coronavirus: 5 consigli per volare sicuri in Italia

Coronavirus in volo, quali sono le regole e i consigli delle compagnie aeree per prevenire la contrazione del Coronavirus? Cinque accorgimenti che le compagnie aeree consigliano e che possono aiutarti nella prevenzione in aereo del Covid-19.
Destinazioni

5 località dove sciare nelle Dolomiti bellunesi

Dove sciare sulle Dolomiti? Ecco cinque consigli sulle località meglio attrezzate e più frequentate delle Dolomiti bellunesi. Da Arabba a Col Margherita fino a Auronzo di Cadore e non solo. Leggi l’articolo e scegli l’itinerario e la soluzione più giusta per te per sciare in vetta.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.