Death Valley cosa vedere, le temperature e l'itinerario

Death Valley, itinerario sconsigliato ai deboli di cuore

Death Valley, itinerario sconsigliato ai deboli di cuore

Un fascino incredibile quello della Death Valley, ecco cosa vedere, quali temperature aspettarsi e cosa sapere prima di affrontare l'itinerario in questa parte di California.

di , | Cosa Fare

Booking.com

Quello illustrato in questo articolo è uno dei più difficili itinerari che si possono effettuare negli USA.

death-valley

Si tratta infatti di attraversare la Death Valley lasciando la strada asfaltata e percorrendo per almeno tre ore alcuni sentieri offroad che ci porteranno in un posto magico: The Racetrack Playa per poi finire l’escursione (e la giornata) sulle montagne a 2500 metri di quota dopo essere partiti da Las Vegas che si trova a circa 500 metri slm; quindi l’itinerario sarà caratterizzato da almeno tre – quattro ore di guida su piste sterrate, caldo soffocante, polvere, sbalzo di quota di circa 2000 metri, nessun servizio lungo il percorso (solo a Fornace Creek c’è qualcosa) e una durata di circa 10 ore per percorrere i circa 560 km (350 miglia) che compongono questa tappa di cui 166,3 (104 miglia) su piste sterrate.

death-valley-paesaggi

E’ importantissimo informarsi sulla percorribilità dei sentieri PRIMA di avventurarsi ed è altrettanto importante avere sufficiente scorta di carburante per arrivare a destinazione e anche una sufficiente scorta di acqua per tutti i partecipanti dell’escursione ed eventualmente anche per l’auto qualora ce ne fosse bisogno (nei mesi estivi qui si superano i 50 gradi all’ombra) e bisogna anche sapere che per la maggior parte dell’aera attraversata non c’è copertura di rete telefonica.

death-valley-camping

E’ inoltre necessario saper leggere le cartine e capire il funzionamento della bussola in quanto alcuni sentieri possono essere cancellati dal vento o dall’accumulo di sabbia o da un acquazzone improvviso.

Fatte le dovute premesse esaminiamo il percorso che per i primi 230 km, da Las Vegas a Fournace Creek, non presenta particolari difficoltà essendo una strada asfaltata e dritta. Si tratta di percorrere la US 95 NW da Las Vegas fino ad Amargosa Valley immettendosi sulla 373 S dopo circa 40 km (25 miglia) e deviare poi sulla 190 NW che va percorsa per altri 80 km (50 miglia). Prima di arrivare a questo incrocio si consiglia una sosta a Fournace Creek dove c’è anche un bar-ristorante per visitare il punto più basso degli USA (-84 metri) che si chiama Badwater.

death-valley-teakettle

Diciamo che i “turisti” arrivano fino a qua e poi tornano indietro ma noi proseguiamo sulla stessa strada fino all’incrocio con la Scotty’s Castle Road. Qui la strada si restringe ma rimane ancora asfaltata e ne percorriamo circa 60 km in direzione nord ovest per arrivare ad un antico cratere vulcanico chiamato Ubehebe Crater.

Spesso qui abbiamo trovato vento forte quindi attenzione a non spingersi troppo sul bordo del cratere. Per chi fosse interessato ad un campeggio in pieno deserto circa 10 km prima di arrivare al Cratere Ubehebe, c’è, sulla sinistra, una stradina chiamata Mesquite Road che porta al Mesquite spring Campground che si trova 120 metri più in basso rispetto alla strada. Informarsi prima sulla fruibilità del campeggio.

death-valley-road

Superato l’Ubehebe Crater comincia la pista sterrata che va in direzione sud- sudovest per circa 42 km (26,5 miglia) fino a portarci alla Racetrack Playa. Si tratta di una distesa di sabbia dove si può osservare il curioso fenomeno delle rocce che camminano lasciando vistosi segni del loro percorso che non è solo in linea retta, come tutti potremmo pensare, ma effettua deviazioni improvvise, torna indietro, poi riparte in avanti oppure in ogni altra direzione lasciando sconcertati dal comportamento di queste piccole pietre così come degli enormi massi che sembrano essere mossi da qualche forza sconosciuta.

E’ uno spettacolo incredibile. Uscire dalla Racetrack Playa comporta qualche difficoltà e bisogna avere una buona conoscenza delle auto offroad e delle marce ridotte perché si deve superare un dislivello (in discesa) di circa 500 metri con numerosi stretti tornanti su una pista sterrata e non sempre compatta.

deathvalley-racetrack

Si arriva quindi all’incrocio con la Saline Road che va imboccata a destra in direzione NW percorrendola per circa 106 km (67 miglia) costeggiando un lago salato e immettendosi al termine sulla 395 N che dopo circa 90 km (56 miglia) ci porterà a 2500 metri di quota a Mammoth Lakes dove si può pernottare e trovare ogni servizio (si consiglia di prenotare prima).

Foto di TravisDan Eckertmtneer_manJesse! S?MaureenBill WardQuinn Dombrowski

Booking.com

© 2015 - Riproduzione riservata

Booking.com

Mini guida

New York, la mini guida della prima volta, prima parte

Viaggio a New York cosa vedere in 7 giorni

Il mio viaggio a New York è stato un sogno. Era da quando ero piccola che desideravo vedere la città di New York e quando mi hanno regalato i...