Curiosità sulla Grecia: 10 usanze bizzarre - Viaggi Low Cost

10 curiosità sulla Grecia che forse non conoscevi

10 curiosità sulla Grecia che forse non conoscevi

Ogni popolo è unico anche per le sue semplici usanze quotidiane, da come vengono riutilizzati i barattoli di yogurt a come viene preparato il letto nuziale. Nel post, 10 usanze bizzarre sulla Grecia che vi faranno sorridere o alzare il sopracciglio!

di , | Cosa Fare

Booking.com

Un popolo si conosce non solo dalla sua cultura e tradizione, ma anche dalle usanze più semplici, quotidiane e sono queste a renderlo unico. I greci ne hanno di parecchio bizzarre. Nel post, vi parleremo di 10 curiosità sulla Grecia che vi stupiranno.

Curiosità sulla Grecia di cui forse non eri a conoscenza

1. Il barattolo dello yogurt

Qui si deve parlare di barattolo perché non è certo il vasetto a cui siamo abituati noi italiani! Comprano mezzo chilo di yougurt proprio perché lo utilizzano anche per cucinare i loro piatti tipici e non solo per mangiarlo col cucchiaino come facciamo noi.
E poi quando finisce lo yogurt si inventano mille riutilizzi, alcuni proprio bizzarri: portafrutta, recipiente per impastare qualcosa, vaso per innaffiare, ciotola per il cane, contenitore per detersivi e spazio alla fantasia…

2. La carta igienica

Lo avrete notato se siete già stati più volte in Grecia; mentre se non siete mai venuti di sicuro ne resterete traumatizzati. La carta igenica non si butta nel water, ma nel cestino dei rifiuti! In molti hotel e ristoranti troverete il cartello affisso in bagno che vi inviterà a compiere questo inusuale gesto (e certamente poco igienico). Il motivo di questa curiosità sulla Grecia è che purtroppo non sempre è presente un buon sistema fognario.

3. Il caffè

Non vedrete quasi mai un greco senza il suo bicchierone di caffè freddo di prima mattina, al pomeriggio e pure a sera inoltrata. È un prolungamento del braccio, lo portano con sé ovunque: mentre camminano, in spiaggia, in ufficio.
Il popolo greco è molto dipendente dalla caffeina e molti non sanno che i greci sono davvero un popolo stressato, non così rilassato come spesso si crede.

4. Religiosità

Fateci caso quando entrate nelle chiese ortodosse. Più spesso vedrete le donne compiere il gesto di baciare ripetutamente le icone sacre e poi togliere il segno della bocca (o del rossetto) dal vetro che protegge l’icona. Qualcuno scuote semplicemente la testa nel vederle… ma d’altronde a ognuno le sue usanze.

5. Tutto OK?

Questa non la sapevo nemmeno io prima di venire in Grecia. La parola OK non è di derivanza anglosassone, bensì greca, ovvero per intero “Ola Kala” che significa tutto bene.

6. Antiche credenze

Una volta chiesi a una signora greca se esistono ancora persone che credono negli dei antichi di cui è intrisa la mitologia e mi ha risposto affermativamente, soprattutto tra le persone anziane, motivo per cui si trovano spesso bambine con il nome Afroditi e Athina (Afrodite e Atena).

7. Ossesioni

Le donne greche sono afflitte dall’ossessione per il pulito. Il loro prodotto preferito è la Klorina, il cloro, lo usano OVUNQUE! Cucina e bagno perlopiù e qualcuna si porta un flacone in vacanza per usarlo pure in hotel, si sa mai che non abbiano disinfettato bene…

8. Amuleti

Sebbene siano di religione ortodossa per la maggior parte, i greci amano circondarsi di amuleti, specialmente l’occhio di Allah, un “portafortuna” che somiglia proprio a un occhio, solitamente di colorazione azzurra, che viene appeso in casa, sull’auto e persino come collana. Sono molto superstiziosi!

9. Matrimonio

Forse una delle curiosità sulla Grecia più bizzarre e che molti ignorano. La preparazione del letto nuziale. Delle ragazze amiche o parenti della sposa, rigorosamente vergini, devono allestire l’alcova nuziale il giorno prima delle nozze.

10. Maschilismo

Purtroppo non è un fenomeno solo greco, ma comunque ancora molto sentito qui. La sottomissione della donna una volta divenuta moglie e madre, ma in genere la mancanza di rispetto del genere femminile che certi uomini ancora perpetrano.

Certamente avrete strabuzzato gli occhi leggendo quante particolarità abbia da mostrare un popolo, spero proprio di aver solleticato la vostra curiosità, così da spingervi a venirlo a conoscere di persona.

Booking.com

© 2019 - Riproduzione riservata

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Mini guida

48 ore a Venezia, mini guida per un weekend low cost

Cosa vedere a Venezia in 3 giorni

Venezia è una delle città italiane che tutto il Mondo ci invidia. Venezia è la città dell'amore, la città dell'acqua alta, la città degli...