Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Il Brasile e il Carnevale low cost

2 minuti di lettura
Lasciate da parte Rio e Salvador e scegliete le città di Recife e Olinda, il Carnevale in Brasile qui è quello vero, sentito, in cui si balla per giorni e si beve caipirinha, ecco come festeggiarlo.

Quando si parla di Carnevale, del più animato, del più tipico e riconosciuto, tutto il mondo pensa al Brasile. E dopo averlo vissuto non ho nessun dubbio sulla veridicità di questo pensiero.

brasile

Le città più famose per vivere un perfetto carnevale in stile brasiliano sono Rio e Salvador. Quello che la gente non sa è che una città come Salvador è carissima. Per far parte del carnevale si deve pagare una somma decisamente alta (al giorno è difficile spendere sotto i 1000 reais ovvero 330 euro) perché per partecipare si deve entrare dentro i cortei. Rimanere fuori vuol dire meno festa e pericolo. Salvador infatti, a malincuore, non è esattamente definibile come città tranquilla. Soprattutto a carnevale.

Un ottimo posto dove festeggiare, sconosciuto ai turisti ma famoso per i brasiliani, sono le vicine città di Recife e Olinda. Ci si può muovere con l’autobus da una parte all’altra a qualsiasi ora del giorno e della notte. La festa qui non finisce mai.

brasile-carri

Di giorno Olinda, che riunisce più di 500 gruppi carnevaleschi e ospita più di un milione di persone, accoglie i suoi visitanti con un fiume di persone, musica in ogni lato, travestimenti e cachaça. Il carnevale di Olinda fa rivivere una magia appartentente al passato, dove le persone del posto e i turisti si mischiano nei ritmi tradizionali dello stato di Pernambuco con le sue danze africano/portoghesi.

Non mancano i grandi concerti di samba, maracatu, reggae, frevo e coco, grandi stili musicali dello Stato ospite. Tamburi e canti in ogni dove. E ovviamente immancabile il cavaquiño, indispensabile strumento nella samba come fusione tra ritmo e armonia.

brasile-sfilate-carnevale

Recife viene vissuta più la notte. Qui i concerti sono più grandi e si festeggia per la maggior parte a Recife Antiguo. La città ospita per il carnevale artisti internazionali e nazionali, per celebrare in grande questi 5 giorni di festa. Il carnevale infatti comincia di sabato fino a mercoledí a mezzogiorno. Consiglio di allenarsi…come se fosse una maratona perché la festa è continua.

L’inizio viene scandito con il Galo da Madrugada (il Gallo dell’Alba) dove la gente, travestita, si scatena al ritmo di samba e frevo. Come dicevo la gran differenza di questo carnevale è che è più tipico, con gruppi che sono liberi di suonare il proprio stile musicale e realizzare il proprio spettacolo.

brasile-olinda

I brasiliani vanno matti per questo avvenimento quindi, anche se non sei una persona organizzata, se vuoi partecipare nella maniera meno cara possibile ti devi organizzare con anticipo. Le due città pullulano di gente che fa couchsurfing. Comincia a contattare i tuoi possibili anfitrioni almeno un mese e mezzo prima di carnevale. Se preferisci situazioni più “comode” organizzati comunque con molto anticipo. Sappi che le pousadas e gli hotel avranno un’impennata di prezzo davvero considerevole. Considera quindi anche l’opzione del Airbnb.

brasile-olinda-mare-di-gente

Il problema dell’alloggio è il più complicato. Per muoversi da una città all’altra, gli autobus costano 3 reais (1 euro) e sono presenti a tutte le ore del giorno e della notte, organizzatissimi per il carnevale.

Le città sono inoltre piene di baracchini ai lati della strada che vendono cibo, birra e caipirinha quindi non si avrà mai il problema della sopravvivenza (e delle necessità fiestere i brasiliani amano la caipirinha, la troverete economica (2 euro) in ogni lato).

brasile-olinda-festa
E per la festa all’interno delle città, beh il deplian di informazioni c’è ma consiglio vivamente di seguire la folla e l’orecchio e fermarvi dove la musica vi rapisce, c’è solo l’imbarazzo della scelta!

Foto di Leandro Neumann CiuffoRaulguilherme jofili

3 articoli

Informazioni sull'autore
Riminese laureata in Comunicazione allo IULM a Milano e innamorata della sua nuova casa, Barcellona, molla tutto per andare a esplorare mondi, culture, musica, sapori in Sudamerica con un biglietto solo andata. Viaggia sola con lo zaino, il suo ukulele e pensa che vivere esperienze sia la maniera migliore di imparare e conoscere.
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Salar de Uyuni: come organizzare un’escursione

Paesaggi meravigliosi, notti stellate e tante emozioni da vivere nel Salar de Uyuni in Bolivia: uno dei luoghi da visitare nella vita! Tutti i dettagli e i consigli tecnici nel post.
Destinazioni

Perito Moreno: come organizzare la visita

Un’avventura indimenticabile tra i ghiacci, ammirando panorami mozzafiato e scegliendo magari anche di partecipare ad un minitrekking organizzato: tutti i consigli per il vostro viaggio in Patagonia nel post.
Destinazioni

Rio De Janeiro, 10 tappe da non perdere

Se il Brasile è il vostro sogno nel cassetto, ecco alcuni pratici consigli per visitare in autonomia la bellissima e multiculturale Rio De Janeiro.
Rimani aggiornato sulle ultime news, le mete da sogno e i piccoli borghi italiani da visitare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.