Itinerario alla scoperta del Galles del Nord: 5 luoghi emozionanti

Alla scoperta del Galles del Nord: 5 tappe da non perdere

Alla scoperta del Galles del Nord: 5 tappe da non perdere

Viaggio itinerante per amanti della natura: da Trefriw Woollen Mills alla bellezza architettonica di Portmerion.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Il Galles del nord è il protagonista di questo articolo e vi stupirà per l’atmosfera fiabesca e incantata dei castelli tra le verdi colline e gomitoli di lana. Il viaggio che vi propongo è itinerante e all’avventura, capace di emozionare e di regalare un denso ricordo del territorio.

Come arrivare

L’aeroporto più vicino dove atterrare è il John Lennon di Liverpool, dove consiglio di noleggiare una macchina per dare inizio alla vostra avventura. Per l’itinerario potete scegliere una meta fissa dove alloggiare o, se preferite, cambiare città ed immergervi per qualche notte nello Snowdonia National Park oppure regalarsi una fuga romantica in una antica dimora attorniati dalla natura.

Come vedrete il paesaggio cambierà drasticamente appena lascerete Liverpool: le grigie strade si alterneranno tra colline verdi e folti alberi di contorno.

1. Llandudno

La prima meta che vi suggerisco in questo viaggio alla scoperta del Galles del nord è Llandudno, cittadina della contea di Conwy, capace di attrarvi per le sue particolarità. Llandudno è l’esatto incontro tra natura e storia. Caratteristico è il molo costruito nel 1878 che permette di ammirare uno spettacolare scenario tra pareti rocciose, mare che si infrange sulla costa e le luci della città, specialmente al tramonto.

Con lo sguardo verso l’entroterra si potranno notare in lontananza le montagne di Snowdonia, altra meta del nostro viaggio. Llandundno lascia senza fiato se ammirata dal promontorio calcareo Great Orme, suggestivo per la distesa di verde e il paesaggio che ti permette di ammirare dalla vetta rocciosa.

2. Conwy Castle

Proseguendo per il nostro itinerario, la prossima tappa è il Conwy Castle, sempre nella contea di Conwy, che forma assieme ad altre fortezze medioevali il cosiddetto “anello di ferro” del Galles settentrionale. L’architetto che lo realizzò fu James of St. George assieme all’ingegnere Richard di Chester, progettando le otto torri cilindriche che lo compongono e che lo rendono caratteristico in tutta Europa.

La funzione difensiva e di controllo fu commissionata dal Re Edoardo I, ed assieme alle Fortezze di Harlech, Beaumaris e Caernarfon, il Conwy Castle ottiene oggi giorno la nomina a Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO sotto la dicitura “Castles and Town Walls of King Edward in Gwynedd”. Passeggiando tra il castello si può ammirare il paesaggio limitrofo di Conwy e la sua baia suggestiva.
Tipico rituale gallese di fine giornata è rappresentato dal tè pomeridiano delle cinque scorgendo dalla finestra della tea room una dimora antica rocciosa per poi completare il tutto con una coperta di lana dove distendersi e guardare il cielo nuvoloso sulla collina avvolgendosi in un maglione di lana che spesso usiamo come passpartout in valigia durante le giornate uggiose.

3. Trefriw Woollen Mills

A questo proposito merita una sosta il nostro itinerario a Trefriw Woollen Mills, un’antica azienda familiare che dal 1859 produce tessili di lana gallese tipici della tradizione. In base alla stagione e alla particolare lavorazione è possibile visitare l’annesso museo capace di stupire per i macchinari, i mulini e la filatura a mano.

Quale viaggio alla scoperta del Galles può dirsi tale senza un’avventura tra le colline e le spumeggianti acque del torrente Tryweryn?

4. National White Water Centre

Prossima tappa per soddisfare questa richiesta è il National White Water Centre a Frongoch, Bala, nello Gwynedd.
Immerso nella natura, il White Water Centre regala esperienze mozzafiato a contatto con l’acqua. Si può scegliere tra rafting, canyoning o percorsi all’avventura per immergersi ancora di più nel contesto gallese e vivere la rigogliosa natura all’interno del Parco dello Snowdonia dove la vegetazione vi rapirà dal fascino cittadino. Necessaria è la prenotazione specie per rafting dove è necessario formare gruppi di persone, possibile anche attraverso il sito del National White Water Centre.

5. Portmerion

Dopo aver assaporato la natura gallese, ultima tappa del Galles del nord è Portmerion, un tipico “folly” architettonico. Questo esercizio di stile raggruppa le più belle architetture delle località di mare del mediterraneo, realizzando un villaggio nel Gwynedd, nel nord-ovest del Galles.

Sir Clough Willams-Ellis, colui che commissionò Portmerion, avrebbe tratto ispirazione dal borgo ligure di Portofino, meta di uno dei suoi viaggi. Colori luminosi dei palazzi, collage di più stili architettonici: appare un borgo mediterraneo affacciato sul mare, Portmerion rappresenta uno dei più grandi esempi artistici di postmodernismo in architettura. La flora del villaggio è insolita per il Gwynedd: nel corso degli anni sono stati piantati arbusti provenienti da altre regioni del mondo, che grazie a un clima mite sono riusciti a proliferare e a riprodursi durante gli anni.
Questo itinerario di viaggio dona un esatto ritratto del Galles del Nord, che potrebbe farvi innamorare di quelle terre, così selvagge e particolari nel loro genere. Senza dubbio posso assicurarvi che rimarrà tra i racconti di viaggio più emozionanti.

Booking.com

© 2019 - Riproduzione riservata

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mini guida

48 ore a Londra, mini guida per 3 giorni low cost

Cosa vedere a Londra in 3 giorni

Quando un uomo è stanco di Londra è stanco della vita, diceva Samuel Johnson e noi siamo d'accordo con lui. Stancarsi di Londra è praticamente...