Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Weekend nel Chianti: itinerario nella zona

3 minuti di lettura
Tra Firenze, Arezzo e Siena si trovano le colline del Chianti: il luogo ideale per visitare splendidi borghi e castelli, per le degustazioni di vino, per trascorrere un weekend di relax e cultura, immersi nella natura. Nel post, vi consigliamo un itinerario in automobile.

Cerchi un’assicurazione viaggio che copra le tue spese? (malattia o infortunio all’estero, compreso il Covid-19). Compra direttamente online la polizza viaggio Heymondo o fatti fare un preventivo con il mio codice sconto del 10%! Viaggi con la famiglia? Hai il 10% + il 15% di sconto se a viaggiare siete almeno in tre!

Questo articolo è stato aggiornato il Settembre 12, 2019

Ci sono luoghi che rimangono impressi negli occhi per i loro paesaggi oppure per i loro borghi, altri si ricordano per i profumi, tantomeno per i suoni e altri ancora per il cibo assaggiato. La Toscana è una di quelle regioni che rimane impressa a tutti e 5 i sensi. Con il post vi suggeriamo alcune tappe imperdibili per un weekend nel Chianti.

Weekend nel Chianti

Basta anche solo un weekend e sicuramente il ricordo rimarrà impresso dentro di voi. Se state cercando una zona dove tascorrere qualche giorno in tranquillità, immersi nella natura, la zona del Chianti saprà soddisfarvi. Le colline del Chianti, si trovano tra le provincie di Firenze, Arezzo e Siena. Proprio in questa zona viene prodotto il vino più famoso della Toscana, il Chianti. Oltre alle cantine, al buon cibo e ai paesaggi idilliaci, si possono visitare alcuni borghi meno conosciuti ma molto suggestivi, con panorami da favola.

Weekend nel Chianti: un itinerario

Per visitare tutta la zona del Chianti ci vorrebbe almeno una settimana, perchè, estendendosi su più province, la zona è molto vasta. Noi vi vogliamo consigliare un itinerario che vi permetta di assaporare l’atmosfera di questi posti in pochi giorni.

Tutte le città del Chianti sono facilmente raggiungibili con auto, moto e con i mezzi pubblici.

Dalla stazione ferroviaria Santa Maria Novella di Firenze, partono bus per tutte le città, anche se con corse poco frequenti, noi vi consigliamo di effettuare il giro in auto.

Itinerario in automobile

Il nostro itinerario parte da Firenze, dove, seguendo le indicazioni per la “Chiantigiana”, vi troverete immersi da vigneti, cantine e borghi. Lungo la strada è d’obbligo la visita di una delle cantine che troverete per fare una degustazione di vino, prima di iniziare con la visita dei paesi.

Visita ai paesi

1. Greve in Chianti

Il primo paese che incontrate è Greve in Chianti, considerato la porta del Chianti. Concedetevi qualche ora alla scoperta di questo Paesello, non molto grande, ma molto suggestivo. Da non perdere Piazza Matteotti, il cuore della città, centro dello shopping e del mercato. La piazza ha una forma triangolare e qui si trovano alcuni negozi di artigianato locale e la storica Antica Macelleria Falorni. Dopo aver visitato la piazza, vi consigliamo di visitare il Museo del Vino per conoscere meglio le tradizioni e la storia di questa terra. Questo museo è visitabile solo con i tour guidati (tutti i giorni alle 11:30 e alle 17.00) che partono dall’Enoteca Falorni, dove potrete fare anche una degustazione di vini e di altri prodotti locali.

2. Panzano in Chianti

Ritornate sulla Chiantigiana e dirigetevi verso un altro borgo molto carino: Panzano in Chianti. Iniziate la visita del paese da Piazza Gastone Bucciarelli, piena di bar e ristoranti (potete fermarvi qua a pranzo per assaggiare i piatti della cucina toscana), e da qui perdetevi tra le sue stradine. Da non perdere le mura, gli unici resti del suo passato medioevale. Dopo aver pranzato, dirigetevi poco lontano dal centro del paese, verso la Pieve Romanica di San Leolino, una delle più belle della zona del Chianti.

3. Castellina in Chianti

Proseguiamo il nostro itinerario nel Chianti arrivando a Castellina in Chianti, città ricca di storia, dalle origini medioevali e etrusche visibili presso il Museo Archeologico. Si possono ammirare i resti delle antiche torri, che un tempo avevano il compito di proteggere la città. Salite su quella principale, la Rocca, e ammirate il paesaggio sulla campagna. Dopo aver visto il paesaggio dall’alto, fate una passeggiata nel tunnel che si trova sotto le mura che circondano il centro della città, qui troverete alcune botteghe artigiane. Se siete interessati alla storia, poco distante dal centro storico si trova una tomba etrusca, Montecalvario, aperta al pubblico.

Weekend nel Chianti: un parco da visitare

4. Chianti Sculpture Park

Il Chianti non è solo vigneti e borghi, ma è anche parchi e arte. Il Chianti Sculpture Park racchiude tutto ciò. Il parco si trova a Pievasciata, non lontano da Castelnuovo Berardenga, qui arte e natura si fondono. Il Chianti Sculpture Park è ideale per trascorrere qualche momento di tranquillità ed è adatto a grandi e piccini, vi consigliamo di passarci qualche ora (l’ingresso al parco è a pagamento).

Borghi e castelli

5. San Gusmé

Dopo esservi rilassati nel parco, proseguite la visita del Chianti passando per San Gusmé, un piccolo borgo fortificato del comune di Castelnuovo Berardenga, è molto piccolo, ma ne vale la pena farci un salto. Da vedere la statua dedicata a Luca Cava che serviva per dare indicazioni alle persone sulla localizzazione di fertilizzanti per gli orti.

6. Castello di Brolio

Proseguiamo il nostro itinerario seguendo le tracce delle strade dell’Eroica, una strada che ogni anno ospita una gara ciclistica con bici d’epoca che si svolge nel mese di ottobre. Seguendo il percorso dell’Eroica, si arriva al Castello di Brolio della famiglia Ricasoli. L’interno del castello non è visitabile, ma con un piccolo contributo è possibile fare una passeggiata nei giardini, visitare la vigna ed effettuare una degustazione di vino presso la loro enoteca.

7. Radda in Chianti

Concludiamo il nostro itinerario tornando verso Firenze, sempre seguendo la strada bianca dell’eroica, arriviamo a Radda in Chianti. La città è piccolina e si visita in poco tempo, ma da non perdere sono le mura cittadine, la Ghiacciaia Granducale, dove si ha una bella vista.

Terminate la visita alla Casa del Chianti Classico con una degustazione di vini.
Con questo itinerario si riesce ad assaporare parte della zona del Chianti portando a
casa un bel ricordo di un weekend.

Questo articolo ti ha messo voglia di viaggiare? Benissimo!
Vai su Booking e trova l’hotel, il b&b o l’appartamento ideale per il tuo viaggio!
Oppure inizia la tua ricerca proprio qui sotto :)

Booking.com

Trova l’Hotel per te!

 

Stai cercando un volo per questa destinazione? Prenota con Skyscanner e trova facilmente il volo più economico secondo le tue date e le tue preferenze di aeroporto. Oppure, inizia la ricerca qui sotto!

Trova il tuo volo!

 

5 articoli

Informazioni sull'autore
Classe 1988, piemontese di nascita, ma toscana di adozione . Durante gli studi universitari in Scienze della Comunicazione si innamora del web e dei social networks, tanto da farli diventare strumenti del suo lavoro. Dall'unione di questa passione e di quella dei viaggi, nel 2017 nasce il suo family travel blog Eli and Fabi On the Road, dove associa ogni viaggio ad uno suo stile diverso. Ora è pronta a raccontare come si può viaggiare tanto spendendo poco.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Come MuoversiFederchicca

Le città della bicicletta in Europa, quali sono

Ti sei mai chiesto dove è più facile e dove è più sicuro andare in bicicletta? Te lo svelo io perché secondo recenti ricerca in Europa le città sicure per le biciclette non sono tante, ma sono bellissime e vale la pena visitarle tutte. Vieni a scoprirle.
Eventi

Capodanno in Piazza 2024: tutti gli eventi

Capodanno in Piazza 2024, tutti gli eventi in Italia e nelle Piazze principali per entrare nel nuovo anno a suon di musica, ballando e facendo festa con artisti nazionali e internazionali. Le migliori Piazze dove andare a festeggiare l’arrivo del nuovo anno.
Destinazioni

Casa Batlló si trasforma in un palcoscenico natalizio: concerto di luci e musica gratis per tutti!

A Natale, Casa Batlló diventa un palcoscenico di luci e colori. A Barcellona la celebre opera di Antoni Gaudì, completata nel 1907, attrae gradi e bambini dal 17 novembre fino al 18 febbraio, con un’esperienza notturna unica. Leggi l’articolo e scopri di più.