Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

5 meraviglie da non perdere a Fermo

1 minuti di lettura
Cinque cose da non perdere a Fermo, dai cremini da assaggiare, fino alle cisterne romane, passando per Piazza del Popolo.

Di ritorno da un breve ma intenso viaggio nel sud delle Marche, sono rimasta colpita da una piccola grande città: Fermo, capoluogo dell’omonima provincia marchigiana e cuore vitale di un territorio meraviglioso. Questa cittadina ha davvero molto da offrire: storia, cultura, arte ed ottimi prodotti tipici: io vi lascio cinque consigli, ma aspetto i vostri suggerimenti e le vostre opinioni nei commenti.

fermo-piazza-popolo

Piazza del Popolo

Fermo colpisce subito i suoi visitatori accogliendoli nella sua splendida piazza del Popolo: un vero e proprio salotto all’aria aperta, che racchiude tra due file di logge uno spazio di ampio respiro. Sulla piazza si affaccia il bel Palazzo dei Priori, l’edificio più antico della città in cui oggi si trova il Comune nonché la pinacoteca.

fermo-mappamondo

Il Mappamondo

Ed è proprio all’interno del Palazzo dei Priori che si colloca la seconda meraviglia di Fermo: un mappamondo del 1713 completamente realizzato a mano da un cartografo di Fabriano, Amanzio Moroncelli. Il mappamondo è custodito nella sala omonima, una splendida biblioteca seicentesca ricca di manoscritti grazie all’importante donazione di 15.000 opere da parte di un signore locale.

fermo-teatro

Teatro dell’aquila

Un gioiellino di Fermo è il suo Teatro dell’aquila: con i suoi circa 1000 posti è uno dei teatri settecenteschi più grandi non solo delle Marche, ma di tutta l’Italia centrale. Un palcoscenico molto grande, lo spazio per la compagnia musicale e numerose logge per gli spettatori rendono il teatro lo spazio ideale per rappresentazioni magistrali.

fermo-cisterne

Cisterne Romane

Chicca storica di Fermo sono le sue cisterne romane, un’opera edilizia risalente addirittura all’età augustea (40 d.C.) ma tutt’oggi visitabile grazie ad un ottimo stato di conservazione. Per raggiungerle bisogna avventurarsi sotto il livello attuale della città: si scoprono così 30 camere disposte su tre file parallele, realizzate con lo scopo primario di accumulare acqua per la città di Fermo.

fermo-cremini

I Cremini

Non si può non includere nelle 5 meraviglie di Fermo la sua cucina tipica! I cremini, morbida crema dolce fritta e servita come antipasto assieme alle olive all’ascolana, grosse olive verdi ripiene di un macinato di carne speziato e fritte in una croccante pastella. Per non parlare della pasta fresca, e dei secondi di carne e pesce… insomma, nel Fermano c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Foto di gianni del bufaloIan Parkes

7 articoli

Informazioni sull'autore
Chiara, 25 anni, è studentessa di lingue straniere e turismo ed aspirante travel blogger. Abita a Rovereto ma ha vissuto qualche mese qua e là in Europa ed in Brasile. Non parte mai senza una macchina fotografica ed un quadernetto in cui annotare appunti di viaggio, indirizzi di locali tipici e luoghi da non perdere. Appassionata di turismo responsabile e sostenibile, adora viaggiare al meglio spendendo poco: nei suoi post offre tanti consigli per avventure low cost tutte testate personalmente!
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Dove vedere i fenicotteri a Comacchio

Se non hai la possibilità di andare all’estero ma vuoi comunque vedere i fenicotteri, a Comacchio potrai vivere questa bellissima esperienza. Attraverso diversi tour infatti potrai vederli in totale libertà e goderti una giornata in questa splendida zona dell’emilia romagna.
Ricetta

Pissaladière, ricetta della Costa Azzurra arrivata in Liguria

Pissaladière, un piatto del sud della Francia arrivato anche in Liguria. Qui la ricetta con olive e capperi, ma qui anche il metodo di preparazione per un pasto che ricorda un viaggio in Francia o in Liguria!
Dove Mangiare

Guida ai migliori street food di Palermo

Arancina, stigghiola, frittola, panino ca’ meusa, panelle e crocchè. Chi più ne ha più ne metta. Non basterebbe un trattato per elencare tutte le pietanze tipiche della cucina siciliana. Una cosa che probabilmente rende Palermo unica nel suo genere sono gli street food, nei quali è possibile consumare la propria merenda in piedi, in mezzo alla strada e agli odori tipici del capoluogo siciliano.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!