Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Piazza San Carlo a Torino, il salotto d’Italia

1 minuti di lettura

Piazza San Carlo è una delle più importanti piazze di Torino, chiamata anche il Salotto d’Italia per la sua ampiezza e per i suoi caffè che nella bella stagione fanno stare tutti a sedere sulla piazza, accogliendo il sole che arriva e prendendo un buon caffè. Lunga 168 metri e larga 76, la piazza collega Piazza Castello a Piazza Carlo Felice.

Nel corso della storia ha preso i nomi di Piazza Reale, Piazza d’Armi e poi, nel periodo napoleonico, Place Napoléon. Dal 1618, è dedicata a San Carlo Borromeo.

Al centro della Piazza si trova il monumento equestre dedicato a Emanuele Filiberto nell’atto di ringuainare la spada dopo la vittoria di San Quintino. Negli anni ’60 fu realizzata l’illuminazione della piazza con i caratteristici lampioni impero.Fotografia della piazza agli inizi del secolo. Piazza San Carlo non esisteva prima del XVII secolo. Al trasferimento della capitale sabauda a Torino 1563, la città era ancora interna alle antiche mura romane, il quadrialtero romano per capirci, poi rinforzate dai francesi nel Cinquecento. Fu Carlo di Castellamonte a progettare l’espansione della città verso sud, come da ordini del duca di Savoia: nel 1638 la piazza venne inaugurata, e Maria Cristina di Francia, vedova di Vittorio Amedeo I ordinava la costruzione dei portici monumentali, poi decorati da trofei militari da Carlo Emanuele III.

Le due chiese gemelle di Santa Cristina e di San Carlo, quelle che si vedono dietro la statua equestre nella foto, si presentavano allora molto diverse. Ma questa è un’altra storia.

[vlcmap]

2018 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è autrice e fondatrice del magazine Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. Per Viaggi Low Cost scrive ogni giorno tutto quello che trova di economico nei suoi numerosi viaggi.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Lo Sbarco alleato in Normandia oggi: le tappe principali

Ci sono decine di film e centinaia di libri che narrano del famigerato Sbarco in Normandia. Ma avete mai pensato di provare concretamente sulla vostra pelle l’ebrezza di poter camminare sulle spiagge protagoniste del D-Day? In questo articolo troverete le cinque tappe principali per rivivere l’Operazione Overlord.
Ricetta

Ricetta romana dell'abbacchio allo scottadito

La ricetta tipica dell’abbacchio allo scottadito, uno dei cinque piatti della tradizione romana che sicuramente avrai trovato in qualche trattoria tipica romana. Ecco come si prepara e qualche consiglio in più per una realizzazione perfetta anche a casa.
Destinazioni

Cosa vedere a Orvieto tra sotterranei e panorami umbri

Ad Orvieto ci sono davvero tantissime attività da fare, tra la visita del Duomo, le discese nei suoi pozzi e i suoi incredibili sotterranei. E’ la meta ideale per trascorrere un weekend insolito nel cuore dell’Umbria, sia in solitaria che in famiglia, le esperienze infatti sono adatte a tutti.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!
[sibwp_form id=2]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.