Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Paracadute in tandem a Molinella a Bologna

2 minuti di lettura

Questo articolo è stato aggiornato il Giugno 26, 2013

Paracadute in tandem

Questo magari non è proprio definibile come cosa low cost. Ma è un’esperienza che vale ogni singolo centesimo speso.
Era tutta la vita che dicevo di volerlo fare ma non mi ero mai impegnata per rendere questo sogno reale. Lo scorso weekend mi sono lanciata in tandem con il paracadute. Sì, esatto.

Blateravo da anni in merito ma, con la scusa che non riuscivo a trovare nessuno che volesse farlo con me, non avevo mai preso la decisione finale. Così, una quindicina di giorni fa, per qualche coincidenza cosmica, ho cercato delle informazioni online e ho scoperto questo centro super famoso a Molinella, vicino a Bologna (dove io passo molto spesso) che organizza corsi di paracadutismo e lanci in tandem. Quindi ho scritto per capire cosa serviva fare per prenotare il lancio e quindi, due giorni prima del grande giorno, ho fatto il bonifico e detto, fatto. Non c’era ragione di aspettare no?

Si tratta della Moli-D Zone – Italian Skydiving Club e il gruppo che organizza i voli tandem si chiama Flygang. Ecco il sito se volete maggiori informazioni.

Comunque, domenica scorsa mi sono fatta scortare da alcune amiche (dove ci si lancia c’è anche una zona di attesa per chi accompagna con tanto di piscina, lettini e bar) e siamo andate all’Aviosuperficie di Molinella (Bo).

Il volo in tandem costa, in promozione, 171€ , incluso nel prezzo, un altro jumper salta con te, con una GoPro in testa, e riprende la tua impresa.  Inoltre a vostra discrezione potete acquistare anche le foto del salto, prima e dopo, per altri 30€.

L’atmosfera, una volta arrivata là, era quella del gruppo di amici che, per svagarsi, si butta dagli aerei. Dopo essere stata imbragata e messa sull’aereo, è arrivato il momento del salto. Wow. Dovrebbero provarlo tutti una volta nella vita. C’è quel momento nel quale sei a 4200mt, vedi aprirsi lo portellone dell’aereo e quelli davanti a te iniziano a sparire, nel senso che si buttano giù. Poi arriva il tuo turno e ti ritrovi seduto sul bordo mentre ti tieni a qualcosa dell’aereo e ti chiedi se stai davvero per fare quello che credo. E un secondo dopo l’hai fatto. Quella si che è adrenalina pura, ma piacevole. La caduta fino ai 1500mt dura circa un minuto. Sei nel vuoto, precipiti, e poi in un istante ti sembra di fluttuare, il vento contemporaneamente ti sorregge e ti spinge giù. E poi si apre improvvisamente il paracadute e scendi dolcemente fino a terra. Quando ti ritrovi con il sedere per terra tutto si ferma, e tutto è diverso.

A me è piaciuto da impazzire. E poi quando scendi ti senti davvero invincibile. Lo consiglio soprattutto a quelli che, come me, nella vita normale sono molto “controllati”.

99 articoli

Informazioni sull'autore
Ormai 31enne ma si sente ancora un'adolescente. Lacustre di nascita, si divide tra Riva del Garda e Bologna, dove ha vissuto per dieci anni. Ha studiato Cinema e Discipline dello Spettacolo, attualmente lavora nella comunicazione e negli eventi e collabora come redattrice con alcuni magazine online. Ama tutto ciò che è muoversi, vedere, viaggiare e provare. Ironica e talvolta contradditoria, non può fare a meno di scrivere. Ha fatto il primo vero viaggio da sola nel 2012 a New York.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Casa Batlló, la nuova esperienza immersiva a Barcellona

La nuova visita immersiva del capolavoro di Antonio Gaudi, parliamo di Casa Batlló e dei suoi nuovissimi 2000 mq dove sentirsi parte del genio e del capolavoro dell’artista spagnolo. Vola a Barcellona a vivere questa nuova esperienza e magia.
CuriositàDestinazioniDove Mangiare

I 4 migliori locali con vista a Rimini e dintorni

Se sei alla ricerca di locali panoramici da dove godere di splendide viste sulla riviera romagnola, non perderti questo articolo. Di seguito troverai 4 idee per un aperitivo o una cena speciali.
Curiosità

La leggenda di Curon Venosta

ll campanile del vecchio paese di Curon che emerge dalle acque, è diventato uno dei simboli della Val Venosta. Curiosi di scoprire la leggenda? Continuate a leggere: rimarrete sbalorditi!
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.