Come viaggiare di più spendendo di meno

Destinazioni

Bocca della Verità a Roma, dove si trova

2 minuti di lettura

Questo articolo è stato aggiornato il Febbraio 5, 2014

bocca della verità

Passeggiando per Roma, in lungo e in largo, l’altro giorno mi è capitato di imbattermi nella famosissima Bocca della Verità. La Bocca della Verità è un posto che si sa che si trova a Roma, anche se spesso non si sa precisamente dove si trova, ma non la si va mai a vedere. E`vero, se siete già stati alla Bocca della Verità, basta e avanza, non c’è molto da vedere, ma almeno una volta, durante una visita a Roma, bisogna proprio andare.

Riconoscerete la Bocca della Verità per la lunga fila che ogni volta si trova davanti al monumento. Per fare una foto alla bocca bisogna pagare ciascuno 0.50€ e bisogna anche fare un po’ in fretta che c’è tutta una fila che freme per arrivare, mettere la mano, farsi fare un click e andare via. Come vi dicevo, niente di troppo eccitante a dire la verità, ma una volta si può anche fare.

La Bocca della Verità la riconoscerete subito appena arrivati. Qualcuno l’avrà visto in qualche film e qualcuno invece l’avrà visto in foto, impossibile non avere anche solo a mente la sua “faccia”. Questo mascherone in marmo, murato in uno dei lati della chiesa di Santa Maria in Cosmedin di Roma dal 1632, viene datato intorno al I secolo.

Questo volto maschile barbuto, nell’antichità, aveva una funzione che ancora non si è riusciti bene a capire quale fosse. Una funzione incerta. Qualcuno afferma fosse un tombino, altri invece non si spingono così indietro nel tempo e legano la sua storia a quando la Bocca della Verità viene menzionata per la prima volta nel XI secolo nei primi Mirabilia Urbis Romae, la guida medievale per pellegrini dell’Antica Roma, dove alla Bocca viene attribuito il potere di pronunciare oracoli.

Tante le leggende, non solo italiane ma anche tedesche che vennero attribuite alla Bocca della verità, ma la più notat è di certo una leggenda popolare. Un racconto popolare è quello della una donna infedele che, condotta dal marito sospettoso alla Bocca della Verità per essere sottoposta alla prova, riuscì a salvare la sua mano con un’astuzia. La donna incriminata infatti disse all’amante di presentarsi anche lui nel giorno in cui sarebbe stata sottoposta alla prova e che, fingendosi pazzo, la abbracciasse davanti a tutti. L’amante eseguì perfettamente quanto da lei richiesto. Così la donna, al momento di infilare la sua mano nella Bocca, poté giurare tranquillamente di essere stata abbracciata in vita sua solo da suo marito e da quell’uomo che tutti avevano visto. La donna in questo modo riuscì a non farsi mordere la mano dalla bocca, nonostante avesse tradito il marito.

Il nome “Bocca della verità” compare solo nel 1485 e le stampe e i disegni che da allora si susseguono ci danno un’immagine diversa della bocca, che si trovava in origine all’esterno del portico della chiesa.

Oltre alla Bocca della Verità io vi consiglio di dare uno sguardo anche alla Chiesa di Santa Maria in Cosmedin, che Papa Adriano I la fece ricostruire alla fine dell’VIII secolo e che è stata poi in seguito rivista e ristrutturata certo. Entrate e godetevi la struttura e i pavimenti, stiamo parlando di quella che viene considerata una delle chiese più antiche di Roma.

[vlcmap]

2042 articoli

Informazioni sull'autore
Federica è direttrice del giornale e fondatrice di Viaggi low Cost. Viaggiatrice incallita ha iniziato il suo diario di viaggio nel 2008. E` stata definita nel 2020 da Lonely Planet "la pioniera dei blog di viaggi in Italia". Nel suo profilo Instagram (@federchicca) e nel suo blog personale www.federicapiersimoni.it tante avventure, non solo di viaggi!
Tutti gli articoli
Potrebbe interessarti anche
Destinazioni

Casa Batlló, la nuova esperienza immersiva a Barcellona

La nuova visita immersiva del capolavoro di Antonio Gaudi, parliamo di Casa Batlló e dei suoi nuovissimi 2000 mq dove sentirsi parte del genio e del capolavoro dell’artista spagnolo. Vola a Barcellona a vivere questa nuova esperienza e magia.
Curiosità

La leggenda di Curon Venosta

ll campanile del vecchio paese di Curon che emerge dalle acque, è diventato uno dei simboli della Val Venosta. Curiosi di scoprire la leggenda? Continuate a leggere: rimarrete sbalorditi!
Curiosità

Curiosità e leggende sul Lago di Braies

Ogni luogo, soprattutto nella penisola italiana, nasce con addosso un alone di leggende. Il Lago di Braies, a 97 km da Bolzano, fa parte di questi luoghi. Continuate a leggere per scoprire qualche curiosità e leggenda!
Rimani aggiornato sulle news di viaggio.
Iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.