Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Cenacoli a Firenze, ecco San Salvi

1 minuti di lettura

Questo articolo è stato aggiornato il Marzo 3, 2016

san salvi firenze

La seconda indicazione per visitare capolavori d’arte senza i flussi turistici di Firenze è questa: andate a San Salvi! Per i non fiorentini, San Salvi era l’ospedale psichiatrico della città, un’area vastissima, quasi una città nella città, nella zona fra la stazione di Campo di Marte e lo stadio. Ma San Salvi è anche una chiesa e una ex abbazia vallombrosana, che è visitabile in alcune parti. Il Cenacolo di San Salvi è ovviamente la sala refettorio del convento, con una parete affrescata da Andrea del Sarto. L’affresco rappresenta l’Ultima Cena, ma rispetto all’altro cenacolo di cui vi ho parlato,  Sant’Apollonia, lo stile è diverso, siamo nel 1517, qui c’è movimento fra gli Apostoli, incredulità, colori vivi, toni raffinati negli abiti dei Dodici.

Nel piccolo museo, silenzioso non c’è solo questo affresco, ma anche altre opere appartenute all’abbazia della prima metà del Cinquecento oltre al  locale dove si trovava la cucina del convento, con un enorme e bellissimo camino in pietra. L’ingresso è gratuito e il Cenacolo è aperto da martedì a domenica, dalle 8,15 alle 13,50. Se ci venite nella bella stagione, a lato dell’ingresso trovate anche un bel giardino pubblico dove riposare nel verde

E per mangiare, già che dal centro siete venuti fin qui, non perdetevi la schiacciata di Pugi, in viale De Amicis 49R, a pochi minuti da via di San Salvi  dove si trova il Cenacolo. La schiacciata all’olio è un must a Firenze e quella di Pugi è favolosa e viene  sfornata in continuazione.  Questa zona si raggiunge con il treno da SM Novella (stazione Campo di Marte) oppure con l’autobus nr. 6 o nr. 20 da piazza San Marco.

[vlcmap]

193 articoli

Informazioni sull'autore
Per Francesca le vacanze sono sempre e solo viaggi, c’è tanto da vedere! Adora conoscere luoghi, parlare altre lingue, assaggiare i piatti del posto: cosa c’è di più bello? La bellezza la circonda sempre perché vive a Firenze e la Toscana è una grande regione che condividerà con voi.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Casa Batlló, la nuova esperienza immersiva a Barcellona

La nuova visita immersiva del capolavoro di Antonio Gaudi, parliamo di Casa Batlló e dei suoi nuovissimi 2000 mq dove sentirsi parte del genio e del capolavoro dell’artista spagnolo. Vola a Barcellona a vivere questa nuova esperienza e magia.
Curiosità

La leggenda di Curon Venosta

ll campanile del vecchio paese di Curon che emerge dalle acque, è diventato uno dei simboli della Val Venosta. Curiosi di scoprire la leggenda? Continuate a leggere: rimarrete sbalorditi!
Curiosità

Curiosità e leggende sul Lago di Braies

Ogni luogo, soprattutto nella penisola italiana, nasce con addosso un alone di leggende. Il Lago di Braies, a 97 km da Bolzano, fa parte di questi luoghi. Continuate a leggere per scoprire qualche curiosità e leggenda!
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!