Londra tour musicale, tutti gli indirizzi della storia della musica

Tour a Londra per le vie della musica

Tour a Londra per le vie della musica

Londra a suon di musica, tutti gli indirizzi delle star, dove si sono incontrati, dove hanno cantato e dove hanno preso ispirazione per i loro album. Tutti gli indirizzi nella città di Londra.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Partiamo da Abbey Road, dove si trovano gli studi di registrazione dei Beatles: La strada è raggiungibile con la metro scendendo alla fermata di St. Johns Wood e si incrocia con Kilburn Street. Qui avrete la possibilità di fare una foto sulle famose strisce pedonali sulle quali, nell’agosto del 1969, i Beatles fecero la foto scelta come immagine per la copertina dell’album Abbey Road.

londra-Abbey-Road

Per i super fan dei Beatles, altra meta irrinunciabile per questo mini tour è il tetto dell’edificio del numero 3 di Savil Row dove nel 1969 i Beatles si esibirono live per l’ultima volta di fronte ad una folla immensa.

Proseguendo il viaggio ci si può dirigere al 105 di  Charing Cross Road al Marquee Club, storico per i concerti live: questo luogo è stato “fatale” per John Lennon e Yoko Ono, in quanto è stato teatro della loro conoscenza; altrettanto significativo fu per Paul Mc Cartney e la sua futura moglie, la delle star Linda Eastman, incontratisi proprio in questo locale.

londra-The Savoy Hotel

Se tra i vostri miti c’è anche Jimi Hendrix – chi non ama Jimi Hendrix?!? – consiglio di andare Samarkand Hotel, al 22 di Lansdowne Crescent, dove l’artista venne trovato senza vita.

Se parliamo di grandi della musica, non possiamo non citare Bob Dylan: destinazione “The Savoy Hotel”, location dove è stato girato il video di Subterranean Homesick Blues.

In questa escalation di stars, non può mancare David Bowie: al  23 di Heddon Street è stato lo scenario della copertina di The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars, in cui Bowie è ritratto per strada, travestito da Ziggy, il suo alter ego che colpì a tal punto il pubblico mondiale da costringere lo stesso Bowie a farlo fuori in pubblico, durante l’ultima storica data del tour mondiale del 1973, tenutasi proprio a Londra presso l’Hammersmith Odeon – dove tutt’oggi si esibiscono artisti di primo piano.

londra-Heddon Street

Da David Bowie a Bob Marley il passo può essere brevissimo: al 34 Ridgmount Gardens: potete trovare una targa a lui dedicata per la prima residenza londinese del cantante di Nine Mile.

In questa gita turistica c’è spazio per tutti, anche per gli amanti del punk: per tutti voi la “fermata” giusta è al 430 Kings Road, dove Vivienne Westwoon e Malcolm McLaren aprirono il negozio “Sex”, considerato il tempio del British punk – testimonial del negozio furono proprio i Sex Pistols!

londra-oasis-copertina

Per rimanere in ambito “Sex Pistols”, altra tappa da segnalare è Denmark Street (Tin Pan Alley), molto conosciuta per studi musicali e negozi con articoli di musica – un quartiere che ha accolto, tra gli altri, Beatles, Rolling Stones e The Kinks negli anni ‘60. È qui che i Sex Pistols, che nella metà degli anni ‘70 hanno abitato al n. 6 di Denmark Street.

Inoltrandoci negli anni ’90, andiamo a fare un giro a Berwick Street, nel centro di Londra, scelta dagli Oasis  per la copertina del loro album (What’s the Story) Morning Glory.

londra-Old Park Lane

Infine, se volete regalare qualche gadget a tema ai vostri amici, non potete non andare all’Hard Rock Cafe di Old Park Lane, alleggerirete il portafogli, ma potrete anche visitare un bellissimo museo di memorabilia musicali: spartiti originali dei Beatles, abiti indossati da Freddie Mercury, chitarre di Kurt CobainBob Dylan, occhiali di John Lennon e molto altro.

I voli per Londra vi sembrano cari? Provate a vedere i voli per Manchester, da lì con il treno saranno poco meno di due ore per arrivare direttamente alla città di Londra low cost.

Booking.com

© 2014 - Riproduzione riservata

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Booking.com

Mini guida

48 ore a Londra, mini guida per 3 giorni low cost

Cosa vedere a Londra in 3 giorni

Quando un uomo è stanco di Londra è stanco della vita, diceva Samuel Johnson e noi siamo d'accordo con lui. Stancarsi di Londra è praticamente...