California e parchi, viaggio on the road: le tappe da non perdere

California e parchi: itinerario in self-drive

California e parchi: itinerario in self-drive

Se sognate la California, non potete perdere questo post, con tanti consigli utili sulle tappe imperdibili per un viaggio on the road.

di , | Come Muoversi

Booking.com

Hai mai sognato di sorvolare l’Oceano Atlantico e gli interi Stati Uniti per visitare la costa ovest: la mitica California, per poi dirigerti verso gli spettacolari parchi dello Utah, del Nevada e dell’Arizona? Credo proprio di sì!

La West Coast: Dall’Oceano al deserto

Questo è un viaggio unico da fare almeno una volta nella vita, un’emozione irripetibile soprattutto se vissuta “on the road”.

Girando in auto in libertà puoi goderti gli innumerevoli panorami mozzafiato che cambiano anche più volte in una giornata, e puoi incontrare e scoprire le persone che vivono nei paesini più sperduti con le loro abitudini ed i loro ritmi.

Puoi vivere il brivido di un’avventura senza correre alcun pericolo – se sai come fare!

Ti propongo un itinerario collaudato per un viaggio che ricorderai per tutta la vita!

L’itinerario è studiato per essere svolto durante l’estate, non presenta particolari difficoltà e tocca località molto ben attrezzate turisticamente, anche quelle più remote.

Partenza da San Francisco

A questa città devi dedicarti almeno due giorni, preferibilmente tre. La più europea delle città della costa ovest, amerai il Pier 39 in una giornata assolata e la sua zuppa di granchio contenuta in una succulenta ciotola di pane tanto quanto il Golden Gate Bridge avvolto nella nebbia!

Yosemite National Park (si pronuncia iosémiti, per carità!)

Immancabile il passaggio nella Yosemite Valley con tante soste quante hai tempo di farne per ammirare cascate e paesaggi che ricordano le nostre alpi…

Ma negli USA tutto è grande, e questo parco è immenso! Non perderti la vista di El Capitan al tramonto. Consiglio almeno 1 notte nella Valley o, in alternativa, a El Portal. Se riesci, fermati una notte anche sulla Tioga Road: questa parte del parco affacciata verso la Death Valley è più selvaggia e certo non meno bella.

Death Valley

Partendo da Bishop prima dell’alba potrai raggiungere la Valle della Morte molto presto. Affascinante nella sua nuda semplicità, ma complicata da visitare per il caldo. Organizzati bene con tanta acqua e copri la testa.

Las Vegas

Una notte a Las Vegas è d’obbligo. Resterai senza fiato per lo spettacolo di luci e colori.

Bryce Canyon

Dal deserto del Nevada ai pinnacoli di questo parco geologicamente unico. Colori rossi dalle mille sfumature e tanti punti di sosta per panorami indimenticabili. Prima di arrivare attraverserai lo Zion National Park e la Dixie Forest. Consiglio di dormire almeno una notte.

Capitol Reef National Park, Dead Horse Point

Lungo la strada per Moab potrai avere il tempo di visitare questo parco che non è mai affollato. La sosta al Dead Horse Point prima del tramonto è immancabile: vista da togliere il fiato! Consiglio di dormire una sola notte a Moab.

Arches e Canyonlands

Due parchi nel cuore dello Utah tutti da esplorare. Consiglio di fare un’escursione lungo i sentieri segnalati: potrete ammirare scorci unici e respirare la calda aria del deserto rosso.

Monument Valley

La mitica sagoma della Monument accoglie i viaggiatori da millenni: impossibile non emozionarsi soprattutto se ti lascerai accompagnare da una guida indiana nell’esplorazione più autentica della valle. I top: dormire una notte nell’hotel all’ingresso del parco per vedere l’alba.

Lago Powell e Antelope Canyon

Questo tocco di blu nel mezzo del deserto compare inaspettatamente. Consiglio una notte a Page per poi visitare l’Antelope Canyon e riposare un pomeriggio. Il tour è piuttosto impegnativo, ogni tanto bisogna riprendere fiato!

Grand Canyon

Non ha bisogno di presentazioni. Unico se visto dall’elicottero e se vissuto nella sua parte più autentica: il fiume. Consiglio una giornata di rafting sul Colorado. Indimenticabile. Almeno una notte, meglio due notti o tre, nel Grand Canyon Village.

San Diego

Direzione Oceano. Possibile una notte intermedia a Laughlin oppure al Joshua Tree. A San Diego impossibile stare meno di due notti. Tre è molto più comodo. Imperdibile il Sea Word e una passeggiata nel Gaslamp la sera, alla scoperta dei locali più trend.

Los Angeles

Tre notti per esplorarla sono appena sufficienti: un solo giorno è per gli Universal Studios, ed un’altra giornata per scoprire le sue località costiere, da Santa Monica a Malibu.

Da Los Angeles si riprende l’aereo per tornare a casa.

Il sogno è finito, ma ti garantisco che ogni volta che riguarderai le fotografie di questo viaggio il tuo cuore si riempirà di gioia.

Almeno così è per me.

Booking.com

© 2018 - Riproduzione riservata

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Booking.com

Mini guida

New York, la mini guida della prima volta, prima parte

Viaggio a New York cosa vedere in 7 giorni

Il mio viaggio a New York è stato un sogno. Era da quando ero piccola che desideravo vedere la città di New York e quando mi hanno regalato i...